Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 31/01/2021
NUOVO FORMATO

Calendario Curvy 2021, l’edizione digitale col sorriso

Indubbiamente il 2020 è stato un annus horribilis causa Covid e molti artisti e addetti ai lavori nel campo dello spettacolo, ma non solo, hanno dovuto reinventarsi e “cambiare rotta” in pochissimo tempo e con grande forza di volontà per non rimanere troppo lontani dal proprio pubblico. La speranza che ha sempre tenuto presente Barbara Christamann, ideatrice del Calendario Curvy, e che le ha permesso di non arrendersi, si è rivolta all’arrivo del nuovo anno,  ricco di progetti per un futuro migliore dopo un anno appunto vissuto a distanza con molte precauzioni per tutti. Un anno difficile che non le ha permesso di realizzare il classico calendario curvy a cui ci aveva abituato fin troppo bene, perciò ha deciso di confezionare Il calendario curvy 2021 selezionando le immagini più significative degli anni passati.  

Questo progetto di valorizzazione delle donne curvy e plussize, Barbara Christmann lo porta avanti da quasi un decennio e si rivolge a sostegno delle donne invitandole ad amarsi, accettarsi e valorizzarsi. “Oggi giorno sembra quasi normale andare verso l’inclusione, visto che molti giornali puntano alla bodypositivity, la diversità dei corpi”, spiega Baraba Christmann. “Sono stata tra le prime in Italia a mostrare donne normali con le loro forme morbide, senza ritocchi per regalare benessere e accettazione a una fetta di mercato che rappresenta circa la metà delle donne italiane. Ogni anno ho cercato attraverso un casting le donne più idonee per questo progetto rivolto ad aiutare altre donne. La bellezza sta negli occhi di chi guarda e ho scelto alcune ragazze che in seguito sono diventate modelle, influencer o semplicemente donne sicure di sé e felici della loro vita.”

Dunque, una selezione speciale dei numeri passati un “Best of Beautifulcurvy” che è visibile solo online su www.beautifulcurvy.com per garantire la continuità del progetto, portando avanti l’idea di valorizzazione della bellezza non stereotipata ma naturale e senza ritocchi, per sottolineare che la bellezza appunto non è legata solo alla magrezza, ma al benessere del proprio corpo nel proprio corpo in salute.

Ogni persona – continua Barbara Christmann – è bella con il suo carattere, la sua personalità e il suo cuore che ci rende uniche. La bellezza traspare dagli occhi, dal sorriso e dal fascino che ci colpisce. Un mix tra l’involucro che si vede, e il contenuto che si scopre strada facendo.

La scelta delle immagini è un racconto di vita tra gli abbracci che mancano nella nostra vita, alla nostra dedizione per la cucina visto che lo scorso anno, rimanendo chiusi in casa, è stato un tema molto approfondito. “Le donne morbide sono rassicuranti e nell’arte rappresentano la bellezza pura come nella primavera di Botticelli”, conclude così Barbara Christmann. “La partecipazione al calendario per molte donne è un percorso di crescita personale, dopo essersi messe in gioco su un set fotografico, superano certe paure e si confrontano con altre donne. Una bella esperienza di crescita che lascia le sue tracce.”



Trends - 08/06/2018

Robert Indiana, intrappolato in quel LOVE d’arte

La scomparsa dell'artista americano Robert Indiana, tanto pop da prendere il cognome dallo stato d'a [...]

Leisure - 01/01/2019

Il Primivitismo a Roma, con i grandi artisti del Novecento

Nel 1800 l'Occidente prese coscienza dell'esistenza di culture diverse al di fuori dell'Europa e Ame [...]

Leisure - 12/11/2018

Il sax di James Senese, arte senza tempo

C'è un filo molto robusto che lega Napoli alle spoinde delle terre d'oltreoceano e se questo fi [...]

Top