Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 07/06/2019
PREMIATI

“Tulipani di seta nera” il cinema che protegge le diversità

Cosa resta della dodicesima edizione del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera? Sicuramente un incoraggiante sold out al Teatro Brancaccio di Roma per la serata di gala condotta da Cataldo Calabretta e Metis Di Meo, con Lorella Cuccarini a ricoprire il ruolo di madrina del Festival.
La manifestazione ha lo scopo di raccontare la diversità, in ogni sua forma, attraverso le immagini. L’idea è quella di aprire, grazie al cinema, uno spiraglio sull’unicità di ognuno. L’obiettivo degli organizzatori è dunque di promuovere il lavoro di giovani autori che, con le proprie opere, raccontano “non la semplice storia di una diversità, ma l’essenza della diversità stessa, sapendola soprattutto valorizzare”. E lo scopo della manifestazione, presieduta da Diego Righini, è quello di far sì che la diversità sia vista nei suoi molteplici aspetti positivi lasciando in tutti coloro che vi parteciperanno non solo uno spunto di riflessione ma anche un arricchimento culturale. Grazie all’ingegno dei giovani autori in gara con i loro cortometraggi si può così creare una nuova società solidale, dove la macchina da presa diventa il mezzo attraverso il quale filmare le coscienze dei giovani e di tutte le persone, portatori sani di cultura, indirizzandole verso un cammino concorde e senza pregiudizi, facendo leva sulle nuove generazioni, che diventino così una comunità sensibile, solidale ed integrata. L’impegno degli organizzatori del Festival è quello di esaltare le opere e la creatività dei registi cercando, come già avvenuto nelle scorse edizioni, di permettere la messa in onda, nel palinsesto di Rai Uno, di alcuni cortometraggi, per divulgare la “diversità” al grande pubblico della Rai.
Lorella Cuccarini è stata premiata con “Premio sorriso diverso”, dal vice direttore del TG1 Angelo Polimeno Bottai.
Sul  palco importanti ospiti del cinema italiano, premiati per loro capacità di farsi portatori di valori sociali attraverso le loro interpretazioni e per il loro impegno sociale. Tra loro, Elena Sofia Ricci premiata dal Direttore del Marketing RAI Roberto Nepote e Alessio Boni premiato da Irene Ferri, che hanno ricevuto il Premio Sorriso Diverso, l’oscar del cinema sociale. Due intensi momenti musicali hanno scandito l’evento: Enrico Nigiotti, in gara nell’ultima edizione del Festival di Sanremo, è stato premiato per il brano Nonno Hollywood da Elda Alvigini. I Musicanti hanno cantato un medley di brani di Pino Daniele premiati dal maestro Vince Tempera. Spazio alla comicità con Gigi e Ross, arrivati per l’occasione da Napoli premiati da Claudio Tortora, ed esilarante pezzo di comicità di Pino Insegno premiato da Lidia Vitale. L’attore, conduttore e doppiatore romano ha fatto ridere tutta la platea mettendo a disposizione del Festival la sua magnifica verve. Protagonista indiscusso della serata è stato però il cinema, inteso come strumento per abbattere ogni diversità, grazie ai registi finalisti, in concorso con i loro cortometraggi alla rassegna nelle due giornate al Barberini. Il premio assegnato dalla Giuria di VariEtà, composta da persone provenienti dal mondo del cinema e dello spettacolo, da rappresentati con spiccato interesse verso l’universo del sociale e del terzo settore e presieduta da Janet De Nardis, è andato a “La goccia e il mare” di Daniele Falleri.
Ad aggiudicarsi il Premio Rai Cinema Channel è stato il corto “Addio Clochard” di Michele Li Volsi e Marcello Randazzo, che ha sbragliato la concorrenza in termini di visualizzazioni sul sito Internet www.tulipanidisetanera.rai.it. “Che fine ha fatto l’inciviltà” di Delio Colangelo è il corto che si è aggiudicato il Premio Sorriso Nascente OPERA PRIMA. La serata si è conclusa con la consegna del Premio per il Miglior Cortometraggio della dodicesima edizione del Festival. Ad ottenere il meritato riconoscimento è stato “Due Volte” di Domenico Onorato. Il regista è stato premiato dalla Presidente di Giuria Caterina D’Amico raggiunta per l’occasione sul palco da Paola Tassone e Diego Righini, rispettivamente  Direttore Artistico e Presidente del Festival. Entrambi, salutando tutti gli ospiti intervenuti, hanno dato appuntamento al pubblico alla tredicesima edizione del Festival.
Nelle foto: Lorella Cuccarini, Elena Sofia Ricci e Alessio Boni.


Design of desire - 29/04/2016

DuediQuattro: la casa italiana che fa gola al mondo

DuediQuattro è uno studio di architettura e urbanistica che si sta facendo conoscere in Italia e a [...]

Society - 14/11/2017

Deloitte report: l’arte è in ripresa, soprattutto online

Siamo stati all'Art & Finance conference di Deloitte e abbiamo letto la ricerca esclusiva Deloit [...]

Trends - 22/03/2017

Restauri straordinari: il prima e dopo del capolavoro ligneo a Firenze

Effetto photoshop o meticoloso restauro made in Italy? La foto del capolavoro ligneo di Palazzo Pitt [...]

Top