17 Novembre 2023

Vacanza invernale alle terme più belle d’Europa

I benefici delle acque e l'intrattenimento: dalle Spa in Belgio ai Bagni Széchenyi di Budapest in Ungheria.

17 Novembre 2023

Vacanza invernale alle terme più belle d’Europa

I benefici delle acque e l'intrattenimento: dalle Spa in Belgio ai Bagni Széchenyi di Budapest in Ungheria.

17 Novembre 2023

Vacanza invernale alle terme più belle d’Europa

I benefici delle acque e l'intrattenimento: dalle Spa in Belgio ai Bagni Széchenyi di Budapest in Ungheria.

Un soggiorno invernale alle terme è una tipologia decisamente interessante di vacanza perché, per sua natura, offre un mix di benessere (negli stabilimenti termali vengono offerti moltissimi trattamenti wellness), salute (sono diversi i problemi che trovano giovamento dalle acque termali) e divertimento (le città termali hanno una spiccata vocazione turistica). Le terme d’Europa, specie d’inverno soddisfano tutto questo.

In Italia e nel resto d’Europa si trovano infatti città termali di grande interesse turistico; fra le tante ne abbiamo scelte due particolarmente note, le Terme di Spa in Belgio e i Bagni Széchenyi di Budapest in Ungheria.

Le terme di Spa

Le terme di Spa si trovano in Vallonia. Spa è un comune di lingua francese situato nella provincia di Liegi e conosciuto per le sue acque termali fin dall’epoca romana. È una delle più importanti città termali d’Europa e dal 2021 è patrimonio dell’umanità Unesco.

Nello spazio termale di Spa si effettuano hammam (bagni di vapore caldi), saune, aquagym, sedute rilassanti e terapia a base di raggi infrarossi.

I Bagni Széchenyi di Budapest

Non c’è bisogno di stare a descrivere quanto meravigliosa sia la città di Budapest. Per quanto riguarda le terme, fra i vari stabilimenti uno dei più noti è quello dei Bagni Széchenyi, una delle terme più grandi d’Europa.

L’acqua di questo stabilimento termale ha proprietà terapeutiche sfruttate per la cura di varie patologie articolari. C’è anche una sorgente di acqua minerale indicata per chi soffre di gastrite cronica, reflusso gastroesofageo e problemi alle vie urinarie. Sono disponibili anche vasche idromassaggio per attività di divertimento e relax. Vari sono anche i trattamenti benessere.

Come organizzare una vacanza alle terme?

Se si opta per una vacanza alle terme è ovviamente importante scegliere la destinazione giusta; al di là dell’aspetto turistico è importante recarsi in uno stabilimento termale che offra i servizi più interessanti. Se per esempio si coglie l’occasione per cercare di alleviare una determinata problematica di salute è opportuno verificare quali benefici offrono le acque termali dello stabilimento.

Una volta scelta la destinazione si dovrà scegliere il luogo per il soggiorno; se si ha la possibilità di prenotare con un certo anticipo è probabile che si riesca a ottenere un certo sconto. È bene anche verificare se ci sono convenzioni tra le terme e l’hotel dove si andrà ad alloggiare.

Infine, è necessario ricordarsi di mettere in valigia tutto l’occorrente per le sedute alle terme: costumi da bagno, teli bagno, accappatoi ecc.

Raggiungere l’aeroporto comodamente per iniziare le proprie vacanze

Se si è scelta una destinazione europea piuttosto lontana, è opportuno conoscere le modalità più pratiche per raggiungere l’aeroporto.

Si può optare per l’auto, il taxi o il treno, o ancora la navetta aeroportuale.

Tra le varie navette, un’opzione interessante è il servizio Flibco, che collega diversi centri città con gli aeroporti italiani più importanti, tra cui due in partenza dal capoluogo piemontese. Tra queste citiamo la Torino Caselle e la Torino Malpensa. A bordo dei bus è disponibile il servizio di wi-fi gratuito e quello di prese USB per la ricarica dello smartphone o di altri dispositivi. I sedili sono particolarmente comodi, anche per persone con mobilità ridotta.

I biglietti possono essere prenotati online pagando comodamente con carta di credito, carta di debito, PayPal o direttamente sulla navetta (ovviamente se c’è disponibilità di posti). È possibile cancellare e riprogrammare la prenotazione fino a sei ore prima della partenza e, qualora si perda la navetta, si può usare il biglietto per la partenza successiva senza costi aggiuntivi. Sono disponibili anche codici sconto, come quello VIAGGIA-10, con cui si ottiene il diritto a una riduzione del 10% sul prossimo viaggio sulle varie tratte. Per scoprire di più sugli sconti della Torino caselle o di altre tratte, vi invitiamo a consultare il sito web.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Treatwell tratta bene le donne

Sono talmente tanti gli utenti che si affidano a Treatwell, che periodicamente vengono realizzati anche studi statistici. Quali sono le

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”