Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 03/03/2020
RISORSE UMANE

Cesare Diligenti con la scrittura aiuta chi cerca un lavoro

Molte volte si tende a considerare lo scrittore come una persona di successo, che scrive per soldi o che realizza – in modo semplice – una serie di contenuti facilmente vendibili e collocabili sul mercato che lo porteranno al successo in breve tempo. Non è così. Il mondo dell’editoria è particolarmente complesso.

Esiste infatit un gruppo “silente” di autori che scelgono per volontà e per passione la via della scrittura rendendola un vero lavoro. E la professione dello scrittore, soprattutto se emergente non è semplice.

La storia di Cesare Diligenti, scrittore per passione, a 36 anni ha deciso di mettere in discussione tutta la sua vita e stravolgerla completamente. Per Cesare è stata una scelta importante frutto di riflessioni profonde che portava avani da anni.

“Mi sono fatto molte domande negli anni. Ma “il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni…” sosteneva Eleanor Roosvelt. E in questa frase io, Cesare Diligenti, classe 1980, ho trovato la risposta che cercavo“, afferma l’autore.

Cesare ha, quindi, deciso di diventare scrittore per professione dopo che ha ricoperto per 17 anni un ruolo commerciale da venditore. Nonostante fosse bravo non era felice e per questo motivo ha iniziato a guardarsi in giro e a provare nuove esperienze, nuovi settori.

Sebbene chi lo circondava lo disincentiva o lo mortificava, lui non era felice finché un giorno, decise di scrivere il suo primo libro, un manuale su come superare i colloqui di lavoro, in quanto sentiva la necessità di aiutare gli altri. Afferma Cesare: “Ho lavorato nel settore delle risorse umane, conoscevo bene il mondo dei recruiter. Ma altrettanto bene, continuando a sostenere colloqui in cerca di un’occupazione che mi rendesse felice, ho visto anche l’altro lato della medaglia.

Da questo connubio è nato Colloquio in 7 mosse, un vademecum in cui Cesare spiega, passo per passo, come affrontare con successo i colloqui di lavoro, trovando cosa lo rendeva felice: scrivere.

Oggi è uno scrittore esordiente ed è felice. Le sue prime soddisfazioni sono arrivate dai concorsi vinti.

Testo a cura di Francesca Rizzi.



Design of desire - 10/09/2018

A Maison & Objet anche la pelle italiana

Fino all'11 settembre 2018 a Parigi presso il Parc des expositions Paris Nord Villepinte, Maison [...]

Society - 19/05/2017

Il vinile diventa un film per appassionati, ecco il crowdfunding per Vinilici

Chi lo dava per spacciato fin dagli anni 90 si sta ricredendo. Il vinile è più in salute che mai e [...]

Design of desire - 19/06/2017

Markku Piri, un finlandese all’Aranciera di Villa Borghese

Si respira aria di Finlandia all'Aranciera di Villa Borghese per la mostra dell'artista Markku Piri. [...]

Top