Magazine - Fine Living People
20/02/2018 - Sam Havadtoy. Nobody Sees me like i do
Targets

Targets - 20/06/2017
CHRISTIAN DIOR

La gonna a corolla ha 70 anni

Compie 70 anni il New Look di Christian Dior e la gonna a corolla si conferma fonte di ispirazione inesauribile per gli stilisti di tutto il mondo: uno stile sempre attuale che grazie alla semplicità delle sue forme riesce ad esaltare la femminilità di donne di ogni tempo. Ce lo ricorda anche il sito di e-commerce vente-privee, pioniere e leader delle vendite evento online, che propone ogni giorno selezioni diverse dei migliori marchi di moda, così che le sue e-shopper possano sempre trovare il capo esclusivo dei loro sogni ad un prezzo d’occasione. Di questi tempi pare che la gonna a corolla stia di nuovo spopolando.

gonna a corolla

Risale al 1947 la genialata di Dior a Parigi per il lancio della sua icona. Lo stilista raduna la stampa nei salotti del numero 30 di Avenue Montaigne a Parigi per presentare la sua nuova collezione, una svolta creativa che cambierà per sempre il modo di fare e pensare la moda: sfilano silhouette dalle linee inedite per l’epoca con spalle arrotondate, linee fluide e allungate e la gonna diventa una corolla sopra il vitino di vespa.

Da allora il fascino della gonna “a ruota” è rimasto intatto e il suo riaffaciarsi tra le proposte degli stilisti è stato accolto con entusiasmo da tutte le fashion addicted sia per la sua femminilità intrinseca sia per la tentazione, tutta infantile, di far girare la gonna, ruotando su se stesse, proprio come si faceva da bambine.

Con il suo french allure, questo capo si conferma il simbolo del New Look, facendoci riassaporare lo stile pensato da Dior per slanciare la silhouette e per valorizzare chi la indossa. Se si considera che uno dei best-seller dell’ultima ondata di chick-lit è il libro di Sophie Mas Come essere una parigina. Ovunque tu sia, la gonna in oggetto è altamente appropriata.

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 27/10/2016

Basquiat al Mudec, quando i graffiti non erano street art

Basquiat è ormai uno dei miti dell'America artistica anni Ottanta. Ma è bene ricordarsi che c'è s [...]

Society - 11/01/2017

Manuel Pia, la chitarra e il sogno del merito

Che la scrittora ami la musica è noto, che mi stiano a cuore i giovani, pure, ma ho sentito il biso [...]

Fashion - 09/01/2017

Moda in foto, a Firenze aperto l’Archivio Foto Locchi

Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi è il titolo dell'iniziativa che apre a [...]

Top