Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 15/06/2021

Eala, lusso della natura con l’architettura

A Limone sul Garda nella natura con tutti i comfort di un hotel cinque stelle. L'integrazione paesaggistica, sostenibilità e lusso contemporaneo.

La bellezza di circondarsi dalla natura è un piacere per tutti i sensi: e se si hanno a disposizione tutti i comfort di un hotel cinque stelle l’esperienza è poi unica. Eala, il nuovo hotel cinque stelle L che ha recentemente aperto a Limone sul Garda, in provincia di Brescia, è intriso del concept del lusso della natura voluto dallo Studio di Architettura Gesia. Ogni elemento è studiato per valorizzare l’ambiente naturale del luogo, attraverso la realizzazione di un edificio contemporaneo capace di interpretare in chiave architettonica il paesaggio circostante con forme, colori e tradizioni costruttive autoctone.

La struttura è stata realizzata dallo studio di Architettura Gesia, che per questo progetto ha coniugato la bellezza della natura lacustre in cui è immersa, godendo però di tutti i confort che una struttura di alto livello come questa è in grado di offrire. Ogni elemento è studiato per valorizzare l’ambiente naturale del luogo, attraverso la realizzazione di un edificio contemporaneo capace di interpretare in chiave architettonica il paesaggio circostante con forme, colori e tradizioni costruttive autoctone.

Così EALA appare come fuso nella montagna, la Ponale, e si affaccia sul lago, e proprio per rispondere all’esigenza di massima integrazione nel paesaggio, le due facciate sono state realizzate in due modalità differenti: la facciata che si vede dalla strada è stata realizzata con doghe verticali di abete, dello stesso colore dei legni di castagno che compongono le strutture delle limonaie storiche; la quinta di facciata, costruita per schermare i locali interni, chiude il fronte così come i castellieri del Lago di Garda proteggevano i territori interni; infine, all’estremità del fronte si trova l’ingresso, caratterizzato da una scultura di candidi elementi triangolari cementizi, disegnata seguendo le linee del Monte Baldo e che ripropone le forme delle vele che solcano le acque del lago e le sembianze sinuose dei cigni che lo abitano. La facciata che guarda il lago è invece concepita seguendo le linee orografiche della montagna: i colori dei pannelli cementizi, costituti da un mix di graniglie di marmo e altro inerte, riprendono gli stessi colori della falesia, affinché dal lago EALA appaia come un costone roccioso che degrada verso l’acqua. Il bosco verticale di alberi di canfora che adornano tutti i piani rende questo effetto ottico ancor più vivido, completato solo dalla natura

L’infinity pool di Starpool in una foto di Cesare Medri. Oltre il concetto tradizionale di wellness: Starpool firma la spa diffusa del nuovo hotel EALA sul Lago di Garda. Nel 5 stelle Lusso progettato dallo studio Gesia e appena inaugurato a Limone sul Garda, il benessere è diffuso. Nasce dalle acque del lago, attraversa la spiaggia e il giardino, procede verso la piscina a sfioro, entra nell’EALA LUXURY SPA, per finire nelle Spa Suite dotate di bagno di vapore e sauna panoramica in terrazza. Una nuova frontiera per l’hospitality wellness.

Dal lago, EALA appare come un costone roccioso fuso alla terra da cui emerge con il desiderio di specchiarsi nell’acqua. L’infinity pool esterna e riscaldata, di 105 mq, ha una vista non comune che spazia su tutto il lago. All’interno la panca è stata specificatamente progettata come punto di osservazione privilegiato per favorire per una completa “immersione” dell’osservatore nel paesaggio caratterizzato della presenza del Monte Baldo. Il disegno morbido è quello rassicurante e primordiale del ventre materno e rimanda anche alla forma organica della facciata. Suggestivo, in determinate ore del giorno, l’effetto di nebulizzazione che percorre il velo dell’acqua.

L’interpretazione architettonica di forme, colori e tradizioni costruttive autoctone prosegue nei luoghi dedicati al benessere. E qui l’hotel supera il concetto tradizionale di spa. Il wellness firmato Starpool si concretizza in una spa diffusa: un percorso benessere ininterrotto che nasce dalle acque del lago, attraversa la spiaggia e il giardino, raggiunge la piscina a sfioro, per entrare nell’EALA LUXURY SPA – dove si trovano altre due piscine interne – e finire all’interno delle Spa Suite dotate di bagno di vapore e sauna panoramica in terrazza.

Starpool, da oltre 45 anni specializzata in soluzioni per il benessere, ha messo tutta la propria esperienza – e la connaturata attenzione alla natura che le deriva dalle origini fiemmesi – a servizio di questo progetto. Ha realizzato prodotti, anche tailor made, in grado d’interpretare il territorio. Così il benessere diffuso, a contatto con i richiami costanti della natura e della storia del luogo, diventa il vero lusso contemporaneo.

L’area wellness si sviluppa in 1.500 metri quadrati di spazio, realizzati con la consulenza e i prodotti Starpool.
Il progetto dello studio Gesia qui ha dato forma al claim di EALA, My Lakeside Dream, disegnando un mondo onirico di serenità e di quiete, con i tratti indefiniti, ovattati e magici del sogno. Dall’ascolto rispettoso del paesaggio e dell’elemento acqua, sono state tradotte in architettura le forme naturali, curve e avvolgenti, capaci d’infondere un senso di sollievo e di rassicurazione in chi le osserva e ne fa esperienza. EALA LUXURY SPA si configura come un nido, e proprio il “Nido” segna il centro della spa su cui si affacciano tutti gli ambienti. Si tratta di una calotta circolare formata da rami che si intersecano e che custodisce all’interno una pietra da cui sgorga dell’acqua: un ambiente che evoca le pendici boschive che si affacciano sulle rive del lago. A catturare lo sguardo (e il cuore) è la sauna finlandese panoramica, unica nel suo genere in tutta la zona. Modello Eclipse di Starpool, di ampie dimensioni (560X400 cm), è stata realizzata su misura per l’hotel nella finitura “savu” in color nero sfumato: omaggio al legno scuro di castagno caratteristico delle antiche limonaie della zona. Ha più livelli di seduta e sembra adagiarsi sull’azzurro trasparente dell’acqua che le viene incontro dalla grande vetrata. La sensazione di coinvolgimento emotivo è forte. L’impatto dell’ambiente circostante sull’esperienza wellness indimenticabile. Sfiorando l’acqua, lo sguardo si spinge oltre fino al Monte Baldo, d’inverno spesso innevato.



Design of desire - 28/04/2021

Michael Milesi: “I miei parati arabeggianti per avvolgere i mori”

In principio erano i mori reboosted, quelli pop che prendevano ispirazione dalle celebri ceramiche [...]

Leisure - 06/10/2020

Dom Pérignon, ogni variante ha i suoi punti chiave

La tradizione vuole che nel 1668, l’abate benedettino Pierre Pérignon (noto come Dom Pérignon) [...]

Leisure - 27/05/2020

“We Are The World”, 35 anni di USA for Africa rievocati al Suor Orsola di Napoli

35 anni fa usciva "We Are The World", il singolo più venduto della storia fino al 1985 a nome "USA [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!