Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 24/07/2019
MEGLIO PREVENIRE

Quali fiori regalare ad un funerale

Se decidiamo di regalare dei fiori in caso di lutto, dobbiamo tenere sempre a mente che non tutti i fiori vanno bene. Ogni fiore ha infatti un significato ben preciso.

Regalare dei fiori è certamente un modo elegante e raffinato per inviare un messaggio di cordoglio, ma per essere certi di non fare brutte figure e per comunicare le cose giuste è bene scegliere i fiori seguendo alcuni consigli ed accortezze.

Questo discorso non cambia nemmeno per chi organizza il funerale. Anche scegliendo un’agenzia funebre con un comparatore online di pompe funebri a Roma bisogna fare attenzione ai fiori.

Cosa dice il galateo

Secondo il galateo non ci sono delle regole precise e ferree: si può infatti scegliere qualsiasi composizione o specie, purché i fiori comunichino con eleganza il cordoglio e la vicinanza ai parenti del defunto.

Diventa quindi importante, quando si regalano fiori per funerali, fare estrema attenzione al colore scelto ed al numero di fiori che non devono mai essere di numero pari.

Relativamente ai colori ciò che bisogna sapere è che hanno un significato ben preciso. Il blu vuole dire calma e conforto, mentre il bianco comunica stima e pace.

Come scegliere il colore in base al defunto

Sulla scelta del colore incide molto il sesso o l’età del defunto. Per i funerali maschili in genere si scelgono fiori gialli, mentre per le donne vengono scelti fiori rosa.

Se, sfortunatamente, il defunto è un infante o comunque una persona giovane, si utilizzano fiori bianchi (come la bara) come gladioli o gigli. Se con il defunto avevamo un rapporto formale, cioè era importante ma non era una conoscenza intima, le composizioni floreali indicate sono quelle in cesta.

Qualsiasi sia il rapporto che si aveva con il defunto e a prescindere dal sesso e dall’età i fiori non vanno mai consegnati di persona ai parenti. La cosa migliore da fare è spedirli prima dello svolgimento del funerale.

Quali sono i fiori più usati nei funerali italiani

La prima cosa da sapere è che il mazzo deve essere estremamente semplice. Andranno quindi evitati fiocchi e carte colorate. Meglio essere semplici e delicati.

In Italia il fiore che per eccellenza rappresenta il lutto è il crisantemo, fiore che, nel resto del mondo, rappresenta bene, gioia e prosperità. Come mai nel nostro paese è associato al lutto? Questo dipende molto dal fatto che la festa dei morti coincide con la fioritura di questo fiore.

Molte sono le leggende legate alla sua nascita, ma tutte sono legate ai numerosi petali che compongono il fiore. Una delle storie più belle riguarda una bambina che, sfidando la morte, tagliò i petali per aumentare gli anni di vita della madre.

Il bucaneve è anch’esso adatto per un contesto funebre in quanto esprime vicinanza alla famiglia e volontà di portare consolazione. Il ciclamino invece ha un significato più triste: rassegnazione e addio.

Nello scegliere i fiori vanno comunque tenute in conto le credenze religiose del deceduto e della sua famiglia. I fiori bianchi sono molto apprezzati dai cristiani e dagli ortodossi, mentre è bene evitare di regalare composizioni a forma di croce ai musulmani.



Leisure - 10/09/2019

Mimmo Jodice a Vistamarestudio di Milano: “Le valigie di cartone segno di un’epoca”

"Guardate questo scatto con le valigie di cartone sopra le teste dei bimbi. Questo ho visto con i mi [...]

Leisure - 14/02/2017

Valtènesi Chiaretto 2016: debutta in Galleria a Milano il rosé di San Valentino

Il rosé della riviera bresciana in Galleria Vittorio Emanuele a Milano: da Savini, storico ristoran [...]

Society - 29/11/2017

Justin Thomas: “Dopo 40 anni vi racconto l’ambizione dei Duran Duran”

Justin Thomas era un fotografo del giornale Sounds quando arrivò al Rum Runner club di Birmingham p [...]

Top