1 Maggio 2022
A LUGLIO “A NIGHT TO REMEMBER”

TJ Jackson: a Napoli porta la leggenda della musica black

1 Maggio 2022
A LUGLIO “A NIGHT TO REMEMBER”

TJ Jackson: a Napoli porta la leggenda della musica black

1 Maggio 2022
A LUGLIO “A NIGHT TO REMEMBER”

TJ Jackson: a Napoli porta la leggenda della musica black

TJ Jackson, figlio di Tito e nipote di Michael Jackson, sceglie Napoli come unica data italiana del suo tour europeo “A Night To Remember“. Il giro di concerti intimi e acustici si terrà a luglio 2022 con tappa in Campania il giorno 8.

La settecentesca Villa di Donato (Piazza S. Eframo Vecchio) del capoluogo campano ospiterà l’attesissimo ‘intimate concert’ dell’artista statunitense. Un’occasione straordinaria per ascoltare – in trio e in versione unplugged – i brani da solista di TJ, le canzoni portate al successo dai 3T, le grandi hits dei Jackson, alcune riletture di brani della storia del pop-soul internazionale e un omaggio al leggendario Michael Jackson.

TJ Jackson, che ha pubblicato il suo singolo “Insomnia” e il successivo “No One” portandoli in promozione con concerti acustici di grande successo in America, scrive sui suoi social: “Un paio di anni fa mi sono connesso con Austin Serrato Austin, Jaden Serrato e Derrick Strode per una sessione di scrittura e “No One” è stata la canzone che ci siamo inventati. In effetti, questa versione acustica è la vera versione originale della canzone. E con me cantano le loro voci straordinarie”.

Un appuntamento imperdibile, quello di Napoli, per ascoltare repertorio vecchio e nuovo dell’ex leader dei 3T, che cade nell’anno del quarantesimo anniversario di Thriller di Michael Jackson, il disco più venduto dell’intera storia della musica.

Il primo tour europeo di TJ Jackson solista porta dunque alle platee europee, dopo un giro di trionfi in USA, l’artista figlio di Tito e tutta la leggenda che la sua famiglia si porta sulle spalle. Il padre è uno dei pilastri dei Jackson 5 e dei Jacksons e ha partecipato nella sua carriera anche a dei progetti spin-off del leggendario fratello Michael Jackson.

TJ è espressione della terza generazione dei Jackson, visto che il padre di Michael e Tito era un chitarrista blues. E TJ stesso ha militato nella boyband 3T che è quella con maggior successo in America negli anni 90 dopo le Spice Girls. La loro “Why” era stata lanciata con Michael in duetto e vendette 3,5 milioni di copie.

LO SHOW EUROPEO – Con soli due musicisti al suo fianco (un chitarrista acustico e un percussionista) per un’ora e mezza TJ suona uno show molto avvincente, con cover della tradizione soul, brani della sua carriera e un omaggio a Michael.

Il tour ha due date a Parigi sold out , mentre l’intimate concert a Napoli è per sole 110 persone, con biglietti in esclusiva in vendita sul sito dell’artista. Per la data italiana è previsto l’accesso al concerto ordinario dalle 21 e il vip package con incontro nel tardo pomeriggio per un’ora dedicato a 20 fans. Si tratta dell’unica tappa fatta in una villa antica del Settecento, con un meet and greet che avverrà in una sala affrescata molto suggestiva. I giardini esterni faranno invece da scenario alla performance serale.

Le date del tour europeo di TJ Jackson 2022: includono Francia, Spagna, Gran Bretagna, Belgio e Italia. Per il tour è stato predisposto anche il merchandising ad hoc.

Nel 2018 TJ Jackson era già stato a Napoli con il gruppo 3T in un live set alla Mostra d’Oltremare per un Michael Jackson Day. In quella occasione visitò Capri e ne rimase incantato. Questa volta tornerà con la famiglia per restare qualche giorno a Napoli.

Rio del Rojo e Grazia Di Somma hanno organizzato la tappa con Michelangelo Iossa, autore nel 2018 della biografia Michael Jackson: La storia e l’eredità artistica con Luca Izzo. “Essendo un concerto intimo – racconta Iossa – ho immaginato una location internazionalmente bella da vedere, con una destinazione musicale per vocazione, visto che di recente ha ospitato un trio d’archi, ensemble blues e unplugged. Ho avuto occasione di parlare in collegamento con Jackson che si è detto molto entusiasta dell’occasione e ha scherzato con me sull’ominimia che ho col il grande genio dell’arte italiana, Michelangelo che era uno dei preferiti dello zio Michael. L’artista si è innamorato dell’idea del concerto in un posto di richiamo storico come questo e ha scelto Napoli come unica tappa italiana del suo tour solista”.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla proprietaria della villa Di Donato Patrizia De Mennato e da Brunello Canessa, musicista, attualmente direttore artistico della programmazione della location.

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?