23 Maggio 2022

Il gin d’estate, idea da mille colori

Una decina di distillati, diversi tra loro da consumare lisci o col tonic. Perfetto per le sere calde d’estate o da consumare durante eventi. In riva al mare o per svago.

23 Maggio 2022

Il gin d’estate, idea da mille colori

Una decina di distillati, diversi tra loro da consumare lisci o col tonic. Perfetto per le sere calde d’estate o da consumare durante eventi. In riva al mare o per svago.

23 Maggio 2022

Il gin d’estate, idea da mille colori

Una decina di distillati, diversi tra loro da consumare lisci o col tonic. Perfetto per le sere calde d’estate o da consumare durante eventi. In riva al mare o per svago.

Una decina di distillati, diversi tra loro ma tutti buoni da consumare lisci o in versione Gin Tonic. Perfetto per le sere calde d’estate o da consumare durante gli eventi che: per fortuna sono ritornati dopo il Covid. In riva al mare poi, sarebbe al top. In questa vetrina troverete il Gin che racchiude lo spirito di Favignana (isola delle Egadi) quello che mostra con orgoglio sulla bottiglia, il disegno della seducente Valentina Crepax, ha 80 anni ma non li dimostra. E poi, il quello che proviene dalla Brianza se pensavate di trovare solo mobili, vi sbagliavate. A seguire: il famosissimo Bomaby Sapphire, quello che cambia colore, sino a quello che si può personalizzare.

La bottiglia molto fashion del Gin Bombay Sapphire. Accanto, l’istallazione del 2021 per il progetto Behind The Canvas Opera.

Gruppo Bacardi. Bombay Sapphire Premium inglese, con la sua iconica bottiglia blu, molto famosa e glamuor ! La bottiglia e il nome stesso del brand prendono origine dalla popolarità che il Gin ha riscosso durante il periodo di dominazione coloniale britannica dell’India (il Raj britannico), il nome del distillato si riferisce alla Stella di Bombay, uno zaffiro di 182 carati trovato in Sri Lanka e attualmente custodito al National Museum of Natural History di Washington. Una curiosità interessante: è proprio quella riferita alla presenza dell’effige della Queen Victoria sulla bottiglia, per ricordare appunto la dominazione britannica. In stile London Dry, è caratterizzato da tre cicli di distillazione. Al naso esprime un mix di erbe vegetali aromatiche di alloro, salvia, timo e con violetta e glicine. Il brand è molto legato al mondo del design e della creatività. Nella seconda foto un’istallazione del 2021 per il progetto Behind The Canvas, ovvero la realizzazione del primo NFT collettivo realizzato durante una diretta Instagram che ha dato vita alla prima opera digitale collettiva. L’azienda è sempre in movimento con nuove iniziative, aste, eventi: www.bombaysapphire.com

Le bottiglie decorate con il disegno di Valentina Crepax.

Genziana Distillati. Valentina Milano Gin N°1, 80 anni e non sentirli! Il distillato è realizzato con ginepro, biancospino, alloro e foglie di quercia. Cristallino nell’aspetto, risulta netto all’impatto del ginepro su cui si appoggiano le note leggermente balsamiche e quelle erbacee dell’allora e della foglia di alloro. Ideale per il @Negroni. Il fratello Milano Dry è simile e meno spigoloso, confortante e ideale per il @Martini Dry. La bottiglia molto particolare è un omaggio a Guido Crepax, il milanese autore della sensualissima Valentina. Nata il giorno di Natale del 1942, ha quasi 80 anni ma il personaggio è attualissimo ! I Sono distribuiti da: www.stripandspirit.it

Il Gin Foresta, made in Brianza. Accanto, il box con 4 Gin mignon.

Eugin Distilleria Indipendente. La prima distilleria di Gin in Brianza, a Meda ……dove non ci sono solo mobili ! Eugin Foresta, è un London Dry Full Strenght. Realizzato artigianalmente risulta un distillato potente e aromatico. Gli ingredienti: bacche di ginepro, semi di coriandolo, radice di angelica, gemme di betulla, corteccia di quercia, semi di abete e nocciole crude. Gradazione piena, nel quale si è ricercato l’equilibrio tra potenza aromatica e gli ingredienti utilizzati, superiori alla norma. Si avranno, sentori di foglie e di piante di bosco, frutta secca e il ginepro si intensifica durante la miscelazione. Nella seconda foto la box Eugin che contiene 4 versioni di Gin London Dry, i nomi sono quelli delle 4 stagioni: Primavera, Autunno, Inverno ed Estate. In bottiglie da 0.20 cl. Perfetta per un regalo, sicuramente gradito. Li trovate su: www.eugindistilleria.it

Il Gin Malfy in versione Gin Rosa. A destra, il Gin in versione limone e la sua scatola a cerchi colorati.

Pernod Ricard. Malfy Gin Rosa. E’ baciato dal sole questo Gin, Made in Italy e riflette i colori e i sapori della Costiera Amalfitana. 9 botaniche: bacche di ginepro della Toscana raccolte a mano, limone della Costiera Amalfitana e di Sicilia, pompelmo rosa siciliano, arance rosse di Sicilia, semi di coriandolo, radice di liquirizia, radice di angelica, corteccia di cassia e radice di iris. Il suo nome è un tributo alla costiera Amalfitana, dove nel lontano 1055 alcuni monaci – si racconta per motivi medicinali – crearono l’antesignano del Gin contemporaneo, immergendo bacche di ginepro nell’alcool. Il gin rosa è caratterizzato una grande personalità, delineata dai suoi aromi amari e agrumati del pompelmo. La bottiglia esteticamente attraente con i suoi cerchi colorati evocativi delle scorze di agrumi, suo segno distintivo. Sembra una bottiglia di un raffinato profumo. La famiglia Malfy comprende, oltre Gin Rosa, la versione originale, al limone e all’arancia rossa di Sicilia. www.malfygin.com

Gin Premium Spirit, con l’etichetta dedicata. A destra, Effect Gin, dove è stata decisa la ricetta del distillato preferito.

@Liquorepersonalizzato. E’ un compositore on line che con pochi step permetterà di avere un distillato su misura. Basterà essere solo un po’ tecnologici: così da scegliere il tipo di liquore preferito (Gin, Amaro o liquori della tradizione), decidere la ricetta scegliendo le botaniche più gradite e regolando l’intensità. Si potrà personalizzare l’etichetta direttamente online scegliendo tra i modelli grafici a disposizione o caricare l’etichetta direttamente dal proprio computer. Nelle foto: il Gin Premium Spirit, distillato creato da Matteo D. con l’etichetta personalizzata dedicata a Davide. Nell’altra foto il prodotto personalizzato “Effect Gin”, dove è stata decisa la composizione delle botaniche che si preferiscono. Il tutto per chi ama la personalizzazione, gli amanti del Gin o per fare un regalo, una bottiglia per rendere un evento unico: da usare anche come bomboniera per il matrimonio o altro. www.liquorepersonalizzato.it

La bottiglia del Gin che cambia colore. Il Gin Distinto, con un cocktail coloratissimo.

Cillario & Marazzi. Distinto, Gin italiano London Dry che cambia colore. Prodotto artigianalmente in esclusiva (per Italianorchards) realizzato con alambicco a vapore discontinuo, alcool di grano biologico italiano. 14 erbe botaniche e un colore viola dato dal naturale fiore thailandese Butterfly Pea Flower. Un distillato secco, bilanciato  da lievi sentori fruttati. Una curiosità cambia colore: grazie a una reazione chimica con il chinino della tonica, si otterrà un gin dai toni rosa perla. Si sposa bene con il Vermouth Dry, qui il colore reagisce al freddo trasformandosi in un blu elettrico spettacolare. Distribuito da www.bottegadeglispiriti.it

Il Gin Venice, fotografato in laguna. E poi servito su un motoscafo che arriva al Ponte di Rialto, la grande bellezza.

Spices. Gin Venice, un gioiello della Serenissima !  Prodotto artigianale racchiuso in una bottiglia gioiello decorata con un particolare: il rostro della gondola (fero da prua, in veneziano !). Fa parte della collezione Murrina realizzata a mano dai maestri Vetrai di Murano. Gin elegante ed ispirato alla storia e alle spezie della Repubblica di Venezia, prodotto artigianalmente in piccoli lotti da 500 pezzi. Un certificato accompagna ogni bottiglia, riportando un numero romano come identificatore della garanzia. Il Gin è realizzato con bacche di ginepro, pepe nero, coriandolo, cardamomo, grani del paradiso, buccia di limone e Santonico ( pianta erbacea aromatica che si trova solo in laguna). Anche il packaging si presenta elegantemente: il distillato è venduto in un elegante scatola nera decorata.  www.ginvenice.com 

Il gin nella destinazione siciliana di Favignana. Foto di Carlotta Vigo.

Isola di Favignana Gin è il nome del distillato dell’affascinante isola di Favignana. L’isola messa in bottiglia. Un prodotto realizzato grazie ad una buona dose di Favignana con le altre botaniche: radici di angelica e semi di coriandolo. Ma anche assenzio, elicriso, rosmarino, camomilla romana, menta dolce e verbena. Da non dimenticare le tre erbe raccolte proprio sulla bella isola: limone, ulivo e il mirto selvatico. Isola di Favignana Gin è una nuova realtà sull’isola delle Egadi che, da più di sei mesi opera nell’isola e nei campi. La distillazione avviene a Torino presso la Torino distillati. Anche l’etichetta porta tracce dell’isola, infatti è opera di Gaspare Bertolini, pittore isolano. I titolari del brand hanno preso anche la decisione di non distillare sull’isola, di non impiantare una distilleria che andrebbe a deturpare l’ambiente, ma hanno investito le energie in campo. Per difendere l’isola perché sia sempre più bella. www.isoladifavignana.store

Foto del Gin nella bottiglia in grès decorata. Nella seconda foto il box in legno con un grande bicchiere.

Hamburg Distilling. Knut Hansen Dry Gin. Gin del navigatore, creato da due ragazzi ad Amburgo: Kaspar & Martin. La bottiglia è in grès porcellanato, decorata dal volto del navigatore l’avventuriero Knut Hansen, dai profondi occhi blu. Un distillato fresco, con note un po’ dolci e fruttate e bilanciate dalle noti del ginepro e da quelle erbacee, con un tocco di menta fresca. La confezione in legno, contiene anche un grande bicchiere in terracotta decorata. Sarà un regalo perfetto per chi ama il Gin e il mare, visto il personaggio al quale è stato dedicato il decoro. Distribuito in esclusiva in l’Italia da : www.dovel.it

Naturæ Gin, ingegno e natura made in Italy.

Naturæ Gin. Gin del un brand che produce gin ecosostenibili ispirati alla natura: Fructetum. La start- up nata a giugno del 2021, fondata da due amici appassionati di gin, Diego Sgarbossa, tecnico dei servizi della ristorazione, e Carlo De Filippo, perito agrario. La sua prima referenza Naturæ Gin, è stata proclamata lo scorso anno con il Best Italian London Dry Gin, trionfando come miglior prodotto della propria categoria a livello nazionale, puntando anche alla selezione mondiale.

 Fructetum ha una gradazione alcolica di 43% vol. distillato in piccoli lotti secondo il disciplinare del London Dry Gin. Le botaniche impiegate sono di origine italiana e lavorate in maniera artigianale, facendo in modo che ogni passaggio della produzione sia il più sostenibile possibile. Ginepro, bergamotto, scorza d’arancia, rosa canina, semi di coriandolo, mela e pepe cubebe rendono questo distillato fresco che presenta al palato note agrumate dal finale speziato. Bere Fructetum significa brindare alla salvaguardia dell’’ambiente. Le bottiglie sono in vetro PCR 100% riciclato e il packaging e gli imballaggi sono plastic-free; inoltre parte dei ricavati delle vendite vengono devoluti a Treedom, una piattaforma che permette di piantare alberi a distanza e seguirne la crescita. Ciò a permesso a Naturæ Gin di essere un brand carbon negative. www.naturaegin.it

In foto d’apertura: Da Portofino a Portonovi. La nuova rotta imperdibile per i bon-vivant passa da due iconiche Riviere del Mediterraneo: quel simbolo della Dolce Vita, che dagli anni ’60 a oggi vede protagonista la perla della Liguria, e quella vibrante e contemporanea adagiata sulla costa adriatica che fronteggia il Belpaese, in Montenegro. Per valorizzare questa connessione e fissarla sulla mappa dei viaggiatori internazionali più esigenti, il brand di ospitalità ultra-lusso One&Only ha confermato una partnership con Portofino Dry Gin per il lancio di una nuova Beach Gin Station all’interno del primo resort del Gruppo in Europa: One&Only Portonovi.

Read in:

English English Italian Italian
Antonella Galimberti

Antonella Galimberti

Antonella Galimberti è un’esperta di design dal piglio frizzante e curioso. Da 40 anni si definisce una giornalista “Design-victim” che passa il tempo lavorando e divertendosi a caccia delle ultime tendenze e novità. La sua specialità è la trasversalità: cogliere un tratto emergente nelle proposte della produzione ed elevarlo a fil rouge innovativo e inedito. Il territorio su cui si muove, quindi, confina con l’abitare, lo stare a tavola, l’intrattenimento e il piacere della scoperta dei viaggi.
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?