20 Novembre 2019
CONSIGLI PER PIANTE

“Stars for Europe” consiglia cure per le Stelle di Natale

20 Novembre 2019
CONSIGLI PER PIANTE

“Stars for Europe” consiglia cure per le Stelle di Natale

20 Novembre 2019
CONSIGLI PER PIANTE

“Stars for Europe” consiglia cure per le Stelle di Natale

Con l’arrivo delle feste di fine anno, tornano prorompentemente negli arredi e nelle nostre case le Sttelle di Natale. Contrariamente a quanto si pensa, si tratta di una pianta che arriva dai posti caldi, in origine. L’Euphorbia pulcherrima nota come Poinsettia o Stella di Natale è una pianta ornamentale originaria del Messico, nazione nella quale cresce spontaneamente. Stars for Europe (SfE) è un’iniziativa di marketing fondata dai coltivatori europei di poinsettia Dümmen Orange, Selecta One, Beekenkamp e Syngenta supportati da MNP Flowers.

L’iniziativa è iniziata nel 2000 con l’obiettivo di promuovere e garantire la vendita a lungo termine della Stella di Natale in Europa. Le attività Stars for Europe attualmente si svolgono in 16 paesi europei. In Germania, Francia, Polonia e Svezia l’iniziativa di marketing è sovvenzionata dall’UE nell’ambito della campagna “Stars Unite”.

Ecco il vademecum per preservarla bene.

1. Primo Check: all’acquisto assicurarsi del buono stato della piantaAnche le migliori cure risultano inutili se la pianta non è stata trattata bene già prima dell’arrivo nella nuova casa.Fare sempre attenzione, al momento dell’acquisto, che la Stella di Natale (o Poinsettia) sia stata conservata all’interno del negozio e in un luogo protetto dalle correnti d’aria e dal freddo. Le temperature inferiori ai 12°C causano danni che, sebbene non visibili all’inizio, possono provocare la caduta delle foglie della Stella di Natale una volta trasportata a casa.

Assicurarsi, infine, che venga accuratamente confezionata dal negoziante per permetterci di percorrere il tragitto verso casa preservandola (ad esempio avvolgendola nella carta).

2. A casa: scegliere la sistemazione idealePer poter avere una bella fioritura la Stella di Natale necessita di un posto caldo e luminoso e ben protetto dagli spifferi (la temperatura ideale della stanza deve essere tra i 15° e i 22°), come ad esempio un davanzale.Attenzione ai colpi d’aria: prima di aprire la finestra per arieggiare la stanza, ricordarsi di spostare la pianta in un angolo protetto per evitare danni permanenti.

3. L’acqua: imparare a dosarlaLa Stella di Natale ha delle esigenze modeste per quanto riguarda ‘il bere’. È infatti importante che le sue radici non siano né troppo asciutte né troppo bagnate.L’ideale è versare, con moderazione, un piccolo sorso d’acqua a temperatura ambiente ogni due o tre giorni. Non dare mai alla pianta più acqua di quanta il terreno possa assorbire e rimuovere l’acqua in eccesso nel vaso o nel sottovaso non più di 15 minuti dopo l’irrigazione. Un sovraddosaggio d’acqua potrebbe portare a problemi di ristagno, facendo marcire l’apparato radicale.

Read in:

English English Italian Italian
admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”