Magazine - Fine Living People

Homi, segnali di ripartenza per fashion e jewels

Fino al 22 settembre 150 le aziende confermate nel segno della continuità e del rilancio dell'artigianato.

Il salone internazionale dedicato all’accessorio moda, al bijoux e del gioiello trendy Homi Fashion&Jewels Exhibition è pronto ad andare in scena dal 19 al 22 settembre prossimi insieme ai 150 marchi delle aziende espositrici che hanno scelto la rassegna per tornare a guardare con positività al futuro.

E il settore riparte con un messaggio positivo e in totale sicurezza. Il salone internazionale, unico evento dedicato completamente all’accessorio moda, al bijoux e del gioiello trendy, risponde all’appello del Made in Italy per un nuovo inizio del comparto ed è pronto ad andare in scena dal 19 al 22 settembre prossimi, all’interno di Fiera Milano (Rho), con 150 marchi, espressione della migliore artigianalità e creatività.

Negli ultimi mesi gli organizzatori si sono concentrati su un continuo e attento confronto con espositori e visitatori, al fine di costruire un evento utile e mirato a riconnettere relazioni, business e opportunità.

Si è lavorato quindi in due direzioni: da un lato in maniera sinergica con gli altri attori della filiera fashion italiana, scegliendo quindi di organizzare la kermesse in contemporanea con gli altri saloni come MICAM, Mipel, LINEAPELLE e TheOneMilano, proprio in ottica di sistema. Dall’altro si è voluto fare squadra con le aziende di riferimento del comparto, con azioni concrete di accesso al credito facilitato per la partecipazione, grazie a partnership con alcuni tra i principali istituti finanziari e grazie anche al recente provvedimento di SIMEST che fornisce un concreto sostegno e incoraggiamento agli espositori italiani. Importante anche la creazione della nuova community digitale Fiera Milano Platform dedicata a espositori, visitatori, buyer, giornalisti, blogger e opinion leader, che offre l’opportunità a ogni azienda di rimanere al passo con i repentini cambiamenti dettati dal digitale, entrando a far parte di un ecosistema sano e tecnologico, fondato sui valori del business. Una trasformazione del salone in ottica phigital, per rendere più agevole l’interazione tra compratori e aziende con un ecosistema di servizi dedicati. E ancora una volta i marchi di riferimento hanno riconosciuto il ruolo primario di HOMI Fashion&Jewels Exhibition come acceleratore di business, confermando la loro presenza fisica alla manifestazione-evento. Non c’è però business senza sicurezza. I protocolli messi in atto dal salone riguardano l’accesso e la permanenza in fiera a 360 gradi. Tra i provvedimenti adottati, oltre alle rivisitate modalità di ingresso in ottica digitale, sono state ulteriormente affinate le linee guida per la gestione dei flussi dei visitatori: dalle fasi di registrazione, all’arrivo presso i quartieri fieristici, passando per le regole di pulizia e igiene, ma anche attraverso percorsi strutturati più ampi e regolari che possano guidare il visitatore all’interno dei padiglioni, le aree comuni e i punti di ristoro.

Foto di apertura: Patrizia Falcone Art Jewels a Homi 2020.



Design of desire - 27/05/2019

Officine Gullo omaggia l’antica Firenze con la cucina “FIORENTINA”

Officine Gullo rende omaggio alla bellezza e alla raffinatezza italiana con la nuova linea di macchi [...]

Society - 07/03/2017

Davide Giliberti, la bellezza di essere un gentleman

Davide Giliberti ha la bellezza e l'eleganza anche nel passo. Quando cammina e mi viene incontro non [...]

Leisure - 19/02/2018

L’anima e il sangue di Caravaggio in viaggio per l’Italia

Esce oggi e resterà nelle sale fino al 21 febbraio Caravaggio. L’anima e il sangue. Un film d [...]

Top