Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 26/09/2017
LIBRI E DINTORNI

Il metodo Simoncini: i font dei libri sono nati da lui

Tutti i libri italiani sono in maggioranza scritti in “carattere Simoncini”. Che vuol dire un font tipografico che riprende un precursore francese nel Cinquecento (Claude Garamond) e rimaneggiato da un tipografo bolognese nel 1958. Questo si chiamava Francesco Simoncini che dal 22 settembre è protagonista al Museo del Patrimonio Industriale con la mostra: “Metodo Simoncini: ricerca di un’estetica dell’insieme“.

Francesco Simoncini è stato un grande innovatore nel campo del design di caratteri tipografici, creatore di celebri font che sono passati sotto gli occhi di milioni di lettori per oltre quarant’anni e sono tutt’ora apprezzati in tutto il mondo: dal Garamond Simoncini, utilizzato dalla Einaudi dalla fine degli anni 50 e divenuto un carattere iconico nell’editoria italiana al Delia, progettato per gli elenchi telefonici, con ancora più essenzialità.

L’esposizione è stata ideata da Griffo, La Grande Festa delle Lettere, progetto multidisciplinare che narra e celebra la storia dell’inventore bolognese e delle lettere, strumento prezioso che ci accompagna ogni giorno. Nato nel 2014, con un Comitato Scientifico composto dai massimi esperti nella storia del libro a livello internazionale e già presieduto da Umberto Eco, in collaborazione con Comune e Università di Bologna e altri partner istituzionali e privati italiani e internazionali, il progetto culminerà nel 2018 negli eventi celebrativi dei 500 anni dalla morte di Francesco Griffo, comunemente indicato come l’inventore del corsivo.

Metodo Simoncini delinea la vicenda imprenditoriale e la carica innovativa espresse da Francesco Simoncini (1912-1975), dal 1954 Amministratore unico delle Officine Simoncini, azienda fondata da suo padre nel 1953 a Bologna, poi trasferitasi in un grande stabilimento a Rastignano, destinata ad affermarsi come una delle realtà più all’avanguardia del settore della progettazione e produzione di matrici per macchine Linotype.

In esposizione ci sono filmati, fotografie e strumenti originali dell’epoca, introducendolo nell’affascinante processo di ideazione e realizzazione di una matrice per Linotype. Si prosegue con la presentazione del brevetto internazionale “Metodo Simoncini”, insieme a documenti, disegni dei caratteri e rare edizioni che ricostruiscono il contributo di Francesco Simoncini come progettista e offrono una panoramica su impatto e diffusione dei suoi alfabeti più importanti.

Anche i quotidiani scrivono “alla Simoncini”: Stadio, La Nazione, Il Tempo, Guerin Sportivo, Il Resto del Carlino, La Domenica del Corriere.

I disegnatori in una foto d'epoca.

I disegnatori in una foto d’epoca.

Metodo Simoncini. Ricerca di un’estetica dell’insieme
Progetto creato e prodotto da
Griffo, La Grande Festa delle Lettere
Curatori
Elisa Rebellato, Antonio Cavedoni
Design mostra e catalogo
Dina&Solomon
(Mirit Wissotzky, Manuel Dall’Olio)
Coordinamento del progetto
Manuel Dall’Olio
Con il patrocinio di
Comune di Bologna
In collaborazione con
Istituzione Bologna Musei | Museo del Patrimonio Industriale
La mostra è realizzata grazie a
Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale
Poligrafici il Borgo
Fondazione Aldini Valeriani
Associazione CNOSFAP Bologna

L’esposizione può essere visitata negli orari di apertura del Museo previo pagamento del biglietto di accesso al Museo sino al 12 Novembre 2017.
Per informazioni: telefono 051.6356611.

ORARI:
Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 9 alle 13; sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18; domenica dalle 15 alle 18

Dal 22 Settembre al 12 Novembre 2017



Travel - 04/12/2016

Il lusso ora viaggia su un treno storico dall’Europa all’Asia

Il lusso è anche riscoperta del passato, se fatta con gusto e raffinatezza. Il treno storico come m [...]

Travel - 07/01/2020

Al Wynn di Las Vegas, sontuose SPA e lusso americano

Gli americani sanno bene di aver esagerato infatti dicono "non c'è niente nel mondo di simile a Las [...]

Luxury - 26/10/2016

Il sogno del mare: lo yacht Flyingsport 1004 di Cerri Cantieri Navali

Uno yacht con linee filanti e aggressive frutto della tecnologia e design made in Italy: il CCN [...]

Top