Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 04/07/2017
BANDO

Italian Council, progetti a vocazione globale per migliorare l’architettura

Partita Italian Council, iniziativa per la valorizzazione dell’arte contemporanea italiana all’estero, lanciato dalla DGAAP – Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT, relativo alla presentazione di 50 progetti provenienti da tutto il mondo per la partecipazione al primo bando da 450.000 €.

Tutti i progetti presentati hanno una forte vocazione internazionale: da Sydney, a New York, a Città del Capo passando per la Francia, Germania, Spagna e Regno Unito. Oltre la metà delle candidature nascono da collaborazioni internazionali tra musei e istituzioni per questo primo bando dell’Italian Council, il progetto che mira a sostenere l’arte contemporanea italiana.

Scopo del bando infatti, in attesa della pubblicazione del secondo che metterà a disposizione pari risorse, è la valorizzazione della creazione artistica contemporanea all’estero attraverso la produzione di opere d’arte, residenze e sostegno alla partecipazione di artisti italiani a manifestazioni internazionali di arte contemporanea (come Documenta, Manifesta etc).

Al termine della presentazione delle candidature, i membri della commissione saranno chiamati a selezionare le migliori proposte da musei, enti pubblici o privati no profit, istituti universitari, fondazioni e associazioni culturali, anche internazionali, che prevedono l’incremento delle collezioni pubbliche nel campo delle arti visive.

Siamo entusiasti di poter collaborare con i più importanti musei e istituzioni al mondo” ha dichiarato Federica Galloni, direttore generale DGAAP che prosegue “in questo contesto, l’Italian Council è solo l’ultimo di una serie di azioni volte a sostenere la creatività contemporanea italiana promossi dalla DGAAP, come il Premio New York, il Premio Berlino e il Padiglione Italia della Biennale di Venezia”.

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Fashion - 22/02/2017

Kristina Ti sogna la donna cigno

Bello sentir dire dalla stilista Kristina Ti (al secolo Cristina Tardito) "Life Loves Me". Perché [...]

Trends - 18/05/2016

Vino Siciliano a mille metri sul mare: ecco il San Giaime

Vino, apriporta per la conoscenza. Alcuni vini raccontano storie. Di terra, di vento, di leggende lo [...]

Fashion - 09/03/2016

L’Autre Chose, il sogno italiano sulla via della seta

L'Autre Chose è sempre stato sinonimo di made in Italy con stile, uno di quei marchi "made to impre [...]

Top