Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 03/06/2019

Terramare Experience, in Puglia l’accoglienza diffusa in un piccolo borgo

Il viaggio inteso come esperienza a Mola di Bari. Quindi tutti appartamenti disseminati nel villaggio e contatto con gli abitanti.

Alla scoperta della terra di Puglia, la terra del mare e del sole con il buon cibo. A Mola di Bari, 20 km a sud del capoluogo pugliese, si è creato questo inedito network di piccole e accoglienti strutture concentrate nella fascia storica centrale, dove c’è anche un magnifico castello aragonese. Ma ci sono anche destinazioni rurali con il mix terra e mare da esplorare.

L’operazione si chiama TerrAmare Experience, un concetto che rappresenta l’insieme di esperienze per far vivere il territorio in modo “local”, autentico e genuino. Si vuole far apprezzare un’idea di vacanza che oltre al turismo artistico e culturale, al mare e al relax, e il divertimento, valorizzi il viaggio perché sia un‘esperienza di vita, attraverso percorsi che portano il turista a toccare la terra, a raccoglierne e lavorarne i frutti e a goderne gli odori e i sapori. A guardare il mare come un mondo di lavoro, tradizioni, storia e cultura.

Mola di Bari ha una particolare peculiarità con eccellenze storiche nella cultura, pesca e agricoltura, Gastronomia. A pochi chilometri di distanza da Bari e dai principali luoghi di interesse turistico e culturale in Puglia: da Polignano a Mare a Conversano, da Monopoli alla Valle d’Itria, con Alberobello e Castellana Grotte, oltre a Martina Franca, Castel del Monte e la prossima Capitale Europea della Cultura, Matera, già patrimonio dell’UNESCO, sita nella vicina Basilicata.

Un territorio ricco di possibilità, che ora si esplicano in una rete di accoglienza diffusa per meglio raccontare la cultura del luogo.

TerrAmare, associazione di imprenditori molesi, mira a creare una connessione tra chi riesce quotidianamente a migliorare il proprio contesto e quello in cui vive, creando opportunità lavorative e lavorando per costruire reti che possano unire, anziché muri da valicare e scavalcare.

L’obiettivo principale è stato quello di associarsi, raggiunto nello scorso novembre, grazie ad una Assemblea che ha eletto il proprio organo Direttivo ed ha presentato la propria volontà di cooperare con gli amministratori locali, provinciali e regionali per garantire a Mola di Bari una crescita adeguata ai propri orizzonti.

Tenuta Pinto possiede tante anime: quella di resort, quella di country house, di agriturismo e di azienda agricola.

SISTEMAZIONI – Sul lungomare, con splendida terrazza sul mare, c’è il 106 Maison de Charme, un top standard B&B ispirato alla cultura e al design marinaro molese.

Sapori di masseria invece Dal Canonico, un’antica villa padronale in zona Brenca. Casadamare è invece una sistemazione in una palazzina di interesse storico con cinque camere per essere nel vero centro del paese.

Un piccolo B&B in un palazzo ottocentesco è invece Casa Crispi rimodernato con design accogliente e famigliare. Al Duomo è invece un pregiato edificio fondato nel 1600 recentemente ristrutturato con un solarium che si affaccia sul rosone della chiesa Madre di Mola. Tenuta Pinto è la masseria a conduzione famigliare che apre le porte per eventi, soggiorni e formula countryhouse agriturismo.

 

 



Leisure - 29/11/2019

“Non erano solo canzonette”, in mostra a Bologna l’Italia musicale del Novecento

In scena a Bologna, presso gli spazi di Palazzo Belloni dal 29 Novembre 2019 al 12 Aprile 2020, "NOI [...]

Design of desire - 05/03/2019

“Segni esemplari”, la tipografia in mostra alla Pilotta di Parma

Si è da poco concluso l’anno in cui ricorreva il bicentenario della pubblicazione del Manuale tip [...]

Leisure - 14/03/2019

Giorgio Pasotti e le verità dell’animo umano

Tornato in tv, Giorgio Pasotti ha subito riacquistato la centralità della scena nello showbiz itali [...]

Top