Magazine - Fine Living People

Festival del giornalismo alimentare a Torino, avanti il novel food

Il cibo legalizzato di provenienza alternativa. Tre giorni di dibattiti e comunicazione sul tema e su molto altro.

Sarà il novel food e la comunicazione intorno alla nuova frontiera dell’alimentazione a essere protagonista di un importante evento a Torino dal 22 al 24 febbraio 2018.
Al Centro Congressi “Torino Incontra” della Camera di commercio di Torino ci sarà la terza edizione del Festival del Giornalismo Alimentare.
Il Festival del giornalismo alimentare a Torino.

Il Festival del giornalismo alimentare a Torino.

IL NOVEL FOOD – Novel Food è determinato dal fatto che non è consumato da un significativo gruppo di umani in Europa prima il 15 maggio 1997, che è la data della prima legge a riguardo.

Ingloba i cibi tecnologici, nuove fonti di vitamine o estratti da cibi già esistenti, come gli olii richi di fosfolipidi. Ma anche i semi di chia, gli alimenti trattati con gli UV. Ovviamente ci sono anche le farini super-proteiche degli insetti che tanto hanno destato scalpore. Tutti i novel food devono passare il vaglio della Commissione Europea, devono recare certificato di sicurezza, senza svantaggi nutrizionali per il consumatore.

Secondo un recente documento dell’Efsa, l’Autorità garante a livello europeo in materia, il novel food può anche comprendere gli olii ricchi di omega 3, derivati dalle nanotecnologie e i fitosteroli.

IL PROGRAMMA DI TORINO – Il Festival si articola su tre giorni di confronto circa il cibo e l’alimentazione, attraverso un’alternanza di panel di approfondimento, eventi collaterali, laboratori ed educational sul territorio per una platea eterogenea di giornalisti, comunicatori, foodblogger, aziende, istituzioni, uffici stampa, scienziati, alimentaristi e influencer italiani e internazionali.

L’evento sarà tra i primi appuntamenti dell'”anno del cibo italiano nel mondo“, proclamato dal Ministero dei beni e delle attività culturali con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Su Rai Radio 1, che seguirà tutti i lavori dedicando alla manifestazione, verrà dedicata l’intera puntata della trasmissione Coltivando il futuro di sabato 24 febbraio alla manifestazione con un focus sulla Valle d’Aosta.
Ci sarà uno spazio di confronto tra vegani e onnivori, in collaborazione con la rivista Funny Vegan, mentre panel di approfondimento saranno dedicati a prodotti “eccellenti” come latte, formaggio e carne e a una risorsa sempre più preziosa: l’acqua. Attenzione, poi, agli sprechi alimentari, anche attraverso progetti come Una Buona Occasione della Regione Piemonte; alle etichette e ai “nuovi cibi”, tra costume, informazione sanitaria e cambiamenti climatici. La comunicazione delle aziende food sarà un altro dei temi di riflessione, tra gestione di crisi e trappole del web e dei social media.


Society - 31/10/2018

FujiLab, un trio pop che fa arte condivisa a NoLo

FujiLab è un laboratorio artistico a Milano. Comprende tre artisti materici che hanno la passione p [...]

Trends - 20/07/2017

Aperitivo, il rito che riunisce l’Italia e lo stile millennial

All'estero lo hanno capito da tempo: un rito che unisce l'Italia da nord a sud c'è e si chiama aper [...]

Leisure - 02/03/2020

Michael Baker alla batteria, cronaca di un’audizione privata

Il 28 febbraio 2020 è stata una giornata memorabile: abbiamo ascoltato Michael Baker, leggendario b [...]

Top