Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 04/03/2020

Montenegro, lusso, yacht e parchi naturali per l’estate 2020

La nuova destinazione di tendenza che incarna la bellezza del Mediterraneo con le sue meravigliose spiagge e un entroterra selvaggio.

Una regione dell’Adriatico che sta diventando il baricentro di una nuova economia turistica è il Montenegro. Come predetto da The Way Magazine nel 2016, questo stato dell’ex-Jugoslavia, specie nella sua fascia costiera, sta diventando sempre più di riferimento per gli amanti del lusso, dell’arte e del relax nelle marine dove ormeggiare gli yacht.

Incastonata nel mezzo del Mediterraneo in alcuni dei più ambiti terreni da crociera, questa piccola gemma relativamente sconosciuta, ha losplendore incontaminato di una terra, anche idealmente, posta tra Italia e Grecia. Lo stato condivide i confini con Serbia e Croazia. I suoi interni incontaminati e le spettacolari montagne scivolano nelle profonde acque azzurre dell’Adriatico, lungo 295 chilometri di costa.

L’estate 2019 è stata la stagione migliore per arrivi nel lussuoso Porto Montenegro, la marina bay dei ricchi proprietari di yacht, che ora annuncia investimenti record per i prossimi 10 anni.

Fantastica posizione geografica per Porto Montenegro. Con collegamenti veloci e affidabili con la maggior parte delle capitali europee a meno di 3 ore di distanza, a pochi passi dal magnifico arcipelago della Croazia meridionale e dalle splendide isole greche e la Puglia, che sono facilmente accessibili in barca.

Porto Montenegro, il principale porto turistico e villaggio turistico di yacht del Mediterraneo, ha annunciato che investirà oltre 500 milioni di euro in ulteriori sviluppi e nuovi progetti in loco nei prossimi 10 anni.

“Attualmente stiamo costruendo solo il 30 percento di 24 ettari che un tempo apparteneva all’Arsenale, ex base navale jugoslava”, ha dichiarato Danilo Kalezic, Senior PR e Marketing Manager di Porto Montenegro. “Ad oggi abbiamo investito 500 milioni di euro e credo che nei prossimi 10 anni investiremo ulteriori 500 milioni di euro per sviluppare metà del terreno rimanente. Questo è difficile da prevedere perché lo studio del sito è ancora in fase di adozione ma siamo sulla strada giusta”.

La stagione 2020 promette di essere una delle più dinamiche di sempre a Porto Montenegro che rafforza la sua reputazione di destinazione nautica più ambita al mondo, grazie anche alle numerose programmate regate veliche. Ma ci sono anche altre attività esclusive come il ritorno del Polo in the Port, le sfilate di moda, il festival di Superwine e Nigel Kennedy, il primo festival in assoluto di musica classica.

 

Insieme al Regent Hotel a cinque stelle con oltre 130 suite e appartamenti di lusso, il villaggio vanta anche un totale di 300 residenze di lusso esaurite e 60 unità di negozi al piano terra composte da ristoranti, bar, caffetterie, negozi e servizi.

Porto Montenegro occupa una posizione unica nel cuore della baia di Boka, protetta dall’UNESCO. Ci sono tre aeroporti internazionali nelle vicinanze – mentre Dubrovnik e Podgorica sono 1,5 ore di distanza, il più vicino è Tivat, a soli 5 minuti di distanza.

 

Nonostante la sua bellezza naturale e la posizione centrale, il Montenegro ha sperimentato solo di recente un’impennata della popolarità di cui godeva negli anni ’50 e ’60. Quindi un paradiso per star del cinema come Sophia Loren, Elizabeth Taylor e Kirk Douglas, il Montenegro del 21 ° secolo è di nuovo, ristabilendosi come destinazione di alto livello.

“Gioiello ancora da scoprire di questa parte d’Europa, è in attesa di essere scoperto e apprezzato come una delle tappe più memorabili”, afferma Tony Browne, direttore della Marina di Porto Montenegro. “Inoltre, il nostro porto turistico è a solo un giorno di navigazione da alcune delle migliori aree di crociera del Mediterraneo, tra cui oltre 4000 isole sparse lungo la costa dalla Croazia fino alla Grecia, rendendolo il punto di partenza ideale per i charter di yacht.”

Per continuare a rafforzare la sua reputazione, Porto Montenegro ha incluso diverse regate nel calendario 2020. La stagione inizia con la gara di gara di grado 2 (8-10 maggio) nell’ambito dell’European Match Race Tour e dieci squadre si sfideranno sulle barche J70. Quindi lo Yacht Club di Porto Montenegro organizza anche molte altre competizioni, tra cui la regata Trans-Adriatica (13-17 maggio) da Porto Montenegro a Bari, in Italia, la Coppa dell’Arsenal (11 luglio), la Coppa Fasinada (21-22 luglio), La più grande regata velica internazionale del Montenegro e la Mille Isole Race (settembre), un percorso di 300 miglia, tra il porto croato di Fiume e Teodo.

Buzz e divertimento
La parte onshore del calendario 2020 di Porto Montenegro è più forte e stimolante che mai. Il Polo in the Port (6-8 agosto), l’International Fashion Festival (24-25 luglio), il Superwine festival (4 luglio), il Made in New York Jazz Festival (12 giugno) e alcuni altri eventi iconici sono tornati. Sono state aggiunte anche alcune nuove attività.

I Superyacht Winter Games (7-9 febbraio a Kolasin e 27-29 marzo a Tivat) sono tra i nuovi eventi chiave che verranno organizzati da Porto Montenegro. È un evento sportivo e di intrattenimento in due parti per capitani e membri dell’equipaggio. Spark.me (30-31 maggio) è una nuova conferenza che unisce business e innovazione. Il Mediterranean Notes Festival (20 giugno – 4 luglio) si svolgerà per la prima volta a Porto Montenegro con l’incredibile Nigel Kennedy e la Montenegrin Symphony Orchestra a capo della formazione.

FALKENSTEINER RESORT – E’ in questo Paese magico, tanto piccolo quanto vario, che Falkensteiner Hotels & Residences, il gruppo alberghiero altoatesino, ha deciso di aprire l’hotel Montenegro, la sua 29° struttura: un hotel 4 stelle affacciato sulla magnifica baia di Bečići, l’incantevole spiaggia amata dai divi di Hollywood come Madonna e Brad Pitt.

La posizione dell’hotel Montenegro si può definire strategica: a 200 metri dal mare (la spiaggia privata attrezzata è uno degli highlight della struttura) e a pochi chilometri dalla città di Budva, con il suo centro storico, i monumenti medievali, le piccole boutique e le gallerie moderne. La vita da spiaggia si alterna con quella “cittadina”, così da poter esplorare questo Paese ancora sconosciuto ai più. Il canto delle cicale è la colonna sonora che accompagna gli ospiti che riposano sotto le palme.

Hotel Montenegro a Budva. Anche dalla splendida piscina a sfioro, il Mare Adriatico si svela in tutto il suo fascino. Dalla grande terrazza l’orizzonte si confonde con il blu del cielo. Il flair Mediterraneo è amplificato dalle caratteristiche dell’entroterra che appare ancora vergine.

Per gli amanti del benessere è stata pensata la luminosa Acquapura SPA, una mecca del wellness, dove rilassarsi in un mondo di completo relax, con due bagni di vapore, sauna finlandese, bagno alle erbe e cascata di ghiaccio. 1500 metri quadri da vivere a 360 gradi. A coccolare gli ospiti, inoltre, concorre una vasta gamma di massaggi, trattamenti di bellezza e la vasca idromassaggio per distendere non solo il corpo ma anche mente e spirito.
Le delizie culinarie vengono proposte nel delizioso ristorante, naturalmente con vista mare: lo Show-Kitchen ammalia gli ospiti conquistando non solo l’olfatto e il gusto, ma anche la vista.

Gli hotel di Falkensteiner Michaeler Tourism Group AG sono situati nei seguenti Paesi: Italia, Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Serbia e Montenegro.

PARCHI – La fama di bosco sull’acqua di questo spicchio di penisola balcanica ha un fondamento di verità. La natura è davvero straordinaria in Montenegro, con il 70% del territorio occupato da montagne più alte di 800 metri. Il Biogradska Gora National Park ha un lago, una foresta fitta e una montagna suggestiva, Bjelasica, dove vanno ancora a pascolare gli animali.

Prokletije National Park ha nei dintorni il lago Pav, montagne da 2mila metri e piccoli villaggi stracolmi di edifici tradizionali in pietra. Un piacere per gli occhi.

Il parco Lovcen è invece talmente identitario per le popolazioni locali, che le montagne che custodisce sono considerate sacre. A ridosso di Cattaro, questa è la regione che ha la quintessenza dell’intero paese: l’incontro tra clima e mood mediterraneo e continentale. Un mix unico ed affascinante.

Tra villaggi di pescatori ai bordi del lago più grande della regione balcanica, monasteri e fortezze, si arriva allo Skandar Park. Una sosta irrinunciabile per capire la selvaggia natura del posto.

Eppure il posto più impervio, remoto e aspro è ancora altrove. Si chiama Durmitor ed è un parco che custodisce picchi e avvallamenti enormi nel pieno delle Alpe Dinariche. Qui c’è il canyon più profondo d’Europa. Si chiama Tara Canyon ed è profondo 1300 metri.



Leisure - 03/10/2019

Mika: “Ho scritto uno spettacolo con Dario Fo. Non so dov’è il manoscritto”

Se c'è una cosa che più di tutte lo lega all'Italia, è la sua cultura e le sue bellezze. Classich [...]

Luxury - 04/10/2018

Al DIVA di Anversa anche una camera delle meraviglie

DIVA è il nuovo museo di Anversa, in Belgio, dove l'arte orafa locale è messa in bella mostra con [...]

Leisure - 23/03/2018

Vulcanici ospita The Way Magazine e Spandau Ballet

C'è anche un pezzo di The Way Magazine nell'ospitata tv di una stella internazionale, Steve Norman [...]

Top