25 Maggio 2024
“DON’T ASK ME WHY”

Fabio Gomez torna alla dance coi Goodguys

25 Maggio 2024
“DON’T ASK ME WHY”

Fabio Gomez torna alla dance coi Goodguys

25 Maggio 2024
“DON’T ASK ME WHY”

Fabio Gomez torna alla dance coi Goodguys

“Don’t Ask me Why” è il nuovo brano che ci introduce all’estate in musica secondo Fabio Gomez. Il pop idol italo-svizzero torna con una canzone che nasce da una pura ispirazione blues e si fonde con un genere molto attuale, quello della EDM. Il singolo è una hit pop dance dalla caratura internazionale accostabile a produzioni come Sigala, Topic, Meduza, Giants e Becky Hill. Il testo della canzone, scritta con Peggy Johnson, descrive in maniera fine e poetica un rapporto amoroso lasciando spazio alla fantasia erotica dell’ascoltatore.

Il cantautore ha lanciato “Don’t Ask Me Why” richiamando alcune atmosfere divertenti e oscure dei club anni 90 con la sua potente e rinvigorita voce. I cultori degli idoli dance saranno anche ipnotizzati dal video girato in atmosfera notturna, dove Fabio Gomez esalta tutta la sua eleganza e prestanza fisica.

Tra gli stylists del video di “Don’t Ask Me Why” ci sono nomi e firme importanti come quella di Etam Paris, Cifra WKS e la stilista Isabel Benenato. Il videoclip girato in collaborazione con Domenico Buzzetti per Brain Vision, regista e video-maker che accompagna Fabio dai primi video di livello internazionale come “Over” Rainbow Remix.

C’è anche una koinè culturale nella nuova proposta discografica di Fabio Gomez. Nel videoclip i personaggi provengono da diverse nazioni del mondo Gran Bretagna, Svizzera, Grecia, Spagna, Italia, Nigeria e special guest dal Giappone la DJ Linda King originaria di Tokyo e dalla Francia la modella boudoir «La Maléfique». Il video si chiude con una frase criptica che in italiano si tradurrebbe: “A volte le parole non significano niente e gli sguardi dicono tutto, non chiedetemi perché”.


“Don’t Ask me Why” ha un videoclip girato a Londra al “Louis Armstrong”. L’ambientazione è fuori dal tempo anni ‘20 in un locale davvero molto misterioso di spettacoli Burlesque, i corpi si sfiorano e le danze si aprono arricchendo il concept della canzone in vesti leather, fetish estremamente sensuali. Gómez dichiara: “Viviamo in un’epoca dove il corteggiamento avviene pressoché sui nostri cellulari, sulle applicazioni dating e sui social. Il messaggio è quello di ritornare a un approccio più fisico, visivo allenando il nostro sguardo ad essere più persuasivo ei nostri corpi più sensuali che statuari”.

Il cantautore italo-spagnolo Fabio Gomez è originario di Berna, Svizzera, inizia la sua carriera musicale nel coro Gospel “Amazing Grace” di Lugano, frequenta nel 2008 i seminari di New Gospel a Chicago, USA, più tardi tornando in Italia partecipa all’Accademia di Sanremo e nel 2010 arriva in finale al Premio Mia Martini come miglior sound track. Nel 2016 ha debuttato con l’album “Niente è Impossibile”, collaborando con Lele Melotti storico batterista di Mina e con Red Canzian dei Pooh. L’ultima volta che ne abbiamo parlato, Fabio Gomez era al centro dell’attenzione del pop del 2023 per il brano “Dirty Liar”feat. MOOD5, seguito dalla versione spagnola “Las Mentiras”.

Il cantautore ci ha detto: “Volevo inserire in questo pezzo tantissima forza e spingermi fuori dagli schemi rispetto a quello che si sente oggi. Questo aspetto di originalità fino in fondo, di musica e visual, ha abituato il mio pubblico ad apprezzare i miei cambiamenti di stile”.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

QUando il gin è un’arte

Dopo il Gin Day, per celebrare la Gin Cocktail Week milanese, dal 10 al 16 settembre, il Just Cavalli di viale

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”