Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 30/08/2017

L’hotel dell’anno è il Kulm di St. Moritz

La vista sul lago famoso nel mondo e il design di Pierre-Yves Rochon hanno fatto guadagnare per la seconda volta il titolo all'albergo di lusso.

Il Kulm di St. Moriztz è Hotel of the Year per il 2018. Lo ha stabilito la rinomata guida svizzera Gault Millau che ha premiato la famigerata struttura che in oltre 150 anni ha stabilito record per l’accoglienza di lusso in Europa e nel mondo.

A 1856 metri di altezza sul livello del mare, il Kulm offre il meglio dell’hotellerie con le migliori viste sul lago di St. Moritz, conservando il suo status iconico sull’incomparabile villaggio storico e sul lago famoso in tutto il mondo. Il 5 stelle superior affiliato a The Leading Hotels of the World e Swiss Deluxe Hotels è stato premiato dai giudici per la sorprendente offerta culinaria coordinata dall’executive chef Mauro Taufer che spazia dalle ricette della tradizione engadinese fino alla cucina peruviana sperimentale, la posizione preferenziale che offre viste inimitabili sulla Valle Engadina, le nuove eleganti camere e suite disegnate da Pierre-Yves Rochon e la rinnovata Spa panoramica affacciata sul lago di St Moritz.

st. moritz

La bellezza del Kulm Hotel St. Moritz, appropriatamente conosciuto come “centro del mondo” nella località delle spa e delle vacanze alpine per eccellenza, gode anche di 300 giorni di sole all’anno e di una tradizione prestigiosa che va indietro di due secoli, sposata con le più moderne tecnologie al servizio dei facoltosi clienti. Al suo interno, il paesaggio alpino rivive con l’utilizzo di rocce e legni di questa vallata incontaminata, con la granite locale che fa da padrona nell’edilizia. Ci sono i ghiacciai a due passi, l’atmosfera cosmopolita d’inverno e d’estate a completare il panorama da sogno di questa località.

Il Kulm Hotel è stato decretato, tra gli altri, best mountain hotel in Switzerland ai Connoisseur Circle Awards e “Friendliest Luxury Hotel” allo Switzerland Tourism PRIX BIENVENU award.

LA SPA – Qui il benessere è un rito irrinunciabile. Molti trattamenti alla Kulm Spa St. Moritz si avvalgono di prodotti biologici, spesso derivati dalla natura alpina. Come le lozioni fatte con le piante selvatiche che sono usate per i massaggi. Gli altri prodotti sono di Ericson Laboratoire e Pharmos.

Ma il tempo libero è anche stimolato a dovere con la riapertura dello storico Kulm Country Club in occasione dei mondiali di sci a inizio 2017. Il ristorante – il cui restyling è stato curato dallo starchitect Sir Norman Foster – è stato lanciato con una formula pop-up ospitando in cucina alcuni tra i più autorevoli nomi nel panorama dell’alta gastronomia internazionale come Daniel Humm, Nenad Mlinarevic e Mauro Colagreco.

Le partnership culinarie del Kulm proseguiranno anche nella stagione invernale 2017/18: il ristorante gourmet The K darà infatti il benvenuto al 2 stelle Michelin tedesco Tim Raue che porterà sulle Alpi svizzere la sua cucina di ispirazione asiatica per cene sorprendenti dal carattere esotico, mentre il Sunny Bar ospiterà nuovamente la creativa cucina della Chef peruviana Claudia Canessa.

Fondamentali per convincere i giudici che l’hanno decretato hotel of the year, anche l’entusiasmo e la passione dimostrata negli anni dai General Manager Heinz E. e Jenny Hunkeler, che già nel 2008 erano valsi alla proprietà sorella del Kulm, il Grand Hotel Kronenhof di Pontresina, l’ambito riconoscimento di Hotel of the Year.

Siamo onorati di ritirare questo riconoscimento a nome dell’intero team del Kulm Hotel St. Moritz –  ha commentato Heinz E. Hunkeler – Dall’arrivo alla partenza degli ospiti, tutto il nostro staff lavora senza sosta per garantire loro un soggiorno ai massimi livelli e siamo felici che Gault Millau abbia riconosciuto questo impegno eleggendo il Kulm Hotel of the Year 2018.”

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 03/11/2016

Golosaria ci illustra le civiltà partendo dal cibo

Torna a Milano uno dei più interessanti ed apprezzati eventi di gola: dal 5 al 7 novembre, negli sp [...]

Leisure - 03/05/2016

Lo zafferano che viene dalla Grecia, una curiosità profumata ed elegante

Pensare alla Grecia è pensare ad una tavolozza di colori. Il bianco degli intonaci, il turchese [...]

Design of desire - 05/01/2017

Propositi per il 2017? Il Ragnarock Museum di Roskilde

Se vi piace il rock e il design, la Danimarca è il vostro sogno per il 2017. Il Ragnarock: il museo [...]

Top