Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 18/07/2018

Gelati e caramelle, i musei della California si aprono al food

Il trend del viaggio per i musei insoliti ha una mecca: lo stato di Los Angeles dove sono disseminate location improbabili con sorprese all'insegna di svago e conoscenza.

Paragonarli ai musei di noi europei potrebbe essere un’eresia, ma non c’è dubbio che sulle strade della California il trend delle mostre dedicate a temi alimentari sta stuzzicando la fantasia dei creativi che ci lavorano e l’appetito di conoscenza dei turisti.

Si sta sviluppando un vero trend del museo legato all’alimento che tutto questo nuovo universo a metà tra la cultura e l’intrattenimento merita un approfondimento.

Inconcepibile per noi italiani che abbiamo forse il maggior numero di delizie alimentari nel mondo, addentrarsi in un percorso espositivo dedicato alle caramelle. Eppure sono loro le celebrate protagoniste di Candytopia, a Santa Monica fino al 22 luglio. La mostra ospita diverse istallazioni artistiche che celebrano gli invitanti colori e i dolci sapori di queste delizie zuccherine.

La mostra è curata da quella che viene definita l’Hollywood Candy Queen Jackie Sorkin ed è realizzata da un vero mago del settore, una personalità che ha dedicato tutto il suo expertise al confezionamento di candies, Zac Hartog. Dura solo quattro mesi questa esposizione e prevede installazioni interattive e oltre 12 ambienti distinti (come la foto di apertura di questo serviio) che vanno dalle fantasiose riproduzioni volanti di animali a un gustoso marshmallow tsunami. Divertimento assicurato per l’intera famiglia e anche qualche nozione in più di un settore che è molto florido, specie in America, dove abbondano i negozi specializzati in rivendita di caramelle di ogni tipo.

Ma l’alimentazione in mostra premia anche scelte più naturali e attente alla  linea. Si dice che il frutto californiano per eccellenza si l’avocado, che è anche uno dei più tipici. Quindi la città di San Diego ospita fino ad agosto The CADO, un’esposizione temporanea multi-sensoriale organizzata all’interno di 16 container, che trasporta il visitatore attraverso la storia, il processo di coltura, l’utilizzo e le proprietà di questo iconico frutto californiano tramite alcune installazioni interattive.

Ci sono 16 container assemblati in un enorme spazio mobile con sette scenari da esplorare. Ci sono anche dei percorsi che portano materialmente dentro al frutto, esperienza davvero “americana”.

L’elenco del percorso museale dedicato al food, prosegue con il museo di San Francisco diventato, dalla sua apertura nel 2017, un vero must: si tratta del Museo del Gelato (Museum of Ice Cream). Il museo, completamente dedicato a questo fresco prodotto prerogativa del periodo estivo, ospita installazioni ed esposizioni temporanee perfette per gli amanti del selfie e per gli “Instagram-addicted” di ogni età, inclusi deliziosi assaggi e una piscina riempita di caramelle Sprinkles. Il museo ha recentemente annunciato l’estensione della sua apertura fino a settembre 2018.

Gli americani lo hanno ribattezzato MOIC e tutto quello che c’è dentro punta a stuzzicare i cinque sensi dei visitatori con riproduzioni, prodotti veri, ispirazionali.

Museum Of Ice Cream San Francisco – courtesy of Katie Gibbs

La direttrice creativa e fondatrice del museo, Maryellis Bunn, è considerata un caso di successo imprenditoriale in patria, tanto da aver suscitato l’entusiasmo di addetti ai lavori, designer e Forbes, che l’ha analizzata come un’esperienza da studio.

In effetti creare dal nulla un museo dedicato al simbolo di gioia e piacere personale richiede senz’altro molta immaginazione e creatività. Il successo di pubblico ha fatto il resto. L’esposizione ha toccato finora New York, Los Angeles, San Francisco e Miami, e pare non sia finita.

Ancora più nature oriented è l’International Banana Museum, nella Coachella Valley, a meno di un’ora di auto da Palm Springs. Qui avrete la possibilità di godere della collezione più ampia del mondo mai dedicata ad un solo frutto, con tonnellate di gadget e idee regalo, oltre a gustose specialità, rigorosamente alla banana.

Nell’ambiente museale ci sono tutte le forme e le riproduzioni mai apparse sulla terra dedicate alla banana: dalla plastica, ai trucchi e dischi, oltre a oggetti di arredamento e abbigliamento. Il museo si trova a Mecca, sulla State Highway di California.



Fashion - 15/06/2018

Pence 1979, le donne come dive anni 30

Un brand di moda dall'eleganza eterna, che ha fatto la trnasizione dal mondo denim al total we [...]

Leisure - 01/01/2018

Roberto Bolle mito contemporaneo in tv

Roberto Bolle continua a farsi promotore della danza presso le masse. E sono sconfinate davvero quel [...]

Travel - 13/08/2018

Al Lanesborough di Londra arriva l’italiano

Al Lanesborough di Londra, uno dei più prestigiosi hotel della capitale inglese, è arrivato un nuo [...]

Top