Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 10/01/2020

Miami, lo shopping sfrenato è servito

Abiti introvabili, oggetti di design dal passato (e dal futuro). Una mecca per i ritrovamenti alla moda e di gusti senza confini.

I più informati lo sanno, c’è shopping da fare per tutti i gusti a Miami. La capitale del divertimento e turismo della Florida è una delle città più pittoresche degli Stati Uniti. E qui si concentrano molte delle abitudini che fanno dell’America un sogno ancora per molti nel mondo.

Bal Harbour Shops è un paradiso dell’alta moda: un grande centro commerciale situato in primo piano nello sciccoso Beach villaggio di Bal Harbour, proprio di fronte all’Oceano Atlantico. Immediatamente, si incontrano file di macchine fantasiose e una sfilata di persone vestite come se fossero pronte per la pista. Epitome di lunga data del lusso, il centro commerciale all’aperto è in circolazione dagli anni ’60 ed è tuttora di proprietà e gestione familiare. Bal Harbour vanta in giro 100 rivenditori di lusso, tutti nascosti tra un lussureggiante paesaggio di piante, palme, stagni e fontane koi, che offrono un’esperienza di shopping rilassante. Qui è dove troverai il “chi è chi” nella moda come Chanel, Gucci, Prada, Valentino, Neiman Marcus, Saks Fifth Avenue, insieme a marchi come la casa di moda di lusso francese Balmain, preferito dalle scarpe da celebrità Aquazzura, marchio italiano di sneaker di fascia alta Golden Goose e il nome della moda australiana Zimmermann.

Il Miami Design District è diventato sinonimo di glamour e lusso. Il quartiere è un centro commerciale di Miami simile nello stato alle aree commerciali di fama mondiale come Rodeo Drive di Beverly Hills, gli Champs-Élysées di Parigi o la Fifth Avenue di New York.

Durante gli anni ’90, South Beach regnò come il luogo “It” per tutte le case di moda. Di qui passava Gianni Versace; mentre Christy, Naomi, Linda e Cindy hanno fatto di Ocean Drive la loro passerella. Oggi South Beach Il senso della moda continua a salire come fonte di ispirazione per molte collezioni di stilisti.

Il Wynwood il quartiere ospita l’arte di Miami Scene, noto soprattutto per i suoi iconici murales colorati di famosi artisti di strada di tutto il mondo. Oltre ai murales, la zona è anche piena di ristoranti, salotti e, naturalmente, negozi alla moda. Dopo aver ammirato le opere di artisti di spicco come Kenny Scharf, Retna e Shepard Fairey, lascia un po’ di tempo per esaminare la gamma di piccole boutique e concept store specializzati in articoli di design e lifestyle.

Miami Twice è nascosto in un vecchio centro commerciale vicino Coral Gables esiste dalla metà degli anni ’80 ed è un paese delle meraviglie di reperti unici. I proprietari, Mary Kyle Holle e Diane Kyle, acquistano e curano tutto nel negozio (nulla viene consegnato), e troverai abiti che vanno dagli anni ’40 agli anni ’80, gioielli vintage, alcuni mobili e di tutto un po’. Sono anche specializzati in borse di design di fascia alta come Louis Vuitton e per stare al passo con i tempi attuali, un terzo del negozio è adornato da abiti contemporanei.

A pochi passi dall’oceano, Surfside. L’area di Downtown è situata su Harding Avenue tra la 94th Street e la 96th Street.

The House of Findings Situato nel santuario dello shopping di Upper Buena Vista , si trova una collezione ben curata di mode vintage, globali, riciclate e fatte a mano dall’era vittoriana agli anni ’90 a diversi prezzi. Il proprietario, Mayra, aveva un negozio simile Española Way in South Beach tempo fa e viaggia per il mondo per curare la sua collezione in continua evoluzione. Da un abito Pucci a fantasia audace ad arredi unici da un altro luogo e tempo.

 

 



Trends - 27/11/2018

Scoppia la caffè-mania, tutti a caccia di nuovi blend

Dal 30 novembre al primo dicembre 2018 presso lo Spazio Pelota di Milano, un grande evento italiano [...]

Leisure - 19/10/2019

Alla Festa del Cinema di Roma, Premio alla carriera a Bill Murray

Hanno fatto la storia del cinema ognuno a modo suo e oggi sul red carpet della Festa del Cinema di R [...]

Leisure - 14/03/2019

Edwige Fenech e l’erotismo soft di un tempo lontano

Un "come eravamo" che è stato già ampiamente sfruttato (da Quentin Tarantino in poi) ma che non sm [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!