Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 12/02/2020
A TEATRO A BARI

“Moda sotto le bombe” con profumi sul palco

Torna in scena – dopo tre date sold out – “Moda Sotto le Bombe – La Giornata di Teresa”. Drammaturgia di Luciano Lapadula, diretta insieme a Vito Antonio Lerario. Lo spettacolo teatrale riporta in vita gli anni cupi del secondo conflitto mondiale. Teresa, interpretata da Rosemary Nicassio, è una giovane donna nel giorno del suo matrimonio, mentre dal cielo piovono bombe. Attraverso la sua narrazione, e quella di sua cugina Anna, interpretata da Barbara De Palma, rivivono storie di donne del passato. Riaffiorano identità scivolate nell’oblio del tempo grazie a questi racconti, che provengono in gran parte da fatti realmente accaduti, frutto di interviste e ricerche effettuate da Lapadula, che svelano aspetti storici dimenticati.

 

La dimensione sinestetica si completa con i suoni al pianoforte, profondi e delicati, del Maestro Stefania Gianfrancesco, dal Circolo Beethoven di Bari, e con gli evocativi profumi che aleggiano in sala, realizzati da Francesca Dell’Oro.  Al pari di un indumento, infatti, la fragranza olfattiva veste il corpo, connotando aspetto e identità di chi lo indossa, riportando attrici e pubblico in dimensioni fortemente caratterizzanti. “Abbiamo scelto due fragranze: Ambrosine, indossata dalla protagonista, unica e preziosa che scivola sulla pelle come un abbraccio profumato e Fleurdenya, indossata dalla pianista, un’esplosione floreale di una dolcezza moderna e allo stesso tempo retrò” – sottolinea Francesca dell’Oro, fondatrice e mente creativa del laboratorio olfattivo omonimo. “Il profumo, creazione dalle mille sfaccettature, è in grado di veicolare e interpretare varie realtà; in questo caso incarna perfettamente un’opera teatrale, facendosi portavoce di un ideale di femminilità e voluttà senza tempo, della donna dell’epoca e allo stesso tempo moderna”.

 

I rari costumi in scena sono autentici e provengono dai territori occupati dai nazisti. Datati 1939 – 1945 appartengono all’archivio museale Lerario Lapadula. Abiti e accessori che portano tutti i segni della guerra, degli stenti. Indumenti autarchici in cui alla seta si sostituisce la canapa, ai ricami in paillettes la raffia. Macchiati, rammendati, segnati dal proprio destino questi vestiti appaiono – sotto le bombe – indosso a performer e attrici che rievocano, come fantasmi, storie lontane. Suggestiva, evocativa, la location: lo storico palazzo Anmig, Casa del Mutilato di Bari.

Trucco e acconciature di scena a cura di Nouvelle Esthétique Académie. Suggestive luci a cura di Melody Service, di G. Venisti.

 

La moda, la musica, l’arte superano le barriere di filo spinato e solcano quelle del tempo, giungono a noi attraverso questo spettacolo e ci invitano a riflettere sul nostro presente ancora tormentato da guerre e odio, con la speranza che quel che è stato non accada più, e per questo serve ricordare.

Le fragranze di Francesca dell’Oro entrano in scena nello spettacolo teatrale “Moda Sotto le Bombe – La Giornata di Teresa”. Bari, Palazzo Anmig Casa del Mutilato – 16 febbraio 2020



Design of desire - 16/01/2020

Ecco come Luca Tongiorgi fa sculture in materiali recuperati

Luca Tongiorgi è un creativo milanese nato nel 1976 che ha cercato di sintetizzare le influenze del [...]

Society - 02/11/2018

A 100 anni dalla nascita Carol Rama è finalmente una stella

Carol Rama_100 anni di seduzione è un progetto espositivo in fiera nato in collaborazione con Fonda [...]

Leisure - 20/05/2017

Piano City da Moleskine Café suona Enrico Giaretta

Enrico Giaretta, il cantautore e pianista oltre che pilota di linea Alitalia – per questo noto al [...]

Top