Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 12/06/2018
RAISE VIBRATION

Lenny Kravitz, il viaggio ricomincia col boom per “Low”

Lenny Kravitz è tornato e anche un urletto di Michael Jackson nel suo brano in rotazione lo sottolinea. Il cantante di Manhattan è tornato col boom. La data del suo nuovo album è stata fissata il 7 settembre del 2018, mentre il singolo che anticipa l’uscita del medesimo, è già stato pubblicato da quasi 20 giorni e sta letteralmente spopolando per le radio. ‘Low’ è il titolo, un ritorno in grande stile.

D’altronde erano diversi anni, dal 2014 per l’esattezza, che il polistrumentista non imperversava con la sua voce e ritmi accattivanti nelle onde radio di tutto il mondo. È ritornato sancendo la fine di un periodo buio, in base alle sue parole, e anche, doverosamente, per celebrare i suoi trent’anni di carriera.

Newyorkese, nato il 26 maggio del 1964 e figlio d’arte. Forse pochi sanno che sua madre, Roxie Roker, tra il 1975 ed il 1985, era la protagonista della fortunata sit-com: I Jefferson. Recitava la parte della vicina di casa dei protagonisti principali.

La carriera di Kravitz è incominciata, esattamente, nella stagione 1988/89, quando ebbe l’occasione di lavorare e registrare il suo primo vero album: Let love Rule pubblicato il 19 settembre del 1989. Dopo dieci anni ed altri 3 dischi raggiunse, finalmente, la consacrazione con il lavoro musicale ‘5’. Da quell’album venne estratta la famosa hit ‘I belong you’. Successivamente ha pubblicato altri cinque album fino, appunto, al 2014.

Tornando ad oggi, l’ultima sua fatica musicale, intitolata ‘Raise Vibration’, è stata ulteriormente preceduta dalla pubblicazione di un altro singolo: It’s Enough, l’11 maggio. Ma è con ‘Low’, pubblicato il 25 maggio, che sta riscuotendo maggior successo.

Il sound della hit è un palese richiamo agli indimenticabili anni ’70. Nel video in circolazione si possono ammirare alcune immagini di repertorio, sia di luoghi e di persone comuni. Ma ciò che risalta nella costruzione musicale, nella fusione tra note musicali e versi, è il coro di accompagnamento.

Autore di tale accompagnamento è l’indimenticato Re del Pop Micheal Jackson, scomparso il 25 giugno del 2009. I cori sarebbero stati utilizzati in un’altra traccia contenuta nel primo cd postumo di Micheal risalente al 2010. Il titolo del singolo è: I can not make it. Difatti l’urlo finale di ‘Low’ è palesemente il suo.

È stato annunciato, da tempo, il suo tour in Italia quest’estate per tre date: il 16 Luglio a Verona, il 18 Luglio a Lucca e il 28 Luglio a Barolo (biglietti qui)

Testo a cura di Vincenzo Pepe.



Society - 23/05/2018

Cosa resta di Cannes 71? Valeria Golino e tanta eleganza

L'eleganza non si è fatta attendere al Festival di Cannes conclusosi da qualche giorno. L'edizione [...]

Fashion - 24/07/2020

BeGood, moda e pancia piatta per l’estate

Tecnofilati made in Italy alla base del successo di Begood, azienda cosmetotessile svizzera Non [...]

Trends - 20/02/2020

Gadgets personalizzati: la nuova frontiera del marketing nel wellness

Siamo tutti d’accordo nel ritenere vitali e alleati preziosi i gadget che ci assistono nella quoti [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!