Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 12/01/2018
LIBRO

La signora Kores simbolo di un tempo

Un cartellone pubblicitario può servire anche a ricostruire una storia. In questo caso, la storia è quella del miracolo economico del secondo dopoguerra del Novecento, a Milano. In una città ancora nebbiosa e tutta protesa al futuro, le donne fecero, eccome, parte di una risalita vertiginosa. Che diede benessere e libertà, anche se con tante sfaccettature da analizzare.

E l’analisi di Donne e lavoro a Milano (1950-1970) (a cura di Rossana Di Fazio e Margherita Marcheselli) parte da un’insegna pubblicitaria dei nastri Kores in piazza Duomo. Fino al 1989 la facciata di palazzo Carminati, di fronte al Duomo, era un mosaico di neon pubblicitari. Al centro, in alto, nastri Kores: una donna che lavora alla macchina da scrivere, davanti alla Madonnina. A differenza delle altre insegne, che cambiano nel tempo per marchio e dimensioni, è l’unica a non lasciare mai il suo posto. Solo, per stare al passo con i tempi, a un certo punto si taglia i capelli e si accorcia la gonna.
Sotto la sua ala gentile quante persone saranno passate?

Nell’ambito della mostra “Seduzioni d’artista. Tre artiste contemporanee della Permanente a dialogo“, che espone le opere di Antonia Campanella, Laura Di Fazio e Sara Montani, giovedì 18 gennaio 2018, alle ore 18 si presenta
La signorina Kores e le altre – donne e lavoro a Milano 1950-1970
, una pubblicazione che racconta di artiste, fotografe e designer. Il volume riccamente illustrato, edito da enciclopediadelledonne.it  apre a una prospettiva inedita nel delineare la presenza femminile come fattore determinante del Miracolo economico e dell’identità stessa di Milano.
Presentano il volume: Simona Bartolena, Paola Mattioli e le curatrici Rossana Di Fazio e Margherita Marcheselli.

Giovedì 18 gennaio, ore 18.

Museo della Permanente – Via Filippo Turati, 34
Milano
Tel. +39 026551445
ingresso libero



Fashion - 11/01/2018

Da Palazzo Pitti arrivano “Tracce” di moda e costume

L'arte ispira la moda e a Firenze, con una sola visita ci si immerge in due mondi. Nel Museo del [...]

Design of desire - 24/04/2018

Il futuro è in moviemnto a Ventura Future

Il futuro è in movimento. Potrebbe essere questa dichiarazione di intenti anche la sintesi dell'esp [...]

Design of desire - 05/06/2018

Giuseppe Baldi, il paesaggista di Reggio Emilia che ha vinto Radicity 2018

Il progetto di Giuseppe Baldi Paesaggista "Vicus Deliciarum" ha vinto la seconda edizione di Radicit [...]

Top