Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 15/04/2019
MOSTRA MILANO

L’immaginazione di Leonardo a Palazzo Reale

Per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e l’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, promuovono un’esposizione multimediale affidata a Studio Azzurro che integrando linguaggi e competenze diverse – dal video all’animazione grafica ai sistemi interattivi – ha intrapreso un percorso progettuale complesso, affiancato dalla competenza scientifica dello storico dell’arte Edoardo Villata.

 

Il percorso è scandito da sette videoinstallazioni sulla persona e sul genio di Leonardo da Vinci (1452-1519), di cui cinque interattive, che coinvolgono lo spettatore in un racconto di immagini e suoni che, a partire dal multiforme lascito di Leonardo, ci “parlano” tanto del suo, quanto del nostro tempo.

La mostra Leonardo. La macchina dell’immaginazione – in programma a Palazzo Reale dal 19 aprile al 14 luglio 2019 – a cura di Treccani, Studio Azzurro, con il supporto di Arthemisia e la consulenza scientifica Edoardo Villata, è promossa dal Comune di Milano – Cultura, da Palazzo Reale e da Treccani.

La mostra vede il contributo di Fondazione Cariplo per Fondazione Treccani Cultura.

L’evento rientra nelle celebrazioni ufficiali – Milano Leonardo 500 – della città Meneghina per i 500 anni dalla morte del genio vinciano e si avvale del patrocinio del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

Sponsor della mostra: Polifarma, Leonardo, F.C. Internazionale Milano.



Design of desire - 24/06/2016

Compasso d’Oro 2016, l’eccellenza italiana dai bagni alle luxury boat

Il wellness e il lusso si sono imposti all’ultima edizione del premio Compasso D’Oro. Come ogni [...]

Design of desire - 26/10/2017

Broggi compie 200 anni di bellezza in tavola

Al recente Host di Milano, il salone dell'accoglienza e delle tendenze della tavola, Broggi con [...]

Society - 08/05/2018

Lo Stato Sociale: “Su X Factor abbiamo 5 opinioni diverse, ma sul resto è ok”

"Siamo tutti dei musicisti politici, anzi, pensiamo di fare anche meglio". Scherzano i membri del "c [...]

Top