Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 27/04/2021

Mare in Sardegna: le spiagge più belle

Le bellezze naturali: il comprensorio di cui fanno parte l’AMP Capo Testa e la Gallura Costiera, con le spiagge di Palau, di Santa Teresa Gallura e di Arzachena che tolgono il fiato.

Stilare una graduatoria delle spiagge più belle della Sardegna è un esercizio quasi impossibile, vista la varietà e la quantità di litorali che caratterizzano la regione. Ciò non toglie, comunque, che valga la pena di segnalare alcuni dei tratti di costa più suggestivi, adatti ai turisti che si lasciano meravigliare dalle bellezze naturali. Basti pensare al comprensorio di cui fanno parte l’AMP Capo Testa e la Gallura Costiera, con le spiagge di Palau, di Santa Teresa Gallura e di Arzachena che quasi tolgono il fiato.

Per prenotare l’hotel, si può fare riferimento a Zigoloviaggi: le offerte di alberghi disponibili in Sardegna presenti su zigoloviaggi.it, infatti, sono davvero numerose e in grado di assecondare qualunque esigenza. Dai gruppi alle famiglie, dalle coppie ai single, chiunque ha la possibilità di trovare la soluzione più in linea con le proprie necessità. Chi sta cercando un alloggio può visitare la pagina dedicata alle offerte, con un vasto assortimento di occasioni da non perdere.

La magia della Gallura Costiera in Sardegna

L’Area Marina Protetta Capo Testa, in particolare, è un vero e proprio gioiello, che riesce a conservarsi alla perfezione grazie a un regolamento severo che permette di proteggere il patrimonio naturale della zona sia a livello faunistico che floreale. In generale, comunque, la Gallura Costiera propone paesaggi da cartolina: e se la natura dell’entroterra è piuttosto aspra, ma proprio per questo consigliata a chi è in cerca di relax e di serenità, ecco che a mano a mano che ci si avvicina alla costa si ha la possibilità di ammirare il bianco del granito e l’azzurro delle acque del mare.

Il comprensorio di Planargia

Il territorio comunale di Bosa ospita, invece, il comprensorio di Planargia, una spiaggia molto conosciuta in Sardegna dagli amanti del bird watching che qui hanno modo di ammirare uccelli rari quali il falco pellegrino e l’aquila reale, ma anche lo sparviero e il grifone. La caratteristica peculiare di questa zona è la natura vulcanica delle colline che formano la costa, per un paesaggio dai toni romantici. Inoltre, varie tipologie di ecosistemi si incrociano tra di loro: e così, oltre a quello marino ci sono anche quelli montano, fluviale e collinare, per un panorama che spazia dal mare ai vigneti.

Il litorale di Baunei

Il litorale di Baunei è stato citato sia da Legambiente che dal Touring Club, e questo dà la misura della sua qualità. Sono numerose le iniziative per l’ecosostenibilità che sono state avviate in questa zona, di certo una delle località marine più suggestive di tutto il mar Mediterraneo. Il merito è, tra l’altro, di una splendida spiaggia dalla sabbia bianca, che risalta ancora di più per il contrasto con i toni acquamarina del mare. Stiamo parlando di un litorale che si sviluppa per circa una quarantina di chilometri, dietro il quale una muraglia calcarea protegge il borgo. In tutti i lidi sono presenti delle strutture ricettive, ben integrate con la natura selvaggia: punti di riferimento preziosi per chi ha voglia di assaggiare le specialità del posto.

Il litorale di Chia

Anche il litorale di Chia mette a disposizione dei turisti tutti i servizi che si possano desiderare, con chioschi di bibite e locali adibiti alla ristorazione. Si tratta di una destinazione che riscuote un notevole apprezzamento tra le famiglie con bambini, anche perché il fondale del mare è davvero basso, ideale anche per i piccoli che vogliono fare il bagno senza correre rischi. Gli alberi regalano l’ombra di cui si ha bisogno nelle ore più calde della giornata, e molte spiagge permettono di prendere a noleggio le attrezzature che occorrono per cimentarsi in sport acquatici.

Sardegna da Unesco: Baronia di Posada e Parco di Tepilora

La riserva di Baronia di Posada e Parco di Tepilora è riconosciuta addirittura dall’Unesco: è situata nella parte orientale della Sardegna, in provincia di Nuoro, e si sviluppa su una superficie di 8mila ettari, con le acque cristalline del mare che toccano il verde della natura. A dominare il paesaggio è il monte Tepilora, noto per la sua forma che ricorda quella di un triangolo. Una destinazione magica per chi ama il mare, dunque, ma anche le escursioni tra i sentieri nei boschi.



Design of desire - 11/07/2017

Rubinetti di design, l’italianità che va forte all’estero

A Francoforte, alla fiera biennale dei rubinetti e dell'arredo bagno, l'ISH, addirittura ci hanno de [...]

Fashion - 07/12/2018

Mario Gramegna: “Viva il ritorno della luce, anche in fotografia”

Mauro Situra, direttore creativo Go Coppola, voleva moda e freschezza per la nuova campagna dei prod [...]

Leisure - 21/09/2019

Motown, Beatles e Verdena: tutti gli anniversari su disco del 2019

Non si sa da dove iniziare ma le edizioni, soprattutto in vinile, delle ristampe musicali celebrativ [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!