Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 22/08/2019

Hilton Molino Stucky, il moderno capolavoro veneziano

l 20 settembre l'hotel ospiterà un evento speciale in collaborazione con l'associazione Refugees Welcome Italia Onlus.

Hilton Molino Stucky Venice, pluripremiato e riconosciuto tra i migliori hotel a livello internazionale, si distingue nel panorama dell’ospitalità della città lagunare per essere l’hotel più grande (379 camere  e suite) e per essere l’hotel con la più alta piscina panoramica. Situato a Venezia, in un contesto in cui emozioni e glamour fanno parte della quotidianità e vengono maggiormente esaltate nei 10 giorni della Mostra del Cinema, che quest’anno è in programma dal 28 agosto al 7 settembre 2019, è uno degli indirizzi scelti per le celebrities che affollano la Serenissima.

Definito come “un moderno capolavoro veneziano”, è ospitato all’interno di un ex molino di fine Ottocento, sulle sponde dell’Isola della Giudecca. Sette unici ristoranti – incluso lo Skyline Rooftop Bar con “la vista migliore di Venezia” rappresentano un’offerta gastronomica d’eccellenza.

L’hotel è stato premiato con i titoli di “Europe’s Leading Conference Hotel”e “Italy’s Leading Conference Hotel” per il settimo anno consecutivo ai WORLD TRAVEL AWARDS EUROPE 2019.

I rinomati World Travel Awards, istituiti nel 1993 per riconoscere, premiare e celebrare l’eccellenza del settore, sono diventati un’istituzione chiave del settore dell’ospitalità a livello globale e sono riconosciuti come il massimo marchio di garanzia di qualità in tutto il mondo.

I riconoscimenti ai World Travel Awards premiano lofferta business dell’Hilton Molino Stucky, che ospita il più grande centro congressi di Venezia nonchè il più grande Hotel congressuale del Triveneto. L’Hotel non solo dispone infatti di diverse sale riunioni modellabili intereamente secondo le esigenze del cliente e tra cui è compresa una sala plenaria con una capacità fino a 1.000 delegati, ma anche di diverse location interne ed esterne ideali per ospitare funzioni ristorative di gruppi. A tutto ciò si unisce un team dedicato di esperti a disposizione dell’evento e con l’unico scopo di farne un momento memorabile.

Ilio Rodoni, General Manager dell’Hilton Molino Stucky dice riguarda la vittoria: “Questo ricnoscimento per il settimo anno consecutivo si unisce alle grandi emozioni che stiamo vivendo non solo come Hotel ma anche come gruppo in quest’anno in cui ricorre il centesimo anniversario della Compagnia. Non posso che ringraziare il Team dell’Hilton Molino Stucky che ogni giorno da il proprio meglio per raggiungere l’obiettivo di Hilton di essere l’azienda più ospitale del mondo”.

L’Hilton Molino Stucky di Venezia è un edificio di valore storico ed estetico riconosciuto, uno dei più suggestivi siti archeologici industriali in italia. Un tempo un efficiente mulino, oggi uno dei più importanti hotel internazionali a Venezia.

Nel contesto della splendida città di Venezia dove un semplice meeting si trasforma in un’esperienza che comincia già dal trasferimento in hotel, l’Hilton Molino Stucky è quindi la scelta ideale per gli event planner i quali hanno a disposizione anche delle interessanti promozioni per il proprio evento.

Fino al 31 Dicembre 2019 l’Hotel propone una speciale promozione ad hoc che prevede transfer di gruppo e pacchetto staff per gruppi di grandi dimensioni.

Ma le grandi capacità della struttura non impediscono di pensare anche ai piccoli gruppi per i quali è invece disponibile “Meetings Simplified” proposta dedicata per eventi fino a 30 delegati e che garantisce flessibilità e semplicità nell’organizzazione dell’evento.

Il progetto dello studio CaberlonCaroppi nasce dall’intento di rafforzare questi valori esaltandoli nel racconto progettuale, una narrazione che parte sin dallo sbarco ascensori fino ad arrivare nelle camere.Lungo i corridoi i colori tenui delle pareti, le lampade eleganti e la moquette dalla texture geometrica si mescolano perfettamente con i pilastri in ghisa che caratterizzano la struttura architettonica.Un occhio di riguardo è stato dato agli elementi figurativi come gli artwork e la carta da parati che introducono il tema degli ingranaggi e del grano che saranno poi tra gli elementi caratterizzanti della camera.

La camera ha due anime: quella introversa che racconta dell’edificio industriale e quella estroversa che invece si ricollega alla città di Venezia e alle sue meraviglie. Entrando nella stanza è subito evidente l’attenzione rivolta alla palette cromatica.

General contractor: CONCRETA Project manager: Studio Giallombardo Tessuti: Rubelli Carte da parati, pavimenti: CRDI Sedute: Fornasarig Tappeto: Brintons Lampade: ITALAMP e TOOY Dipinto murale: Picta Lab Mosaico: Lithos Design Italia Rubinetterie: Newform Specchiera: Monteleone Segnaletica: APIR

 

SUITE – La torre ospita nella sua sommità, a 35 metri, la Suite Presidenziale, che vanta diversi record.  É innanzitutto la suite più grande di Venezia e, disposta su due piani, comprende due camere, una Twin e una King ciascuna con propria cabina armadio, un ampio salone, una cucina e quattro stanze da bagno in marmo. È l’unica Suite dell’hotel che permette accesso esclusivo alla torretta neogotica da cui si può godere di una vista mozzafiato su San Marco e sull’intera laguna. Questo è il punto panoramico più alto di Venezia. La cifra stilistica della Suite Presidenziale è una perfetta sintesi tra classicità dei dettagli, elementi veneziani e design contemporaneo: è così che, ad esempio, da un lato la tradizione e l’attenzione verso le eccellenze del territorio emergono nei lampadari di Murano e nei tessuti di Fortuny, mentre la linea dei mobili conferisce un’atmosfera contemporanea. La luce del sole, assicurata dalle 44 finestre a ogiva affacciate sulla laguna, assicura alla suite una perfetta illuminazione naturale, esaltando i dettagli dell’arredamento e dei suoi complementi.

Brand prestigiosi dell’alta moda, dell’orologeria ed eccellenze del Made in Italy, solo per citare alcuni esempi, hanno già scelto la Suite Presidenziale come vetrina d’élite per presentare le proprie novità. È l’unica Suite dell’hotel che permette accesso esclusivo alla torretta neogotica da cui si può godere di una vista mozzafiato su San Marco e sull’intera laguna.

“Abbiamo la fortuna di custodire nel nostro hotel un gioiello di rara bellezza e nel tentativo di accrescerne il valore, ci impegniamo per farlo conoscere al mondo”, ha commentato Ilio Rodoni, General Manager Hilton Molino Stucky.

La suite dispone di acceso privato con ascensore dedicato; dal punto di vista delle facilities offre le più moderne tecnologie, una zona fitness e wellness privata nonchè di accesso diretto alla piscina panoramica dell’hotel.

 

 

CHARITY – Lo spirito di accoglienza, l’impegno nel sociale, l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità, sono alcuni dei principi cardine che da sempre guidano l’operato dell’hotel Hilton Molino Stucky. In sintonia con il sentimento di Corporate Social Responsibility, Hilton Molino Stucky è lieto di annunciare l’evento che si terrà in hotel il 20 settembre alle ore 18.30, in collaborazione con l’associazione Refugees Welcome Italia. Una giornata importante per affrontare temi sentiti, quali l’accoglienza, la solidarietà e l’integrazione; un’occasione speciale per rinnovare l’impegno nel sociale dell’hotel simbolo dell’hotellerie della Serenissima.

Hilton Molino Stucky offre appuntamenti imperdibili presso la sua meravigliosa terrazza che domina tutta la laguna, lo Skyline Rooftop Bar, il rooftop più alto di Venezia.

La serata si aprirà con la presentazione di Refugees Welcome Italia, durante la quale parteciperanno gli attivisti del gruppo territoriale di Venezia, istituito nel 2017, che può già contare su un nucleo di 20 volontari. L’evento si concluderà con la testimonianza diretta di alcune famiglie che hanno già abbracciato la filosofia di accoglienza di Refugees Welcome, ospitando in casa propria persone rifugiate.

Un evento dedicato, durante il quale verranno promossi valori di scambio e condivisione positivi per tutti, in perfetta sintonia con la filosofia di Hilton Molino Stucky; un’occasione per ricordare l’importanza dell’accoglienza, in quanto momento di crescita personale e culturale; il momento ideale per rinnovare il proprio impegno e la propria e responsabilità sociale, nel rispetto dei valori di Hilton Molino Stucky.

All’Hilton Stucky 4 cene evento presso il ristorante Aromi per degustare i vini delle migliori cantine italiane in abbinamento ai piatti dello chef Ivan Catenacci.

 



Society - 18/12/2018

Natale a Madrid, arriva anche la Befana italiana

C'è anche una Befana napoletana in questo Natale 2018 a Madrid. Quale città se non Madrid, si pote [...]

Leisure - 11/07/2019

Franco Grignani open air a Chiasso

Una mostra open air a Chiasso: oltre all'esposizione in corso al m.a.x. museo su Franco Grignani (19 [...]

Fashion - 30/08/2019

Alla Mostra del Cinema di Venezia un 2019 un tocco glamour e uno “sostenibile”

L'attrice e regista italiana Valeria Golino ha portato ieri sera sul primo Red Carpet ufficiale “i [...]

Top