Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 05/06/2018

Hotel San Firenze Suites & SPA, il benessere in privato

Il lusso della discrezione e l'affascinante location nella culla del Rinascimento. Un'upgrade necessario per questo delizioso hotel.

Firenze è la città per antonomasia di arte, cultura e all’estero è spesso associata alla dolce vita italiana.

Nel cuore della culla del Rinascimento l’Hotel San Firenze Suites & SPA, nato all’interno di una residenza d’epoca, affacciata su alcune delle vie più prestigiose di Firenze, ha recentemente conquistato la quarta stella.

Le antiche stanze ospitano ora lussuose suites decorate con ricercati elementi di design; la nuova Suite Presidenziale di 85 mq è proposta come un vero e proprio appartamento di lusso in cui poter riposare dopo aver fatto shopping in giro per il centro della città. 

Quattro persone possono comodamente soggiornare in questa stanza, e rilassarsi grazie alla separazione degli ambienti che ne assicura relax e privacy. L’accesso alla Suite è l’emblema dell’esclusività, avviene direttamente grazie all’ascensore, aperte le porte scorrevoli l’appartamento si estende su tutto il quarto piano dell’hotel.

Dalla terrazza privata, lo sguardo si può posare sui caratteristici tetti del centro di Firenze fino al profilo del Duomo. Un panorama di ineffabile bellezza da osservare sorseggiando pregiato champagne dalla jacuzzi all’aperto.

I due bagni, sono realizzati utilizzando raffinato marmo, la vasca con idromassaggio e la doccia emozionale sono a disposizione degli ospiti più esigenti. 

L’unicità dell’esperienza in hotel è il mantra del San Firenze Suites & Spa, una delle poche strutture nel centro storico con una spa privata, interna e riservata a due persone.

Il centro benessere prevede una sauna, una doccia con cromoterapia, bagno turco, vasca idromassaggio per coppia, un’area relax con chaise longue e vasto assortimento di tisane. Su prenotazione sono a disposizione anche aromatici massaggi rilassanti.



Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Design of desire - 06/11/2017

Enessere, pale eoliche come pezzi d’arte

Quando a Orticolario, festa del green design a Como , abbiamo visto nella sede storica di Villa E [...]

Society - 13/09/2017

Fred De Palma sforna un film sulla sua vita. In disco.

Ha deciso di scrivere la musica nuova solo con la memoria senza registrarla, Fred De Palma, nome orm [...]

Fashion - 02/10/2016

Martino Midali e i suoi vestiti parlanti

Martino Midali mi scrive un messaggio ‘ci tengo che vieni in show room a vedere la collezione [...]

Top