Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 13/06/2020

Boston Harbor Hotel, ritorna il sogno americano sull’arco della città

Una marina a disposizione. Tutte le 232 camere e suite offrono splendide viste sul paesaggio urbano di Boston o sul lungomare e sul porto. Lussi che includono un elegante centro benessere e fitness club privato, un premiato ristorante.

Quando riaprirà dal 26  giugno non ci sarà assolutamente competizione per nessuno. L’iconico arco di 60 piedi (oltre 18 metri) che collega le acque del porto di Boston al paesaggio urbano di Boston, il Boston Harbor Hotel ha incantato gli ospiti da tre decenni. Tutte le 232 camere e suite offrono splendide viste sul paesaggio urbano di Boston o sul lungomare e sul porto e sono arredate secondo il lussuoso stile classico metropolitano statunitense.

Lussi che includono un elegante centro benessere e fitness club privato, un premiato ristorante al Meritage Restaurant & Wine Bar o Rowes Wharf Sea Grille

I valori fondamentali dell’albergo vengono tramandati dal team aziendale e membri dello staff della famiglia – molti dei quali sono stati a lavoro da oltre 25 anni, segno che questo è un best place to work. Il claim dell’albergo è “beyond compare”, oltre ogni paragone, e da vicino vi facciamo vedere perché.

Sull’harbor di Boston, dal 1987 c’è il Boston Harbon Hotel con il claim: Beyond Compare.

Ognuna delle 232 camere e suite splendidamente progettate e decorate con cura del Boston Harbor Hotel si ispira alla posizione sul lungomare nello storico Rowes Wharf di Boston. Riflettendo un meticoloso occhio per i dettagli, una stanza qui è come nessun’altra camera d’albergo a Boston.

Entrando, si è accolti da tessuti lussureggianti, sofisticati toni di colore costiero, boschi ricchi e spettacolari viste sullo skyline o sul porto. I comfort moderni come la connessione Wi-Fi gratuita, i tablet in camera, le Smart TV con accesso a Internet e le ampie scrivanie offrono una misura di praticità tecnologica.

Il general manager del Boston Harbor Hotel, Stephen Johnston: “Per me, il Boston Harbor Hotel è proprio un posto unico. Quando sono arrivato a Boston per la prima volta nel 2003 per aprire un altro hotel, sono diventato sempre più consapevole che il Boston Harbor Hotel era un posto speciale all’interno della città – un hotel con una crescente reputazione per l’eccellenza e una posizione di riferimento invidiabile. Sono onorato di avere il ruolo di Direttore Generale nell’iconico hotel, di cui posso apprezzare il vero carattere, che proviene non solo dallo straordinario design architettonico e dall’ambientazione, ma dai cuori degli impiegati che lavorano al mio fianco ogni giorno mentre ci sforziamo di creare esperienze memorabili per i nostri numerosi ospiti”.

RISTORANTE – Più di trenta anni fa, quando lo chef Daniel Bruce era uno dei giovani talenti culinari più promettenti del paese, è stato attirato nelle cucine del famoso hotel sul lungomare di Boston, il cinque stelle a Rowes Wharf. Quasi immediatamente dopo aver preso le redini, la sua passione per abbinare i sapori nel cibo e nel vino ha lanciato l’evento in corso di maggior successo dell’hotel, il Boston Wine Festival. Trenta stagioni dopo, il Festival si è evoluto in una serie di fama mondiale con produttori di vino provenienti da molte delle migliori cantine del mondo. Per oltre tre decenni, Daniel ha guadagnato al Boston Harbor Hotel una reputazione di eccellenza nelle sue offerte culinarie.

LA SUITE PRESIDENZIALE PIÙ LUSSUOSA DELLA EAST COAST – Affacciata sul lungomare di Boston, la straordinaria nuova suite presidenziale John Adams vanta 4.800 piedi quadrati del miglior spazio abitativo che la città ha da offrire, tra cui una terrazza di 1.000 piedi quadrati con vista sul porto. Vi si accede con ascensore privato e questa magnifica suite di lusso a Boston offre il massimo in termini di privacy e opulenza e mette in mostra fusioni di elementi classici e contemporanei con rilassanti tonalità neutre e materiali raffinati. Con una sala multimediale all’avanguardia, una spaziosa area soggiorno, una sala da pranzo e una cucina moderna, la nuova Presidential Suite è inequivocabilmente la migliore suite di lusso nella città di Boston e offre agli ospiti un’esperienza di Beyond compare.

MERITAGE – Meritage Restaurant + Wine Bar è uno dei pochi ristoranti a quattro stelle di Forbes a Boston. Meritage è un ristorante audace con un menu innovativo progettato per sposare sapori culinari con sapori di vino. Con la passione per il cibo, il vino e l’arte di abbinare i due, lo chef Daniel Bruce ha trasformato il panorama culinario per gli appassionati di vino e cibo quando ha aperto per la prima volta Meritage nell’ottobre 2002. Traendo ispirazione dalla sua esperienza come chef e fondatore del Boston Wine Festival , Daniel ha preso il suo amore per la creazione di piatti per abbinare le caratteristiche specifiche del vino e lo ha trasformato in Meritage – un paradiso per gli amanti del cibo e del vino da godersi tutto l’anno. Il Meritage Restaurant + Wine Bar è entrato in una nuova era di abbinamento enogastronomico in cui i legami radicati di Daniel con i viticoltori di tutto il mondo.

DANIEL BRUCE – Il mondo si integra in tutta l’esperienza culinaria in un unico concetto Vineyard-to-Table. Gli ingredienti provenienti esclusivamente da Meritage dai vigneti di tutto il mondo sono incorporati nel nuovo menu tra cui agrumi, spezie, erbe aromatiche, noci, carni e altri articoli speciali. Nato e cresciuto nel nord della Nuova Inghilterra, Daniel Bruce si è laureato con lode presso la Johnson & Wales University nel Rhode Island, quindi ha viaggiato in Italia e in Francia per una formazione più tradizionale. Al suo ritorno negli Stati Uniti, ha iniziato a lavorare a New York City a 21 anni, diventando in breve tempo il più giovane chef esecutivo nella storia di quel leggendario ristorante. Il sogno di Daniel, tuttavia, era di tornare a casa nel New England e trovare un posto dove poter sviluppare appieno le molte dimensioni del suo talento e dei suoi interessi culinari. Giunto alla sua terza decade al Boston Harbor Hotel, Daniel non ha mai permesso che il suo tempo in hotel diventasse una routine, trovando sempre modi creativi per ampliare l’esperienza culinaria dei clienti dei suoi ristoranti e degli ospiti dell’hotel.

Qui sopra un’intervista allo chef di fama internazionale, Daniel Bruce, insignito del titolo di Vice Consellier Culiniaire, Bailliage de Boston, onorato due volte come uno dei “Best Hotel Chefs in America” ​​alla James Beard House. Inoltre, Daniel è membro onorario di Chevalier du Tastevin ed è stato riconosciuto dalla rivista Boston come Best Hotel Chef della città.



Fashion - 21/06/2016

Ferutdin Zakirov, per i gentlemen l’incontro tra il made in Italy e l’Uzbekistan

Ferutdin Zakirov lancia il guardaroba di lusso per il gentlemanager. Ci voleva un'idea uzbeka nel va [...]

Leisure - 21/10/2016

Le cattedrali dell’energia: foto di turbine con l’anima dalla Fondazione Aem

Fondazione Aem apre l'archivio e si scopre che anche le turbine hanno un’anima. Oltre a ferro e ru [...]

Fashion - 16/07/2020

Barone Firenze e Ied, un’occasione internazionale

Non c'è ninete di più esaltante dell'incontro di talenti che si attivano sulla stessa lunghezza d [...]

Top