Magazine - Fine Living People

Per Natale, Aspen e Cortina sono la patria dei worksumers

Anche per le vacanze invernali i dipendenti volontari dallo smart working cercano le città smart. L'Osservatorio Copernico le ha elencate.

Relax e famiglia sono sinonimi di Natale. Ma vuoi mettere evitare di smaltire email e telefonate al rientro dalle ferie? Come si può ovviare all’incubo dell’accumulo?

Ecco che i worksumers, consumatori vacanzieri che non smettono di lavorare, anche se in maniera soft durante le pause, hanno esigenze di consumo in relazione al loro lavoro, sono sempre più alla ricerca di spazi innovativi e interattivi. Lo dice l’Osservatorio di COPERNICO Where Things Happen che individua soluzioni di svago/lavoro in città così come in montagna o al mare, che privilegiano connessione veloce, scrivanie e caffè, ma anche un ambiente stimolante e divertente.

Il Natale a Cortina: un classico per danarosi e da adesso, anche per worksumers.

Il Natale a Cortina: un classico per danarosi e da adesso, anche per worksumers.

CORTINA

La meta invernale per eccellenza degli imprenditori offre alcune possibilità per lavorare in flessibilità, come le hall degli hotel, come quella dell’Hotel De La Poste, dell’Ancora, del Bellevue o dell’Ambra, dove l’ottimo aperitivo è coniugato anche al networking disimpegnato. A Cortina basta anche recarsi al centralissimo L’Enoteca o alla Baita Fraina o ancora alla bottega del vino Villa Sandi per tessere relazioni con i businessman cosmopolita. Alcuni rifugi della zona come la baita Piè Tofana (accessibile anche in auto) oppure El Camineto, sono attrezzati con elettricità e sale lettura.

ASPEN

Aspen è una meta mondana, glamour e costosa in Colorado, Usa. Capita spesso di incrociare qualche vip sulle varie piste o in funivia. Ma Aspen non è solo neve. Il centro storico della città, con i suoi edifici caratteristici in mattoncini rossi e una storia che tradisce il vecchio West, è affascinante, soprattutto per chi ama girovagare fra boutique di lusso e bar raffinati. I pranzi d’affari si fanno al ristorante Element 47 all’interno dell’hotel Little Nell, mentre per una sessione di lavoro in tranquillità, il luogo ideale è l’elegante living room dell’Hotel Jerome.

 

NEW YORK

La capitale natalizia per eccellenza offre non solo postazioni smart da Starbucks. C’è la capillare rete di WeWork e la iper-trendy Soho House, l’accogliente lobby del Marlton Hotel. La città non dorme mai e così i suoi smart-workers.

 

VIENNA

Al Cafè Heiner c’è una perfetta work-life balance, con i tempi delle colazioni  d’altre epoche e i ritrovati tecnologici adatti a quella che stiamo vivendo. Atmosfera imperiale, eleganza e fasto presso il Café Sacher, istituzione culinaria e culturale, dove si fa la celebre torta. Il Das Kolin offre invece brunch e cocktail, anche all’aperto nel colorato Schanigarten, l’area esterna del locale.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Leisure - 18/06/2016

Fabbri lancia il cocktail low alcohol

Se Fabbri sbarca al Duomo di Milano è un evento di classe di sicuro. Per il “bere moderato”, nu [...]

Design of desire - 07/02/2018

A Valencia la biennale dei materiali ha un hotel incorporato

A Valencia il design e la creatività addirittura ricostruiscono un hotel in una fiera. Fino a vener [...]

Fashion - 05/02/2017

Ied Firenze e Landini Tessuti a Première Vision con la creatività dei giovani

Un interessante esperimento di creatività, innovazione e partnership made in Italy porterà u [...]

Top