Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 10/02/2020
RACCONTO DEI TEMPI

Marco Falaguasta, comedy al Teatro della Cometa a Roma

Marco Falaguasta, che sarà in scena dal 19 febbraio al 1 marzo al Teatro della Cometa, dal titolo “Neanche il tempo di piacersi”, scritto da Tiziana Foschi, da Alessandro Mancini e dallo stesso Falaguasta, per la regia di Tiziana Foschi. Lo spettacolo è in tournée in Italia ed ha già  riscosso un incredibile successo di pubblico e di critica in altre città italiane.

Il titolo “Neanche il tempo di piacersi”, allude a come ci si approccia con facilità sui social, senza corteggiamento, e alle incomprensioni che scaturiscono tra genitori e figli, tanto da non avere il tempo di piacersi.

Un monologo, una stand-up comedy, interpretato da Marco Falaguasta, attore romano di cinema e teatro, protagonista di molte serie tv di successo Rai e Mediaset come “Il restauratore 1 e 2”, «Distretto di polizia», fino all’ultima «L’amore strappato», e di soap tv come «Incantesimo» e «CentoVetrine», ma anche regista, scrittore. Si cimenta oggi con le modalità dello storytelling in una satira divertente ed impietosa della nostra società, dei nostri costumi e dei rinnovati linguaggi, dai quali noi “adulti” siamo sempre più spesso tagliati fuori. Ne esce un racconto divertente e arguto che diventa cronaca dei nostri tempi, nel quale ognuno di noi si riconosce.

“Tutto è nato dalla mia esperienza di genitore — racconta Falaguasta —. Pur vivendo e lavorando su parole e relazioni, mi sono scoperto jurassico e anacronistico nella relazione con i miei figli e il loro mondo. E sempre più spesso, invece di provare a comprendere i loro codici, mi scopro a giudicare i ragazzi e ad attribuire a loro la colpa delle nostre difficoltà d’interazione.”

Noi che siamo stati ragazzi spensierati e felici negli anni ’80, gli anni del boom economico del quale respiravamo l’ottimismo e la positività, siamo diventati genitori in questi tempi pieni di incertezze, instabilità ma anche di progresso e connettività. Cosa ci portiamo dietro di quegli anni, quanto è rimasto in noi di quello sguardo positivo con il quale aspettavamo il futuro? Come le nuove tecnologie e procedure che i nostri figli utilizzano con disinvoltura, si sono inserite e hanno condizionato le nostre abitudini e il nostro modo di vivere la quotidianità?



Society - 24/11/2018

Alla Milano Music Week Mia, la Musica Indipendente Associata

Federico Montesanto è il presidente di MIA, Musica Indipendente Associata, la neonata associazione [...]

Society - 06/04/2018

La vostra Polaroid dentro una mostra d’arte

Nell'era del design virtuale e digitale la Polaroid acquista appeal sempre maggiore. Ha sapore vinta [...]

Vip House - 09/12/2019

A casa di Barbara Snellenburg: “Mi rilasso nell’angolo trucco e sistemando i miei armadi”

Sono poche le olandesi che in Italia hanno fatto successo e Barbara Snellenburg è sicuramente una [...]

Top