Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 30/11/2020

Alto Adige gourmet, la vacanza 2020

L'evasione e il relax che appaga tutti i cinque sensi inizia a tavola con le creazioni degli chef nelle struttue altoatesine.

La cucina gourmet che concilia gusto, salute e l’utilizzo di materie prime stagionali e regionali è parte della tipica ospitalità altoatesina. In Alto Adige, grazie alla ricca e accurata offerta culinaria, i viaggiatori gourmet trovano il proprio paradiso negli hotel di lusso che offrono una combinazione di alta cucina e ambienti accoglienti.

«Mi piace preparare piatti costituiti da pochi elementi che cerco di esaltare al massimo. Seleziono prodotti di qualità elevata e prediligo il rapporto con i piccoli produttori locali» afferma il giovane chef Cesare Airaldi del Post Hotel di San Candido. La scelta di ingredienti del territorio, come le erbe spontanee regalate dall’ambiente alpino, viene valorizzata anche dai 29 hotel del gruppo Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol, che ha come focus il benessere completo dei propri ospiti. “Sano e fresco” è il motto di Markus Auer, chef del Naturhotel Leitlhof di San Candido che utilizza ingredienti regionali e predilige ortaggi e carne provenienti dal vicino maso di proprietà Mühlhof, creando piatti dai sapori genuini e unici. Le materie prime di alta qualità che rispettano la stagionalità danno vita a creazioni culinarie che fondono i sapori forti e decisi della tradizione alpina con piatti tipici della cucina mediterranea e non solo. Da questo connubio nascono realtà che uniscono l’innovazione della sperimentazione di nuovi sapori, come la cucina giapponese dello Sky Restaurant Teppanyaki del Quellenhof Luxury Resort Passeier, alla tradizionalità altoatesina delle accoglienti “Stuben” tipiche dell’Alto Adige. È il caso della nuova sala privé del Dolomiti Wellness Hotel Fanes di San Cassiano, ambiente intimo e lussuoso ricavato nella parte più antica della struttura, dove gli ospiti possono assaporare le creazioni culinarie dello chef Giuseppe Claudio De Marc che afferma «Nella mia cucina non possono assolutamente mancare i formaggi e la ricotta del maso, lo speck e la selvaggina come capriolo e cervo. Cucinare in hotel di lusso per molte persone con esigenze, allergie e intolleranze differenti complica sicuramente il nostro lavoro, ma ci stimola anche a trovare soluzioni per ricreare piatti tradizionali adeguandoli alle diverse necessità». Anche nei Familienhotels Südtirol, il gruppo dei 25 hotel specialisti per la vacanza in famiglia in Alto Adige, la sicurezza a tavola è garantita grazie ai menu elaborati da cuochi specializzati in alimentazione celiaca e serviti da personale competente e costantemente aggiornato, per regalare piacevoli momenti all’insegna del gusto a tutti gli ospiti, sia grandi che piccini, in un’atmosfera conviviale e in piena tranquillità.

Questi hotel sono ideali per trascorrere una vacanza rigenerante immersi nella natura incantevole dell’Alto Adige per un relax a tutto tondo, fra il comfort delle lussuose suite e momenti di benessere nelle ampie aree wellness, il tutto arricchito da un’offerta culinaria attenta alle singole esigenze, alla qualità del prodotto e alla valorizzazione del territorio, fra tradizione e innovazione



Fashion - 23/12/2020

Ermanno Scervino e l’armonia di contrasti per il 2021

Se di tensioni e di equilibrio ci alimentiamo, tanto vale sfruttare la dicotomia anche nello stile [...]

Leisure - 18/12/2016

Emanuele Dabbono spiega la magia dei tre pezzi scritti con Tiziano Ferro

C'è un autore genovese dietro alcuni dei recenti hit di Tiziano Ferro. Si chiama Emanuele Dabbono, [...]

Leisure - 18/09/2019

A Roma l’Italia incontra Capo Verde

ITALIA e CAPO VERDE in dialogo musicale al Teatro Golden di Roma per un’iniziativa artistica e ben [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!