Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 04/09/2017
RILANCI

Michael Jackson su tutti gli schermi con Thriller

Non è il 1983 ma l’effetto-Thriller colpisce ancora. Atteso alla 74esima mostra di Venezia in versione cinematografica, il lungometraggio “corto” musicale di Michael Jackson questa settimana torna inaspettatamente d’attualità. Addirittura un canale italiano, VH-1 gli dedica un’intera serata di programmazione, il 5 settembre dalle 20.

Il momento clou sarà alle 22.45 con Thriller Extended Version, la versione integrale del videoclip cult della famosa e omonima hit. Considerato una pietra miliare nella carriera di Jackson, il video di Thriller (dall’omonimo record-album, il più venduto della storia della musica), diretto da John Landis, è molto più di un semplice video di accompagnamento auna canzone ma è un vero e proprio short movie con trama e coreografia, che fonde l’arte musicale e quella cinematografica in un piccolo gioiello di quasi 14 minuti, cambiando per sempre la storia della musica.

Per il festival di Venezia, John Landis non nasconde la sua sorpresa: “Ho ben due film a Venezia anche se non ne ho girato nemmeno uno negli ultimi anni“. L’altro è quello sui Blues Brothers. Ma la novità è che dal nastro originale, già oggetto di un making of vendutissimo in VHS all’epoca, è stato possibile inserire gli effetti in 3D con i mostri e gli zombie in bella vista. A Jacko era andata così così l’altra avventura in 3D, un non memorabile corto proiettato in esclusiva nei parchi a tema Disney (Captain EO, del 1986, regia di Francis Ford Coppola). Ma a giudicare dall’attesa, stavolta la trasposizione è un sicuro successo.

 

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 03/11/2016

Il Bello del mattone, Damiano Gallo: “Cosa c’è dietro il mercato immobiliare”

Damiano Gallo quando è venuto a Milano da Siracusa, pensava di dedicarsi alla carriera forense. Che [...]

Leisure - 13/11/2017

Gavino Murgia Quartet, il jazz è un ponte culturale

Abituato alle platee di tutto il mondo, il grande nuorese del jazz, Gavino Murgia, è arrivato a Jaz [...]

Leisure - 15/02/2017

Yoshie Nishikawa, la via delle foto da Oriente a Occidente alla Bocconi

Ha girato il mondo ma non ha mai perso lo spirito giapponese che ha dentro di sè, nei suoi modi di [...]

Top