Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 17/07/2019
"MARKETER OF THE YEAR"

Ecco perché Brembo è stato premiato per il marketing

La Società Italiana Marketing (SIM), associazione che dal 2003 riunisce l’intera comunità accademica della disciplina, ha conferito a Roma il premio “Marketer of the Year” e la qualifica di socio onorario al presidente e fondatore della Brembo S.p.A, Alberto Bombassei.

Brembo è fornitore dei costruttori più prestigiosi a livello mondiale – di autovetture, motocicli e veicoli commerciali – di sistemi frenanti ad alte prestazioni, nonché di frizioni e altri componenti per il settore racing. Inoltre, ha un’indiscussa supremazia nel settore sportivo con oltre 400 campionati mondiali vinti sino a oggi. L’azienda opera in 14 Paesi di 3 continenti, con 24 stabilimenti e siti commerciali. Il fatturato 2018 di Brembo, che è proprietaria dei marchi Brembo, Breco, AP, Bybre, Marchesini e opera anche attraverso il marchio AP Racing, è stato pari a 2.640 milioni.

Il presidente Bombassei – come riportato nella motivazione del premio consegnato dai professori di Marketing delle università italiane – è “protagonista della scena industriale del nostro Paese, per aver creato un brand italiano leader nel mondo attraverso un nuovo marketing che, a partire dall’eccellenza qualitativa, ha reso i sistemi frenanti per auto, moto e veicoli industriali prodotti fondati su uno stile unico, in linea con il design dei veicoli equipaggiati”.

Il Marketer of the Year, dunque, si aggiunge ai numerosi premi e riconoscimenti di grande rilievo assegnati negli ultimi anni ad Alberto Bombassei in Italia e all’estero. Tra questi, sono da ricordare il Premio Leonardo, conferitogli nel 2017 dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’inclusione nella Automotive Hall of Fame – la più alta onorificenza nell’industria automobilistica mondiale, anche questa a lui riconosciuta nel 2017 – ed il premio “Imprenditore dell’Anno 2012” di Ernst&Young. Oggi Bombassei è alla guida di un’impresa realmente globale che, con circa 11.000 dipendenti (il 10% dei quali è impegnato in ricerca e sviluppo), è leader mondiale ed innovatore riconosciuto della tecnologia degli impianti frenanti a disco per veicoli. “Il riconoscimento che SIM mi ha attribuito – afferma Alberto Bombassei, presidente Brembo S.p.A. – ha un particolare significato per me e per la mia azienda. È la ulteriore conferma che il successo di Brembo nasce non solo dall’eccellenza dei nostri prodotti ma anche, e non certo marginalmente, dall’estetica, dall’attenzione al design con cui immaginiamo e produciamo i nostri dischi e le nostre pinze freno. Già nel 2004 un nostro freno ha vinto il Compasso d’Oro, un premio in cui tradizionalmente si sono affermate industrie in cui il bello è determinante nella percezione del prodotto. È il riconoscimento dei designer, degli architetti. Oggi il marchio Brembo dà prestigio, e alcuni produttori lo utilizzano addirittura nella loro comunicazione pubblicitaria. È un fatto che non solo ci inorgoglisce ma ci conferma ancora che la strada dell’eccellenza non passa soltanto dalla ricerca, dall’innovazione, dalla tecnologia ma anche da quella qualità che è patrimonio di noi italiani: una naturale attitudine a fare cose belle, anche le più insospettabili e inattese”. La SIM è la società scientifica che promuove e diffonde la cultura di mercato nelle università e nelle imprese al fine di rafforzare la competitività del Paese. “Il premio della Società Italiana Marketing ‘Marketer of the Year’ – spiega Riccardo Resciniti, presidente SIM – nasce dall’intenzione di identificare e premiare le eccellenze del Made in Italy nel mondo. Eccellenza non significa soltanto sapere creare valore economico, fatturato ed esportazioni ma significa anche saper creare valore sociale”.

Lo Steering Committee, nato all’interno della Società Italiana Marketing proprio per gestire i rapporti tra il mondo delle università e quello delle imprese, riunisce tutti i marketing manager delle società partner. “In un mondo che cambia velocemente sull’onda dalla trasformazione tecnologica e digitale – continua Luca Bonansea, direttore commerciale BNL – Gruppo BNP, presidente dello Steering Committee – è fondamentale un aggiornamento continuo delle competenze per avere skills adeguati rispetto a quanto richiesto oggi dal mercato del lavoro. In questo contesto, la Società Italiana Marketing è un veicolo privilegiato dove si incontrano le esigenze delle imprese e le opportunità di approfondimento e conoscenza offerte delle università. Sempre più spesso la complementarietà, l’agilità e la capacità di apprendere hanno un’importanza cruciale e diventano una precondizione per favorire l’attitudine di un’impresa ad innovare ed accrescere la propria competitività”.

Immagine 1: Alberto Bombassei ritira il premio Marketer of the Year

Immagine 2: Riccardo Resciniti, Alberto Bombassei, Luca Bonansea


Luxury - 13/12/2019

BMW, il lusso su strada con le sinfonie e la street art

Ci saranno suoni di prestigiosi musicisti d'ora in poi a bordo delle auto di lusso BMW. London Symph [...]

Trends - 04/04/2018

I trend visivi del 2018: realismo e rinascimento

Getty Images è una banca di foto enorme, che vanta milioni di utenti e migliaia di immagini disponi [...]

Leisure - 27/08/2018

L’arte è “Identity” a Rozzano e Wincity di Milano

"Identity" è il tema delle due mostre estive che si sono svolte rispettivamente presso il Centro [...]

Top