13 Gennaio 2022
CAVALIERE DELLA MODA

Milano 2022, tornano le sfilate ma manca Beppe Modenese

13 Gennaio 2022
CAVALIERE DELLA MODA

Milano 2022, tornano le sfilate ma manca Beppe Modenese

13 Gennaio 2022
CAVALIERE DELLA MODA

Milano 2022, tornano le sfilate ma manca Beppe Modenese

Senza Beppe Modenese è come se non fosse Milano Moda. Ed è lo stesso per Giovanni Gastel, il fotografo dei divi, due personalità che la milano dell’editoria e del fashion piange. Ci si appresta al ritorno in presenza delle sfilate con un sentimento ambivalente: dopo il Covid, che ancora imperversa, c’è voglia di novità e condivisione, ma mancano le personalità migliori.

Triennale Milano nel 2021 ha presentato in anteprima il documentario Beppe Modenese. Storia di un gentiluomo, con una intervista a cura di Luca Stoppini e la regia di Giovanni Gastel e Uberto Frigerio.

Il documentario rappresenta un tributo a Beppe Modenese (1929-2020), uno dei personaggi che ha fatto la storia della moda in Italia e nel mondo, ricordato con affetto come l’uomo che ha sempre portato calzette rosse”. Proprio dall’amicizia tra Beppe Modenese, Giovanni Gastel e Luca Stoppini nasce l’idea di raccontare in questo documentario – tutti e tre insieme – la vita di Modenese, la sua ironia, il suo senso dell’umorismo, la sua cattiveria “simpatica” e, soprattutto, la sua eleganza, che lo rende l’ultimo gentiluomo.

A Giovanni Gastel invece è dedicato un doppio appuntamento alla Triennale, “The people I like” e “I gioielli della
fantasia”, due mostre emozionanti sulla sua arte.

In particolare, The People I Like, a cura di Uberto Frigerio con allestimento di Lissoni Associati, presenta oltre 200 ritratti che sono la testimonianza dell’immensa varietà d’incontri che ha caratterizzato la lunga carriera di Gastel. Un labirinto di volti, pose, sogni di personaggi del mondo della cultura, del design, dell’arte, della moda, della musica, dello spettacolo, della politica.

In mostra alla Triennale di Milano, “The People I Like”, un ripasso denso di storia ed emozioni. I ritratti di Giovanni Gastel alle star sono così: Tiziano Ferro e Bebe Vio.

Milano Fashion Week Men’s Collection 14/18 gennaio 2022, realizzata con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE-Agenzia, prevede 16 sfilate; 22 presentazioni e presentazioni su appuntamento; 18 contenuti digitali e 7 eventi per un totale di 53 brand per 60 appuntamenti.

Rispetto al calendario provvisorio presentato in conferenza stampa il 13 dicembre, alcuni brand hanno cambiato la modalità di presentazione delle loro collezioni, trasformando le loro sfilate in contenuti digitali e/o presentazioni su appuntamento.

Carlo Capasa, presidente di Camera Moda dice: “Le Fashion Week di Milano in questi anni di pandemia sono state riconosciute dagli addetti ai lavori, a livello internazionale, tra le più sicure e tutelanti, anche grazie al costante lavoro portato avanti con le Istituzioni”.

Tutti gli eventi in calendario potranno essere seguiti su www.milanofashionweek.cameramoda.it , la piattaforma digitale di Camera Nazionale della Moda Italiana, che ospiterà anche l’ottava edizione del Fashion Film Festival Milano, mentre la prima visione del film “Elio Fiorucci – Free Spirit”, prevista per lunedì 17 gennaio, è stata rimandata alla Milano Fashion Week Women’s Collection di febbraio.

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?