Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 20/10/2019
INGREDIENTI

Martin Miller’s Gin, il risorgimento inizia dall’incontro tra Inghilterra e Islanda

L’essenza di Martin Miller’s Gin è l’incontro tra la decisa personalità delle bacche di ginepro e la purezza dell’acqua sorgiva islandese, in un blend equilibrato e morbido, dalle sorprendenti sfumature aromatiche.

La storia di questo gin inizia negli anni ’90, quando tre amici decidono di scommettere sulla passione che li accomuna e creare “il più seducente di tutti gli spirits”. È così che Martin Miller e gli altri due fondatori del brand danno il via ad una ricerca fatta di romanticismo e avventura, verso la ricetta che segnerà la “new wave” di questo distillato: Martin Miller’s Gin.

Un “Twist on Tradition” unico nel suo genere che affonda le sue radici nella tradizione e al contempo esce dagli schemi. Martin Miller’s Gin viene prodotto in Inghilterra nei classici alambicchi di rame ma si distacca dal metodo tradizionale dividendo il processo in due diverse distillazioni che vengono successivamente miscelate. La prima vede protagonista l’insostituibile bacca di ginepro e altri selezionati sapori “di terra”, mentre la seconda è caratterizzata dagli olii essenzialidell’arancia amara, limone e scorze di lime. Frutto del loro incontro, uno sfaccettato bouquet con aromi legnosi, floreali, agrumati e speziati.

Come ci ha raccontato il brand ambassador di Rossi & ROssi Maurizio Andriani, il gin sta vivendo un rispolvero di popolarità in tutto il mondo in questo momento: “Nella mixology di tutte le nazioni, il ritorno di cocktail come il Gin Tonic mette in evidenza soprattutto la qualità dei Gin, che si devono sentire in tutte le sfumature. Dal ginepro, come ingrediente originario, si sta passando anche ad altro. Si parla infatti di ‘ginaissance’, un vero risorgimento del gin che però non ha un disciplinare a cui attenersi. Quindi viene prodotto ovunque”.

L’elemento che completa la formula di Martin Miller’s Gin è l’acqua sorgiva islandese, unica per purezza e morbidezza, qualità che la rendono l’ingrediente perfetto per creare spirits bilanciati. Questo perché il suo contenuto di minerali particolarmente basso permette di utilizzarla senza doverla demineralizzare e quindi senza alterarne la tensione superficiale.

È proprio questa preziosa caratteristica a determinarela delicatezza del gin, preservando la veloce evaporazione dell’alcool responsabile della sensazione di bruciore in bocca. Un’acqua che porta con sé tutto il fascino di una terra che l’ha custodita per secoli nelle sue profondità e che ancora oggi viene considerata un’entità “viva” dalla popolazione islandese.

9 MOONS – L’arrivo di 9 Moons, un singolo barile invecchiato gin, si aggiunge alla gamma della pluripremiata famiglia di gin Martin Miller. SI chiama “9 lune” perché l’invecchiamento dura approssimativamente 10 mesi, tanti quanti ci vogliono per vedere 9 lune piene. 9 Moons si unisce all’originale Martin Miller’s Gin e al Martin Miller Westbourne Strength – uno dei gin più popolari utilizzati nella comunità dei mixologist. Questa nuova versione invecchiata con caratteristiche di agrumi e ginepro, ha un mix di dolcezza vaniglia e sentori di cremosità dalla quercia chiara che è evidente nel finale.

Essendo un purista gin e convinto della perfezione del Martin Martin Miller, il co-fondatore Andreas Versteegh all’inizio era scettico, ma con le sue papille gustative incuriosito cercò miglioramenti più sottili che avrebbero aggiunto profondità ed enfatizzando i sapori esistenti del gin. Le botti sono state attentamente monitorate, assaggiate e discusse a lungo. Dopo circa nove mesi, una delle nuove botti di rovere americano ha mostrato un perfetto equilibrio, mantenendo il sapore di gin, ma con un po ‘di magia aggiuntiva dotata dei suoi nove piacevoli mesi di riposo nel suo letto di quercia.

Una storia affascinante quella di Martin Miller’s Gin, tanto da conquistare l’italiana Rossi & Rossi, – un’affermata realtà familiare giunta alla sua terza generazione-che lo distribuisce oggi in tutto il Paese. Di seguito una selezione speciale di cocktail per gustare il gin reso unico dall’acqua della “terra del fuoco e del ghiaccio”.

In foto d’apertura: il Westbourne Punch

The Way Magazine promuove un uso di alcol responsabile.



Leisure - 27/06/2016

Panorama, i droni italiani fanno sognare Grand Central Station

Immaginatevi di trovarvi in una delle mattine frenetiche di Grand Central Station a New York, probab [...]

Leisure - 15/09/2019

Al Teatro della Luna la stagione delle stelle

Andrea Pucci e la sua comicità sarà il "resident act" del Teatro della Luna a Milano. Da ottobre 2 [...]

Leisure - 12/01/2019

Italia’s Got Talent nel 2019 piace sempre di più

Italia's got Talent, il format che da qualche anno va in onda su Sky, inizia il nuovo corso nel 2019 [...]

Top