13 Ottobre 2018

Vietri sul mare, dove la ceramica è arte pubblica ora arriva l’Unesco

Patrimonio immateriale: la lavorazione antica che viene fatta nella capitale dell'artigianato in costiera amalfitana.

13 Ottobre 2018

Vietri sul mare, dove la ceramica è arte pubblica ora arriva l’Unesco

Patrimonio immateriale: la lavorazione antica che viene fatta nella capitale dell'artigianato in costiera amalfitana.

13 Ottobre 2018

Vietri sul mare, dove la ceramica è arte pubblica ora arriva l’Unesco

Patrimonio immateriale: la lavorazione antica che viene fatta nella capitale dell'artigianato in costiera amalfitana.

Dopo averlo fortemente sostenuto e promosso, la Cna di Salerno è pronta a garantire il suo contributo al successivo percorso per raggiungere l’obiettivo di attribuire il marchio di Bene Immateriale UNESCO alla ceramica vietrese.

Tra le realtà produttive più famose, la Ceramica Artistica Solimene è una azienda italiana con una tradizione centenaria. Oggi come allora la produzione è interamente realizzata a mano nella sede a Vietri Sul Mare. Una produzione interamente realizzata da esperti artigiani con antiche tecniche di lavorazione e decorata unicamente a mano con motivi e figure appartenenti all’affascinante cultura mediterranea. Che si ritrovano in case e negozi di tutto il mondo, come il ristorante Corallo alla Rinascente di Milano, una delle ultime consegne.

La Fabbrica di Ceramiche Artistiche Solimene a Vietri Sul Mare, vicino Salerno.

Ci sono buone speranze perché la ceramica italiana piace nel mondo ed è già riconosciuta patrimonio in altri aspetti. Il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, con le preziose testimonianze che custodisce di questa arte nel mondo, è stato riconosciuto come “Monumento testimone  di una cultura di pace”, secondo il programma lanciato dall’UNESCO nell’anno 2000, anno per la Cultura di Pace. Il MIC è stato accolto con il titolo di “Espressione dell’arte ceramica nel Mondo”.

Le tante botteghe artigiane presenti a Vietri sul Mare, ognuna diversa per stile di produzione, sono una ricchezza da tutelare.

SOLIMENE ART – Fondata nel 2003, Solimene Art è un ottimo esempio di artigianalità Made in Italy.

Il lavoro artigianale tramandato da quattro generazioni, si fonde con la rielaborazione di metodi e trame stilistiche per dar vita a collezioni di ceramiche dal gusto contemporaneo e dall’alto valore artistico.

“Nella figura dell’artigiano vedo una devozione  –dice l’artigiano Pierfrancesco Solimene – Noi diamo vita ad un oggetto prendendocene cura durante l’intero processo produttivo, per poi lasciare a qualcun altro il piacere di goderselo”.

La ceramica vietrese di Solimene Art. Le nuove collezioni.

ceramiche di Vietri ha datato quest’antichissima tradizione addirittura al V secolo a.C.. Fino al 1800, poi, Vietri è stato legato come comune alla vicina Cava e quindi nella valle che congiunge le due città ancora oggi ci sono laboratori di lavorazione ceramica.

I colori leggeri e tenui, il giallo dei limoni e il verde acquamarina del mare differenziano queste produzioni dalla vicina storica arte ceramica napoletana.

Vietri Sul Mare, a un chilometro da Salerno, è il primo comune della costiera amalfitana che si estende fino a Positano.

La fascinazione con la procedura e la decorazione manuale da parte degli artisti di altre nazioni ha prodotto col tempo varie e interessanti contaminazioni. Tanto che nel Novecento c’è stato il “periodo tedesco” della ceramica vietrese proprio dato dagli incontri con i creativi che arrivavano qui da tutta Europa.

Oltre che visitare i laboratori, a Vietri si può andare ad ammirare l’unico posto, al momento, dove è esposta la storia ceramica locale. Il Museo si trova sulla strada per il vicino comune di Raito, all’interno del complesso di Villa Guariglia, la magnifica residenza estiva del patrimonio provinciale di Salerno nel 1970, grazie al lascito del proprietario Raffaele Guariglia, Ambasciatore d’Italia, dell’Ordine di Malta e ministro degli Esteri del governo Badoglio.

Read in:

Picture of Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Christian D’Antonio (Salerno,1974) è direttore responsabile della testata online di lifestyle thewaymagazine.it. Iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 2004, ha scritto due libri sulla musica pop, partecipato come speaker a eventi e convegni su argomenti di tendenza e luxury. Ha creato con The Way Magazine e il supporto del team di FD Media Group format di incontri pubblici su innovazione e design per la Milano Digital Week e la Milano Design Week. Ha curato per diversi anni eventi pubblici durante la Milano Music Week. È attualmente ospite tv nei talk show di Damiano Gallo di Discovery Italia. Ha curato per il quartiere NoLo a Milano rassegne di moda, arte e spettacolo dal 2017. In qualità di giudice, ha presenziato alle manifestazioni Sannolo Milano, Positive Business Awards, Accademia pizza doc, Cooking is real, Positano fashion day, Milan Legal Week.
Ti potrebbe interessare:

A Gabriele Corsi piace Officina36

Agli uomini attenti alle tendenze moda piace lo stile OFFICINA36. Tra questi anche Gabriele Corsi, (Roma, 28 luglio 1971), attore

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”