18 Maggio 2017

Andrea Salpetre e l’arte partecipata che abbatte il degrado

L'intervento con tecniche miste di elaborazioni fotografiche sarà installato durante lo Zu Art Day a NoLo Milano.

18 Maggio 2017

Andrea Salpetre e l’arte partecipata che abbatte il degrado

L'intervento con tecniche miste di elaborazioni fotografiche sarà installato durante lo Zu Art Day a NoLo Milano.

18 Maggio 2017

Andrea Salpetre e l’arte partecipata che abbatte il degrado

L'intervento con tecniche miste di elaborazioni fotografiche sarà installato durante lo Zu Art Day a NoLo Milano.

Il crowdfunding sta appassionando anche artisti e amanti dell’arte. E se l’arte partecipata serve alle città per eliminare il degrado e abbellire le nostre strade, che ben venga. Ci hanno pensato i vulcanici organizzatori dello Zu Art Day (la speaker radiofonica Petra Loreggian in testa) nel quartiere dei creativi di Milano, NoLo, che hanno chiamato Andrea Salpetre, noto artista toscano che vive e lavora a Milano, per realizzare 180, la nuova installazione di street art che fa parte del progetto ARNOLD (Art in NoLo Social District) del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, ideato e realizzato dal docente Davide Fassi.

Abbiamo visto un’anteprima dell’opera in scala, presso il nuovo spazio dell’artista KnO3 in via Venini e possiamo riferirvi che tutta la forza espressiva e comunicativa dell’arte di Salpetre, che parte dalle foto analogiche e le rimaneggia in digitale, è veicolata in questa realizzazione di grandi dimensioni. L’installazione permanente infatti verrà collocata definitivamente in area pubblica domenica 11 giugno, nel corso del​ Zu Art Day & Looper Fest 2017​, evento internazionale di urban art in programma dal 9 all’11 giugno in via G. Zuretti a Milano.

L'opera finita in via Zuretti a milano per un happening in programma l'11 giugno 2017.
L’opera finita in via Zuretti a milano per un happening in programma l’11 giugno 2017.

180 è un’opera permanente finalizzata alla riqualificazione urbana partecipata del Vicolo del Fontanile in Via Zuretti a Milano, dove verrà installata. Realizzata ​con opere fotografiche e contaminazioni pittoriche su alluminio spatolato (​formato 10.80×2.30 metri), sarà composta di 180 immagini differenti ciascuna “adottata” da “cittadini sostenitori dell’arte”.
I “cittadini sostenitori dell’arte” collaborano fattivamente alla realizzazione di questo progetto di arte popolare attraverso la ​sottoscrizione di una quota simbolica di 100 euro​. In questo modo​ c​iascun cittadino adotterà un tassello dell’opera​ formato cm 30×42 che rimarrà sul muro con il proprio nome. Lo stesso tassello, nel formato 50x70cm, insieme alla certificazione d’autore e alla monografia dell’opera sarà di proprietà del singolo “sostenitore”.

Per sostenere il progetto e saperne di più collegatevi qui.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Read in:

English English Italian Italian
Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Ti potrebbe interessare:

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?