Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 30/10/2020
VARI FEAT

Maestro Pellegrini, c’è musica dopo gli Zen Circus

Minimale, intimista e sussurrato, “FRAGILE” (Blackcandy Produzioni), è il primo progetto discografico di durata completa della carriera solista di Mestro Pellegrini. L’album (dal 27 novembre in streaming, da oggi nei negozi) ha la produzione artistica curata dall’autore stesso e da Andrea Pachetti.

Francesco Pellegrini , in arte Maestro Pellegrini , è uno dei musicisti più influenti della musica pop / rock italiana. Polistrumentista, inizia la sua carriera con i pisani Criminal Jokers, insieme a Francesco Motta. Ha suonato con Nada come chitarrista, fagottista, voce e cori, ed ha registrato ed accompagnato dal vivo Andrea Appino (Zen Circus) per il suo secondo disco ‘Grande Raccordo Animale’.


Anticipato nei mesi scorsi dai volumi 1 e 2 che lo compongono, ” FRAGILE ” è un lavoro profondo intimo ed autobiografico in cui Laurea e mostra una dimensione personale, come essere umano e come musicista, frammentandola in piccoli, fragili pezzi di vita che diventano canzoni. Attraverso le nove tracce incluse nell’album, Maestro Pellegrini si denuda senza riserve, riserva all’ascoltatore un variegato scenario di vita vissuta tra musica, tenerezza e inquietudine.
Le tracce sono state registrate presso gli studi di 360 Music Factory di Livorno, e hanno visto la partecipazione di undici musicisti. Il mastering è stato curato da Andrea De Bernardis .
Tre brani dell’album – “Cent’anni”, “Semplice” e “Francesco” – vedono rispettivamente il featuring di Appino (Zen Circus) & Giorgio Canali , di Lodo Guenzi (Lo Stato Sociale) e di Motta , amici e colleghi di Maestro Pellegrini.
Spiega l’autore a proposito del nuovo album : «L’idea alla base di questo disco è quella di mettermi a nudo raccontando la mia vita attraverso i testi delle canzoni, credo che cantare debba essere una necessità e per me lo è diventata dopo un periodo particolare della mia vita in cui la musica non bastava più. Ho sempre scritto parole e un paio d’anni fa ho deciso di cominciare a fare sul serio, credo che raccontare se stessi agli altri sia un mezzo potente di autoanalisi e riflessione che a me è servito per crescere e capirmi meglio, ne ho avuto bisogno , ne ho avuto l’opportunità ».

Di seguito la tracklist di “Fragile”: “Siamo noi”, “A volte ti capisco”, “Inattaccabile”, “Francesco”, “Cent’anni”, “Semplice”, “Boxe”, “Ci offre legare”, ” Smettere “.

“Fragile vol. 1 “ è disponibile su Spotify al seguente link: https://spoti.fi/2DUKSCc
” Fragile vol. 2 “ è disponibile su Spotify al seguente link: https://spoti.fi/33p6cZk



Fashion - 23/09/2016

Byblos fa un volo nello stile per il 2017

Byblos ha inventato una cloud story per la primavera/estate 2017 che manda nello spazio le sue clien [...]

Leisure - 26/05/2019

Un weekend d’arte a NoLo per la chiusura di Biennolo

Ha dimostrato il meglio che aveva da dare NoLo, il vivace quartiere a nord di piazzale Loreto a Mila [...]

Leisure - 05/09/2019

Mario Stefano Pietrodarchi, fisarmonica e tango

Uscito da poco il disco "Tango Seasons" con musiche inedite e performance alla fisarmonica e al band [...]

Top