8 Marzo 2018
DONNA

Hilton Milano alla prima Women’s Health Week

8 Marzo 2018
DONNA

Hilton Milano alla prima Women’s Health Week

8 Marzo 2018
DONNA

Hilton Milano alla prima Women’s Health Week

SI chiama Pink Velvet ed è un cocktail molto chic creato dai bartender di Cponcept45, il lobby restaurant di Hilton Milano.

hilton milano

Si chiama “rosa” perché questa è la settimana della festa della donna e il grande albergo milanese la celebra in stile e per una buona causa. Fino all’11 marzo all’Hilton tra la Stazione Centrale e il Porta Nuova District, c’è infatti la Women’s Health Week, un programma di fundraising e sensibilizzazione sui tumori femminili.

hilton

Con 12 euro potete bere il Pink Velvet (a base di Vodka, Aperol, Liquore di Sambuco, Succo di Cranberry e Bianco d’uovo) e contribuire a devolvere il ricavato alla Fondazione dell’Istituto Europeo di Oncologia – CCM per sostenere il Women’s Cancer Center, l’unico modello in Italia di centro interamente dedicato ai tumori che colpiscono la donna.

Dice Nassos PApazoglou, general manager di Hilton Milan: "Siamo orgogliosi di collaborare con un'istituzione prestigiosa come Ieo. Condividiamo i suoi valori e auspichiamo che la nostra iniziativa sia di contributo significativo".
Dice Nassos PApazoglou, general manager di Hilton Milan: “Siamo orgogliosi di collaborare con un’istituzione prestigiosa come Ieo. Condividiamo i suoi valori e auspichiamo che la nostra iniziativa sia di contributo significativo”.

Se volete farlo e vi trovate a Milano l’accesso è libero presso Hilton Milano (via Galvani 12) fino all’11 marzo dalle 18:30 alle 21:30, al lobby restaurant.

Read in:

English English Italian Italian
Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Ti potrebbe interessare:

Teatro No’hma utopia di libertà

La parola “No’hma” deriva dalla crasi di due parole greche, «νοῦς» (nous), cioè pensiero, e «αἷμα» (aima), quindi sangue, linfa vitale. Ed è proprio con un pensiero

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?