30 Agosto 2021
LIBRI E AMBIENTE

Bookolica, scrittori e lettori creativi in Sardegna

30 Agosto 2021
LIBRI E AMBIENTE

Bookolica, scrittori e lettori creativi in Sardegna

30 Agosto 2021
LIBRI E AMBIENTE

Bookolica, scrittori e lettori creativi in Sardegna

Dal 10 al 12 Settembre 2021 uno scambio ininterrotto di esperienze fra scrittori, lettori e artisti attraverso letture, performance, musica e laboratori per rileggere sotto una nuova luce le più recenti proposte editoriali. Ritorna per la quarta edizione in Sardegna Bookolica, il festival dei lettori creativi. Si svolge a Tempio Pausania, comune della provincia di Sassari.

Il pre-festival prevede un dialogo con ospiti, curatrici e curatori, occasione di incontro e scambio nei comuni dell’Alta Gallura.

Gli incontri, della durata ciascuno di un’ora, si svolgono totalmente online dal 2 Settembre al 7 Settembre 2021, dalle ore 19:00, e sono aperti.

Quest’anno Bookolica – Festival dei lettori creativi si arricchisce di nuovi contenuti e propone al pubblico un Pre-festival, da giovedì 2 a martedì 7 settembre, che pone al centro l’ambiente e nello specifico l’emergenza climatica, tema sempre più urgente, come certifica l’ultimo rapporto sulla scienza del clima globale, pubblicato il 9 agosto di quest’anno dall’IPCC (Panel scientifico dell’ONU sul cambiamento climatico).

La novità, all’interno di questa edizione 2021 del Festival, si articola in una serie di incontri – tutti online – realizzati con il patrocinio dell’Università degli Studi di Firenze e curati da Massimo Carta, Docente al Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’UNIFI, e da Marzio Chirico, attivista ambientale.

Affrontando il problema da differenti punti di vista, autrici e autori presentano i loro recenti lavori e gli obiettivi che li animano, in un dialogo accessibile e attuale con ospiti, curatrici e curatori.

PROGRAMMA SELEZIONATO

Si parte il 2 settembre 2021 con “Le api e il futuro del pianeta”, un incontro e dialogo con i giornalisti Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga partendo dal libro “La rivoluzione delle api. Come salvare l’alimentazione e l’agricoltura nel mondo”, 2018, Nutrimenti Editore, prefazione di Vandana Shiva.

Il 3 settembre 2021 è la volte de “Il mare ci unisce, sfruttiamo la brezza” incontro con Giorgio Brizio (attivista Fridays For Future) sulla base di “Non siamo tutti sulla stessa barca”, 2021, Slowfood Editore.

Il 4 settembre 2021 “Gli alberi, noi, il mondo” vedrà Francesco Ferrini (docente dell’Università di Firenze) e con Ludovico del Vecchio (scrittore) dialogare su “La Terra salvata dagli alberi”, 2020, Elliot Editore. Il testo spazia dagli aspetti scientifici (la distribuzione degli alberi sulla Terra, la loro evoluzione dagli inizi della vita, perché possono arrestare la catastrofe climatica) al loro valore nella società e nella cultura umane, per arrivare ai consigli pratici: quali alberi è più utile piantare, come e quando farlo, come attraverso gli alberi occuparsi di acqua e nutrimento.

Il 5 settembre 2021 Elena Granata (docente Politecnico di Milano) parla di “Biodivercity. Città aperte, creative e sostenibili che cambiano il mondo”, 2019, Elliot Editore e “Gli inventori dei luoghi che abiteremo” . Nell’incontro si affronta il tema delle città e di regioni metropolitane. Come ogni cosa in natura nasce dalla biodiversità, anche nelle città contemporanee ogni cambiamento ha origine dalla varietà e dalle differenze sociali, dalla creatività umana che continuamente rimescola le carte e spinge l’innovazione in direzioni impreviste.

Il 6 settembre 2021 ci sarà un incontro e dialogo con Annalisa Corrado (autrice) “Le ragazze salveranno il mondo. Da Rachel Carson a Greta Thunberg: un secolo di lotta per la difesa dell’ambiente”. Una discussione che parte da Rachel Carson, la donna che sconfisse le multinazionali del DDT, passando per la premio Nobel Wangari Maathai, l’instancabile attivismo di Jane Fonda, fino alla mobilitazione generata da Alexandria Ocasio-Cortez e Greta Thunberg, in un’alleanza intergenerazionale tra donne che non smettono di combattere per difendere il pianeta. L’emergenza climatica, così come tante altre sfide globali, non si vinceranno mai senza l’empowerment delle donne di tutte le età, vero motore del cambiamento prossimo futuro, come il libro dimostra.

Il pre-festival si conclude il 7 settembre 2021 con Franco Borgogno (autore) con “Plastica. La soluzione siamo noi”, 2020, ed. Nutrimenti, un volume che ruota attorno ad un materiale simbolo di progresso, ma anche di spreco e cattive politiche. A partire dalla plastica, il libro racconta dodici storie di successo di persone che dal basso sono riuscite a giocare un ruolo importante nella lotta contro l’inquinamento, dimostrando che l’impegno individuale può fare la differenza e che ognuno di noi, a seconda delle proprie vocazioni, risorse e competenze, può fare la cosa giusta.

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Anche l’arte è un bene rifugio

Non solo banconote e lingotti d’oro. I veri nuovi beni preziosi definiti beni rifugio sono adesso le opere d’arte contemporanea.

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?