Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 08/10/2020

Prelibatezze d’Amalfi, ecco i piatti irrinunciabili

Pasticceria Pansa, Lido Azzurro, Birecto, Pizzeria Sant'Andrea, I Cartari e Il Refettorio. Nell'arco di pochi km, tanta cucina memorabile e diversa.

Amalfi è terra di vedute e spiagge ma anche in momenti lontani dalla calura estiva, il palato qui trova sempre un paradiso. Tra tutte le prelibatezze che questo posto in provincia di Salerno ci offre, partiamo dalle dolcezze. Quella che si vede in foto d’apertura è la delizia al limone, un dolce tipico amalfitano che alla storica Pasticceria Pansa in centro città si gusta in tutto il suo sontuoso gusto. La delizia il limone ha come ingrediente principale il limone “Sfusato Amalfitano” ed è una tra le più brillanti intuizioni della pasticceria costiera.

Lido Azzurro: Don Andrea per le bollicine, veduta spettacolare sulla baia di Amalfi e come dolce la caprese al limone.

Al Lido Azzurro, splendida terrazza a livello del mare dal lato del porto cittadino, si gustano le entrée con una deliziosa bottiglia di Don Andrea, cantina pregiata del Beneventano. Uno dei piatti forti di Giuseppe D’Auria e Paolo Consiglio, gli chef in cucina, è il calamaro imbottito con verdure e la granella di tarallo d’Agerola a decorare la prelibatezza. Antonio Pisani, titolare del glorioso corner di ristorazione amalfitano che quest’anno ha accolto tutti i vip della tv italiana, ci tiene ad abbondare con generosità. I paccheri al ragù di pesce sono impiattati davanti agli ospiti direttamente dalla padella fumante.

Si finisce anche qui in dolcezza: la caprese al profumo di limone è un giusto tributo alle leggerezze locali, in alternativa al classico dolce di cioccolato.

Al Lido Azzurro di Amalfi, i paccheri al ragù di pesce in porzioni “live”.

Al Refettorio del Monastero Santa Rosa (Conca dei Marini) c’è l’alta cucina (stellata dal 2018) di Christoph Bob. Questa che si sta per chiudere è stata una stagione insolita, e l’albergo di lusso a picco sul mare si è fatto conoscere da una clientela diversa, italiana, esigente proprio dal punto di vista culinario. Tutti i target sono stati centrati e l’eccellenza di questo luogo è confermata anche dall’ennesimo piazzamento in top 3 dei recenti Condé Nast Readers Choise Award per gli hotel più graditi d’Italia.

Il ristorante ha un’anima tutta mediterranea, interpretata con maestria dallo chef Christoph Bob, ex braccio destro del grande Heinz Beck affiancato da una brigata di cuochi locali di  alto livello,  veraci interpreti dei sapori di questa terra stretta fra monti e mare. Quella del Refettorio oltre che una cucina stellata è, anche e soprattutto, una cucina creativa, innovativa, fantasiosa, frutto di una minuziosa ricerca sui prodotti, fortemente ancorata ai valori del territorio riletti in chiave contemporanea.

Verdure e pesce sono lo specchio della natura che circonda lo splendido Monastero Santa Rosa, cinque stelle lusso a Conca dei Marini, Salerno. Quindi lo chef Chrisoph Bob fa le proprie ricerche in questo paradiso: “Nella mia cucina utilizzo solo prodotti naturali, non modificati, e al Monastero Santa Rosa ho a disposizione uno straordinario orto biologico con verdure fresche ed erbe aromatiche dai profumi intensi”.

Nel menu, che si ispira alle stagioni, spiccano piatti come  il Passaggio nell’orto, piatto vegetariano stagionale confezionato con verdure, erbe aromatiche e officinali, i Polpetielli affogati, i Revioli fatti in casa ai tre pomodori, i  Campotti di Gragnano con gamberi, spinaci  aromatizzati allo sfusato amalfitno, la Pezzogna con i carciofi. Ad accompagnare i piatti, una ricchissima e preziosa Carta dei vini, che include le più pregiate etichette nazionali, ma dà anche spazio a vini di piccoli produttori di alta qualità ed espressione di territori meno noti.

Uno dei pochi posti al mondo dove la natura decora l’estetica e fa felice anche il palato: al Monastero Santa Rosa le vedute con i limoni sono molto tipiche. Gli stessi pregiati limoni che ritroviamo in molti piatti.

Scendendo a picco sul mare, dopo qualche centinaio di metri, sempre nel comune di Conca dei Marini, c’è una spiaggetta raggiungibile con ripide scale dalla strada (o via mare) dove si gusta la più buona e semplice insalata di mare della costiera. Siamo da Zeffiro Sereno, la conduzione è allegramente famigliare, i tavoli sono sulla spiaggia e la navetta marittima è da e per Amalfi centro è a disposizione dei clienti.

Da Zeffiro Sereno sul mare di Conca dei Marini, l’insalata di mare con il limone “sfusato” tipico di queste terre.

Se vi piacciono invece alimenti semplici e veloci, da non perdere è la bruschetta farcita con tanti prodotti locali al Birecto, nella tranquilla Atrani, a pochi passi da Amalfi, in una delle piazze antiche meglio conservate della costiera. Il nome del locale riprende l’antica tradizione dell’investitura che si dava al duca d’Amalfi nell’antistante chiesa di San Salvatore de’ Birecto. Se volete dare un senso di storia a quello che mangiate, ricordatevi che questa è una consuetudine che rimanda all’anno di fondazione dell’antica repubblica che è nientemeno che l’839 dopo Cristo.

La bruschetta del Birecto (Atrani) e la pizza ai piedi del Duomo di Amalfi, alla Pizzeria Sant’Andrea.

Se siete appassionati di forni a legna e pizze con ingredienti locali, Sant’Andrea, la pizzeria ai piedi del Duomo di Amalfi dedicato proprio al santo dell’omonima croce, è una destinazione irrinunciabile. La pizza con gli ingredienti dei monti Lattari è un’autentica raccolta di memorabilia alimentari locali.

Le paste dei Cartari: pesce e pomodoro trionfano. Qui si gustano anche i formati casarecci come i famigerati scialatielli, nati proprio ad Amalfi.

Salendo invece verso la valle di Amalfi, dopo poche centinaia di metri dal Duomo c’è la trattoria dei Cartari. Le ricette che si gustano qui sono il vero cuore della tradizione amalfitana, soprattutto per quanto riguarda antipasti e primi. Equilibrio unico tra ingredienti di mare e terra, ai Cartari si gustano le pietanze in caratteristici, enormi piatti colorati in ceramica locale.



Society - 29/11/2018

Il “Vero amore” di Mario Schifano ricordato a Milano

Uno dei più grandi esponenti dell'arte italiana del Novecento è ricordato da oggi a Milano presso [...]

Design of desire - 25/05/2020

A Pechino e Xian due Mall SKP a firma italiana

La Cina riparte dopo l’emergenza sanitaria. Segno della rinascita del più grande mercato luxury a [...]

Fashion - 14/05/2020

Moda occhiali di tendenza primavera estate 2020

Le tendenze primavera estate sono sempre molto diverse anno dopo anno, in particolare l’estate è [...]

Top