31 Maggio 2024
PRIMO ALBUM

Michelangelo Vood, giovane cantante (e professore)

31 Maggio 2024
PRIMO ALBUM

Michelangelo Vood, giovane cantante (e professore)

31 Maggio 2024
PRIMO ALBUM

Michelangelo Vood, giovane cantante (e professore)

C’è una certa audacia e sfida nel modo di postare sui social media di Michelangelo Vood. L’artista lucano da anni famoso nel circuito indie milanese, non fa mistero della sua doppia vita. E addirittura di recente ha pubblicato un divertente video sul suo Instagram dove si chiede “cosa pensano i miei alunni della musica del loro professore?”.

Con il sostegno del MiC e di SIAE, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”, ora sono usciti per Carosello Records due pezzi molto interessanti, “Due Morsi” e “Scemo”, a firma di Michelangelo Vood.

Due morsi è una gradevole canzone sincera e liberatoria, dove Vood parla di promesse d’amore disattese e di come la vita a volte ci impone dei ripensamenti e aggiustamenti. Lui che in prima persona in questi anni di performance e scrittura non ha mai raggiunto compromessi ma è rimasto fedele alla sua idea di scrittura verace, è davvero esposto in prima persona qui.

Il brano è stato co-scritto da Michelangelo VoodDema (Fabio De Marco) e Gobbi (Giuseppe Gobbi), prodotto da Giordano Colombo con il contributo ai synth di Donato Di Trapani (già musicista per Colapesce Dimartino, Paolo Nutini e altri) e alle chitarre di Nicolò Carnesi.

“Scemo” è invece l’uscita più recente, una vera canzone dei tempi che viviamo con il video simpatico che richiama alla lunghe chat notturne dei ragazzi, luoghi virtuali cruciali, da dove nascono amori e drammi.

La metropoli e la sua vita, e i ricordi lontani delle realtà dell’infanzia, così come i piccoli disguidi esistenziali che si trova a fronteggiare la generazione dei trentenni, sono racchiusi nei temi affrontati dal primo album dell’artista appena uscito. Il titolo è perfettamente adatto a chi come lui vive la frenesia di questi anni con ironia e a volte distacco: “Non c’è più tempo”, 10 brani di scrittura esemplare e pop-rock mai aggressivo che fanno tornare la voglia di scoprire nuovi talenti.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”