5 Febbraio 2024

Mari e monti, percorsi naturali nella penisola sorrentina

Pimonte, Massa Lubrense, l'area marina protetta di Punta Campanella. E le feste e gli eventi eno-gastronomici di Vico Equense alla riscoperta dei sapori del Mediterraneo.

5 Febbraio 2024

Mari e monti, percorsi naturali nella penisola sorrentina

Pimonte, Massa Lubrense, l'area marina protetta di Punta Campanella. E le feste e gli eventi eno-gastronomici di Vico Equense alla riscoperta dei sapori del Mediterraneo.

5 Febbraio 2024

Mari e monti, percorsi naturali nella penisola sorrentina

Pimonte, Massa Lubrense, l'area marina protetta di Punta Campanella. E le feste e gli eventi eno-gastronomici di Vico Equense alla riscoperta dei sapori del Mediterraneo.

Il lembo di terra che in Campania va da Positano a Sorrento è una grande penisola da scoprire, con panorami mozzafiato tra il golfo di Napoli e Salerno. Un percorso fatto di flora e scenari incontaminati, alla scoperta della penisola sorrentina che spesso viene considerata solo un approdo marittimo. Certo, le poche spiagge che ci sono offrono mare ed esperienze uniche. Ma la roccia che scende a picco nasconde alle sue spalle un tesoro naturale da scoprire.

PERCORSI A PIEDI – Come dice Giovanni Gargiulo, guida escursionista da Vico Equense (comune con sbocco in entrambi i golfi) del programma Sorrento Hiking: “Le strade ormai sono sempre più richieste e siamo in una fase di riscoperta di questo modo di esplorare il territorio. Le abbiamo classificate per difficoltà e c’è sempre nuova adesione da parte dei viaggiatori. C’è un solo rifugio propriamente detto, tra Scala e Ravello. Per le altre soluzioni ci sono possibilità di pernottamento in strutture“.

Giovanni Gargiulo in posa per The Way Magazine alla Bit 2024. Il turismo outdoor sta destando interesse anche in chi frequenta le spesso affollate spiagge campane. La soluzione è esplorare la montagna subito a ridosso, con panorami mozzafiato e un patrimonio naturale di grande importanza. Giovanni accompagna escursionisti lungo i Monti Lattari della penisola sorrentina e organizza escursioni anche a Capri.

Le 13 Porte” è il nome del progetto escursionistico tra Vico Equense e la penisola sorrentina che prende il nome dalle 13 parrocchie disseminate sul territorio. La porta simboleggia l’ingresso spirituale in ognuna delle comunità, con visita ai caratteristici borghi e alle suggestive chiese che si trovano sul territorio. Qui il calendario delle escursioni programmate per il 2024.

Punta Campanella è l’estremità della penisola sorrentina che guarda Capri. Tra le splendide acque dei golfi di Napoli e Salerno, il Parco Marino di Punta Campanella è guidato da un Consorzio di sei comuni: Massa Lubrense, Piano di Sorrento, Positano, Sant’Agnello, Sorrento e Vico Equense. Sott’acqua, falesie a picco si alternano a pareti dolcemente digradanti; più al largo, dal fondo si ergono improvvisamente alcune secche, oasi naturalistiche in cui si concentrano paesaggi subacquei tra i più belli del Mediterraneo. In questo tratto di mare è possibile incontrare una notevole varietà di organismi animali. Dalla terra, invece, tra boschi di leccio e carrubo si intravede il mare in ogni direzione. Nell’area c’è anche un centro recupero tartarughe marine.

La penisola sorrentina è un lembo di terra che separa il golfo di Napoli (a nord) e quello di Salerno. Da un versante all’altro si va da Amalfi, Positano e si arriva a Vico Equense e Sorrento. Alla punta Campanella (oasi naturale) c’è lo stacco con la vista sul’isola di Capri)

I COMUNIPimonte, raggiungibile da Agerola sul versante della costiera amalfitana, si trova a pochi chilometri in alto da Gragnano, il luogo simbolo della pasta napoletana. L’offerta turistica di questo piccolo comune tra costa d’Amalfi e di Sorrento è tutta incentrata sul concetto di oasi verde. A Pimonte ci si può immergere nella serenità dei boschi, verdi e rigogliosi, ripercorrendo i sentieri che furono calcati da Romani, Goti, Bizantini, passeggiando avvolti dalla natura, dal monte Faito al monte Pendolo, passando per il Castrum Pini, il primo insediamento abitativo. i sentieri che attraversano i Monti Lattari e collegano spiagge e caratteristici paesini della costa sorrentina e della costiera amalfatina sono indicati qui. Uno dei punti più suggestivi è il Castrum Pini, il castello di Pino che si trova a 576 m sul livello dal mare, su una pianeggiante collina, dove la Repubblica di Amalfi nel Medioevo aveva costruito la fortezza di avvistamento.

Castrum Pini in territorio di Pimonte, provincia di Napoli.

Vico Equense oltre a essere una delle mete più celebri della costiera sorrentina, è anche origine di molti piatti tipici e ormai leggendari della gastronomia regionale campana. La “Pizza di Vico” è un’autentica eccellenza del comune di Vico Equense, è riconosciuta con una Denominazione Comunale ovvero De.Co. e rappresenta la perfezione culinaria resa possibile solo attraverso una cura artigianale e l’uso di metodi tradizionali. In città si può visitare il Museo Mineralogico Campano e gustare i piatti tipici della cucina mediterranea nei numerosi ristoranti della zona.

Massa Lubrense è il comune più esteso della penisola e abbraccia un territorio estremamente vario. Qui si festeggia uno dei tesori naturali più celebrati, il limone: dal 12 al 14 luglio 2024 la 48esima edizione di “Limoni in festa”, permetterà di effettuare un percorso gastronomico tra prodotti tipici, impreziosito da artigianato, musica e spettacoli pubblici. Tra le frazioni da visitare, Sant’Agata sui due Golfi che ha sul suo territorio il Monastero di San Paolo. Qui si gode dell’esperienza unica di camminare esattamente al centro tra i due golfi di Salerno e Napoli.

Sant’Agnello vale una visita per tanti motivi che fanno bene all’anima. Ha un grande giardino di agrumi che si affacciano sul belvedere tra i più celebri di questa penisola. Si chiama “il pizzo” ed è a strapiombo sul mare. Qui ci sono anche straordinari edifici storici che continuano a essere utilizzati. Il Grand Hotel Cocumella è ad esempio il più antico albergo della Penisola Sorrentina. Qui si fa ospitalità dal 1777 ma il monastero in cui si trova fu fondato nel 1536 come residenza dei padri gesuiti.

Piano di Sorrento è sede di un interessante museo archeologico territoriale della penisola intitolato a Georges Vallet. Ci sono ancora molte dimore nobiliari da ammirare, qui che si veniva sin dai tempi antichi a godere della natura paesaggistica incontaminata, come Villa Fondi e il castello Colonna.

A Meta di Sorrento è ancora forte il legame tra mare, artigianato e naviganti. In uno degli edifici antichi del centro storico è visitabile il museo navale Maresca, che custodisce carte e strumenti della navigazione. C’è poi una stradina che congiunge le spiagge di Purgatorio, Marina di Meta, Alimuri e Conca che è sede dei vecchi maestri d’ascia dei cantieri navali. Si chiama, appunto, via dei naviganti.

Read in:

Picture of Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Christian D’Antonio (Salerno,1974) è direttore responsabile della testata online di lifestyle thewaymagazine.it. Iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 2004, ha scritto due libri sulla musica pop, partecipato come speaker a eventi e convegni su argomenti di tendenza e luxury. Ha creato con The Way Magazine e il supporto del team di FD Media Group format di incontri pubblici su innovazione e design per la Milano Digital Week e la Milano Design Week. Ha curato per diversi anni eventi pubblici durante la Milano Music Week. È attualmente ospite tv nei talk show di Damiano Gallo di Discovery Italia. Ha curato per il quartiere NoLo a Milano rassegne di moda, arte e spettacolo dal 2017. In qualità di giudice, ha presenziato alle manifestazioni Sannolo Milano, Positive Business Awards, Accademia pizza doc, Cooking is real, Positano fashion day, Milan Legal Week.
Ti potrebbe interessare:

PAW – CHEW – GO

Si scrive PAW – CHEW – GO e si legge paciugo Due giornate per immergersi e scoprire il mondo dell’illustrazione

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”