Magazine - Fine Living People
23/01/2020 - A Milano torna 4Ecom, l’evento di riferimento del mondo eCommerce
Targets

Targets - 25/11/2019
VERONAFIERE

Wine2Wine di Vinitaly, convegno per capire dove va l’export del vino

Con il rallentamento delle esportazioni di vino italiano, le cantine devono ampliare i propri orizzonti e imparare a diversificare i mercati. Il 25 e 26 novembre 2019, al forum sul business del vino di Vinitaly wine2wine, i produttori scopriranno le loro prossime migliori opportunità di esportazione con rinomati esperti di vino provenienti da Giappone, Canada, India, Singapore e Cina.
wine2wine è un dinamico forum internazionale dell’industria vinicola organizzato da Veronafiere e si tiene ogni anno a Verona, in Italia, dal 2014.

L’evento è un punto di riferimento chiave per i produttori di vino e per i professionisti del vino desiderosi di sviluppare e far crescere la propria attività vinicola in tutto il mondo.

I tassi di crescita del vino italiano all’estero sono inferiori a cinque anni fa e strettamente collegati ai vini spumanti. Secondo i dati presentati da Nomisma Wine Monitor, la stagnazione è dovuta ai produttori italiani che si concentrano solo su pochi mercati: USA, Germania, Inghilterra e Svizzera. Per mantenere le esportazioni, le aziende vinicole italiane devono espandersi in nuovi paesi e imparare a diversificare i mercati. Come affermato da Denis Pantini di Nomisma Wine Monitor, le cantine italiane dovrebbero puntare verso aree quasi inesplorate come l’Europa dell’Est o verso paesi che già registrano un forte interesse per i vini italiani come Giappone, Corea del Sud e Canada.

L’edizione di quest’anno di wine2wine si rivolge anche ai partecipanti disposti a scommettere su mercati poco conosciuti che dovrebbero partecipare a “India Wine Insider: The Consumer Outlook e come vendere vini italiani in India”, la sessione presentata da Sonal Holland MW, il primo e ancora unico Master of Wine in India. Spesso definito uno dei mercati emergenti più importanti, la crescente disponibilità dell’India di vini internazionali e nazionali ha suscitato un interesse significativo in questo prodotto, causando un cambiamento nelle scelte dei consumatori. La rapida urbanizzazione, il ravvicinamento degli stili di vita indiani e occidentali e l’aumento del reddito familiare medio hanno ulteriormente contribuito alla crescita della popolarità del vino, trasformando l’India in uno dei mercati più affascinanti per un produttore.

 

I partecipanti interessati al mercato asiatico avranno la possibilità di esplorare Giappone, Singapore e Cina. Per il Giappone, con l’aiuto del giornalista e consulente Shigeru Hayashi, acquisiranno una conoscenza dell’impatto che le Olimpiadi di Tokyo 2020 dovrebbero avere su richiesta per il vino italiano, lo stato attuale del vino italiano e il suo ruolo nel paese e come dovrebbe essere promosso sul mercato giapponese. I produttori che desiderano esplorare un mercato di esportazione ad alto potenziale dovrebbero prendere nota del discorso di Annette Scarfe MW su Singapore, mentre quelli che vogliono approfondire il panorama cinese in continua evoluzione dovrebbero seguire i discorsi tenuti da Jean Charles Viens, fondatore di Grande Passione e con sede a Hong Kong e di Ian Ford, socio fondatore di Nimbility ed esperto nel mercato del vino cinese.

La maggior parte delle sessioni sui mercati di wine2wine 2019 sono state organizzate in collaborazione con ICE – Agenzia commerciale italiana. In particolare, l’organismo governativo ha sponsorizzato: la B2B Speed ​​Date il 25 novembre, due sessioni speciali il 25 e 26 novembre e tutti i colloqui dell’Agenzia Agenzia ICE il 26 novembre.

Durante la B2B Speed ​​Date, i partecipanti a 5StarWines – The Book, Vinitaly Hong Kong e Vinitaly Russia saranno abbinati agli acquirenti di Repubblica Ceca, Russia, Giappone e Canada. Gli stessi acquirenti, insieme ai rappresentanti di ITA, presenteranno due sessioni speciali in entrambi i giorni. Il primo, che si terrà nell’Innovation Hub dalle 11:30 alle 12:15, discuterà del mercato ceco e russo. Il secondo, tenuto nella stessa stanza il giorno seguente dalle 11:00 alle 12:00, esplorerà il Canada e il Giappone. Il 26 novembre, tutte le sessioni programmate della Sala Agenzia ICE saranno sponsorizzate dall’Agenzia e, ad eccezione delle due sessioni che si occupano della Cina, saranno moderate da un rappresentante ITA: Emanuele Giusti per il Canada, Margherita Zanelli per il Regno Unito, Anna Flavia Pascarelli per il Belgio e Toshiko Omichi per il Giappone.



Fashion - 11/11/2016

Fashion No Victim, la moda di Tatù contro la violenza

Fashion No Victim è un progetto di un'azienda di moda, Tatù, ha realizzato per la sensibilizzazion [...]

Leisure - 12/07/2018

Korean Wunderkammer apre al Su Muk e alla nuova pittura Min-hwa

La tradizione nel contemporaneo: Korean Wunderkammer termina in bellezza alla Fondazione Matalon di [...]

Design of desire - 26/01/2017

Al Mart di Rovereto l’Almanacco dell’architettura Anni 70

Almanacco 70 è un progetto curatoriale dedicato al rapporto tra architettura e arte astratta a Tren [...]

Top