11 Giugno 2024
MELODRAMMA BAROCCO NEI MUSEI

Combattimento di Tancredi e Clorinda, valorizzazione della cultura

11 Giugno 2024
MELODRAMMA BAROCCO NEI MUSEI

Combattimento di Tancredi e Clorinda, valorizzazione della cultura

11 Giugno 2024
MELODRAMMA BAROCCO NEI MUSEI

Combattimento di Tancredi e Clorinda, valorizzazione della cultura

Un melodramma barocco e creatività contemporanea nei musei: il progetto si chiama “Combattimento di Tancredi e Clorinda” ed è un obiettivo ambizioso per il panorama culturale italiano.

Il Combattimento di Tancredi e Clorinda, un progetto per la valorizzazione delle attività di spettacolo dal vivo negli istituti e nei luoghi della cultura promosso dalla Direzione generale Musei e cofinanziato della Direzione generale Spettacolo.

Per la realizzazione del progetto, i Musei nazionali di Perugia – Direzione regionale Musei nazionali Umbria – e in particolare il Museo archeologico nazionale e Teatro romano di Spoleto – hanno istituito, con il supporto della Direzione generale Musei, un partenariato condiviso da altri cinque importanti luoghi della cultura: Villa Pisani a Stra, il Castello e Parco di Racconigi, il Castello Svevo di Bari, la Certosa di San Martino a Napoli e il Parco archeologico di Venosa; a questi si aggiunge Castel Sant’Angelo a Roma, che ospiterà l’iniziativa nell’ambito della rassegna estiva Sotto l’angelo di Castello.

Lo spettacolo è realizzato dal Centro Coreografico Nazionale / Aterballetto in coproduzione con il Teatro Regio di Parma / Festival Verdi, il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale/ Torinodanza Festival e Ghislierimusica – Centro di Musica Antica.

Alla presentazione sono intervenuti il Direttore generale Musei Massimo Osanna, il Direttore del Servizio I della Direzione generale Spettacolo Carmelina Miranda, il Vice Direttore generale per la Diplomazia pubblica e culturale del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Filippo La Rosa, il Direttore dei Musei nazionali di Perugia – Direzione regionale Musei nazionali Umbria Costantino D’Orazio e il Direttore del Centro Coreografico Nazionale /Aterballetto Gigi Cristoforetti.

L’ambizioso progetto vede nei musei l’incontro tra il melodramma barocco, la musica dal vivo, la danza e la regia contemporanea, costruendo un percorso in grado di svilupparsi in alcuni luoghi emblematici del patrimonio, con l’obiettivo di offrire ai pubblici un’esperienza unica. Una confluenza di linguaggi differenti frutto di una co-progettazione di spettacoli per palcoscenici atipici e spazi monumentali.

Il risultato è una vera e propria tournée, tra settembre e ottobre 2024, che farà tappa in numerosi luoghi della cultura, ciascuno portatore di un valore storico e artistico peculiare.

Oltre ad alcuni fra i più importanti Musei nazionali, il progetto si arricchisce di coproduttori teatrali aperti alla generazione di sinergie innovative: il Teatro Regio di Parma, con la programmazione al Festival Verdi, il Teatro Stabile di Torino / Teatro Nazionale per il Torinodanza Festival e il Ghislierimusica – Centro di Musica Antica per la cura del cast musicale, insieme al Regio, e la presentazione dello spettacolo al Kosmos – Museo di Storia Naturale Università di Pavia.

Il progetto di danza e musica dal vivo nei musei Il Combattimento di Tancredi e Clorinda – dice Massimo Osanna, direttore generale Musei per il Ministero della Cultura – costituisce una nuova tappa nel percorso di valorizzazione del patrimonio culturale attraverso i linguaggi legati all’apporto di tutte le arti. Con la sua espressività e la capacità di coinvolgere, la danza arricchisce l’esperienza museale, rendendola viva, dinamica e accessibile per tutti. La sinergia tra le numerose istituzioni che, a diverso titolo, hanno collaborato al progetto, ci permette ora di presentare lo spettacolo in diversi luoghi della cultura di tutto il territorio nazionale, assumendo questa iniziativa tra le buone pratiche del Sistema museale nazionale”.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Una sera di arte a Brera

Arte a Brera anche di sera. Una delle strade più autentiche e antiche di Milano si mette in mostra per

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”