Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 18/11/2019
FOTOGRAFIA

Terry O’ Neill, morte di un obiettivo che rendeva immortali

Ha girato per anni l’Italia nei più bei palazzi delle città d’arte la mostra “Icons” di Terry O’ Neill, sempre tra acclamazione popolare e nostalgia a pioggia. La sua fotografia, per effetto anche del fatto che era al servizio dei veri miti e non dei comprimari, ha regalato immagini di immortalità.

La notizia della sua morte, a breve distanza da un’onoreficenza prestigiosa datagli dal principe William, duca di Cambridge, che si chiama BCE (ufficiale dell’ordine),Le sue fotografie di Elton John sono tra le sue più famose, e tra le sue famose immagini c’è Faye Dunaway sdraiata a bordo piscina con il suo Oscar – con il quale era sposato.

Come si diventa mito dell’obiettivo? Come ci si arriva? Anzitutto la Royal Photographic Society ha sostenuto che le sue fotografie degli anni Sessanta (Stones, Beatles e tanti altri creativi dell’epoca) erano necessaria documentazione del fermento culturale del tempo.

Poi Terry, che voleva diventare un jazzista alla batteria, si è sempre schierato dalla parte delle star. E lo testimoniano i tweet di questi giorni, da parte di ogni stella che ha ritratto, da Barbra Streisand in giù. Grazie a questa vicinanza, ha potuto collezionare ritratti nelle sue session con i più grandi: è anche stato lui stesso fotografato ai tamburi mentre Paul McCartney lo accompagna alla chitarra. Un sogno inarrivabile per altri suoi colleghi.

Le sue fotografie di Elton John sono tra le sue più famose (quella mitica del piano in uno stadio), e tra le sue famose immagini c’è Faye Dunaway sdraiata a bordo piscina con il suo Oscar. E oltre a contribuire a rendere iconiche le stelle di un tempo, in 60 anni O’ Neill ha saputo rendere immortali anche i divi del presente, come Amy Winehouse.

 



Leisure - 23/03/2018

L’audace rilettura di Spoon River a firma Enzo Moscato

Debutta, al Teatro Nuovo di Napoli, Raccogliere & Bruciare scritto, diretto e interpretato da En [...]

Leisure - 26/03/2018

Silvia Olari: “Sono pianista prima che cantante, la musica mi guida nel giudizio”

Ci può essere una via italiana alla soul music? Silvia Olari col nuovo disco There Is Something Abo [...]

Fashion - 22/02/2020

YNGR, la pelle riciclata dal Belgio che rende belli con coscienza

YNGR è il marchio di borse, zaini e oggetti in pelle creato dal designer Donovan Tjon appositamente [...]

Top