Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 15/09/2020
GIRATO IN LOCKDOWN

Un pezzo di Magliana all’I-Fest della Calabria

LA LUNA SULLA MAGLIANA, frutto di un esperimento pilota realizzato in soli 5 mesi prima e durante la pandemia nel quartiere Magliana a Roma con ragazzi e donne di origine straniera all’interno del progetto “Apebook. Libri media e cinema in periferia” farà parte della selezione ufficiale dell’i-Fest International Film Festival. Il documentario, scritto  diretto e interpretato a più mani da Serena Ruggiero, Ilham Bazak, Francesca Luciani, Sara Piancastelli, Flavio Civili, Chiara Manalo, Cristina Manzone, Sara Cacciapuoti, Silvia Scipioni e Haiam Talaat, è stato infatti scelto tra i 5 finalisti in concorso alla sezione “Young Talents for Cinema“, iniziativa organizzata in media partnership con Rai Cinema Channel e rivolta a classi di studenti di Scuola primaria e secondaria, che vede come obiettivo la produzione di opere audiovisive senza alcuna distinzione di genere. Le opere più meritevoli verranno premiate con l’i-Fest Award e saranno pubblicate sulla piattaforma Rai Cinema Channel.

Il festival I-FEST, evento internazionale che propone con entusiasmo ed un attento sguardo verso il futuro il Cinema e le Nuove Tecnologie, si svolge in alcune tra le più belle località della Calabria dal 13 al 20 settembre 2020. La proiezione del documentario, una co-produzione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e deriva film, avrà luogo all’interno del suggestivo Castello Aragonese di Castrovillari (CS) alle ore 17:00, con accesso su prenotazione obbligatoria consentito solo ai giovani under 18. Alla proiezione seguirà una masterclass gratuita per i giovanissimi sui mestieri del cinema condotta da Massimiliano Bruno e Stefano De Sando.

LA LUNA SULLA MAGLIANA è un film che sperimenta un doppio stile alternando l’uso di mezzi tecnici professionali e di smartphone, consentendo ai protagonisti che si auto-narrano di annullare il filtro tra sé e gli altri. L’incombere improvviso della pandemia non ha fatto che estremizzare il processo già intrapreso, restituendo la periferia romana, le emozioni, le sfide, le paure di un gruppo di adolescenti a ridosso dell’esame di terza media, un attimo prima della linea d’ombra, non ancora privati delle illusioni giovanili. “Punta alla luna, mal che vada avrai vagabondato tra le stelle”: così l’oratore motivazionale americano, autore, ex DJ radiofonico ed ex conduttore televisivo Leslie Calvin “Les” Brown ispira la quattordicenne Serena, come anche i suoi coetanei della generazione Z, in un percorso che procede con inconsapevole leggerezza toccando autori come Italo Calvino e Giacomo Leopardi, ma anche standard jazz e una musica diegetica dal piglio intransigente e decisamente controcorrente.



Leisure - 20/09/2019

Land Art al Momu in Molise: “Nutrimento, custodia, conoscenza di sè”

Quarta edizione Land Art al Momu "Nutrimento, custodia, conoscenza di sè" , la rassegna d'arte ambi [...]

Society - 18/10/2017

Le Capitane fanno vedere come si vive da mogli dei calciatori

Era inevitabile che Rita Pavone ricantasse La Partita di Pallone. Lo ha fatto per la sigla de Le Cap [...]

Fashion - 27/09/2019

Swarovski protagonista dello scintillante autunno 2019

Li abbiamo visti prima a New Work, l’11 settembre scorso, indossati dalla cantante e attrice Rihan [...]

Top