Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 25/10/2017

In Cina il nuovo resort di Aman salva i templi dalla distruzione

Un villaggio cinese del 1600 trasportato alle porte di Shanghai. E tutta la foresta attorno, per ricreare atmosfera in un lusso moderno.

Vi raccontiamo una storia incredibile che arriva dalla Cina. Nel 2002 da una regione di tradizione millenaria, a 800 chilometri da Shanghai, fu deciso di riallocare ettari ed ettari di foresta in un’altra location, per esigenze urbanistiche e climatiche.

La Cina non è nuova a queste operazioni ciclopiche: migliaia di alberi furono sradicati e ripiantati a ritmo serrato per farli riattecchire più vicino alla metropoli. L’80% delle piante reagì bene, e soprattutto, una task force di architetti riuscì a mettere in salvo anche delle case antiche smontandole e ricostruendole nella stessa posizione di dove erano prima, tra gli alberi millenari. Sono tutti edifici risalenti all’epoca delle dinastie Ming e Qing (1600 dc, circa).china resortOra questo posto, oggetto di un progetto meticoloso di riqualificazione dal 2009, che include 10mila alberi e 50 case storiche, sta per essere abitato. Non dal popolo, ma da una ristretta cerchia di possidenti, visto che la grande travel firm Aman lo aprirà come luxury resort entro fine anno.

I progetti hanno previsto un arredamento “leggero” e grandi aperture sulla foresta ricostruita. Le Amanyangyun Suites uniscono soggiorni enormi con la tranquillità dei cortili, un’idea di vacanza riservata immersa nella natura. Le 24 suite contemporanee chiamate Ming Courtyard Suites ricreano lo spirito del villaggio cinese antico, in versione lusso moderno.

STORIA DI AMAN – Con il primo luxury escape aperto nel 1988 a Phucket in Thailandia, Aman ha inaugurato la filosofia dei “luoghi di pace” per il turismo mondiale. Da quando inaugurò Amanpuri, altri 31 resort hanno portato avanti la catena in 20 Paesi, sempre in location inconsuete e portatrici di esperienze che cambiano la vita.

Il brand Aman si è specializzato in esotiche e lussuose destinazioni, per certi versi anche inconsuete: Bhutan (Amankora, 2004), Cambogia (Amansara, 2002), India (Aman-i-Khás, 2003 e Amanbagh, 2005), Indonesia (Amandari, 1989; Amanusa e Amankila, 1992; Amanwana, 1993 e Amanjiwo, 1997), Laos (Amantaka, 2009), Montenegro (Aman Sveti Stefan, 2008). L’apertura di cui vi abbiamo anticipato sarà la quarta in Cina. In Italia Aman è presente con un resort a Venezia.

resort china



Society - 10/01/2017

La stella di David Bowie ispira artisti italiani

La stella di David Bowie, a un anno dalla scomparsa, continua a riscuotere interesse e tributi da ta [...]

Design of desire - 23/02/2017

Never Stop Designing Spaces, anche quando la location è un paradiso

Never Stop Designing Spaces: più che un titolo di un libro sembra un avvertimento, o meglio, una di [...]

Fashion - 28/09/2020

Les Copains abbraccia il savoir faire italiano

Aria di novità a Milano Moda Donna con Les Copains, marchio in grande acclamazione nel nuovo asset [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!