20 Febbraio 2023

Il mondo dei cocktail in gara a St. Moritz

"Once Upon Glühwein" del bar del Klum Hotel è il miglior drink. Lo ha inventato Andrea Paci che ha vinto in una competition in 20 location esclusive.

20 Febbraio 2023

Il mondo dei cocktail in gara a St. Moritz

"Once Upon Glühwein" del bar del Klum Hotel è il miglior drink. Lo ha inventato Andrea Paci che ha vinto in una competition in 20 location esclusive.

20 Febbraio 2023

Il mondo dei cocktail in gara a St. Moritz

"Once Upon Glühwein" del bar del Klum Hotel è il miglior drink. Lo ha inventato Andrea Paci che ha vinto in una competition in 20 location esclusive.

Si è conclusa la prima edizione della St. Moritz Cocktail Week e Andrea Paci, Chef del Bar del Kulm Country Club, il bar del Kulm Hotel con il design firmato da Lord Norman Foster, è stato incoronato come il miglior bartender della prima edizione della kermesse protagonista della perla dell’Engadina.

Il drink, premiato come Best Cocktail 2023 di St. Moritz, si chiama Once Upon Glühwein in onore della bevanda calda della tradizione invernale locale che Andrea Paci ha trasformato in un elegante punch da aperitivo.

Nella foto di Agostina Schenone, il vincitore Andrea Paci. Nel 2022 aveva trionfato anche alla terza edizione della Como Lake Cocktail Week.

A valutare il cocktail che Andrea Paci ha servito al Kulm Country Club durante la St. Moritz Cocktail Week sono stati cinque giudici internazionali: Remy Savage – innovatore mixologist e owner di Bar Nouveau di Paris, A Bar with Shapes for a Name di Londra e Bordeaux e dell’Abstract Bistro di Lyon -, Martina Bonci – Bar Manager di Gucci Giardino 25 di Firenze -, Taweechai Frick – Brand Ambassador di Pernod Ricard Swiss -, Penelope Vaglini – giornalista, digital content coordinator per Robb Report Italia, co-founder di Coqtail Milano e Academy Chair per l’Italia nei The World’s 50 Best Bars – e Annalisa Testa, giornalista e founder delle Cocktail week di St. Moritz e del Lago di Como. Andrea Paci ha ottenuto il più alto punteggio sotto il profilo tecnico, estetico e sensoriale, rispondendo inoltre perfettamente alla richiesta di realizzare un drink che celebrasse la storia dell’Engadina.

Il best Cocktail di St. Moritz, che per l’occasione è stato accompagnato da un food pairing firmato dallo chef Daniel Müller del Kulm Hotel, rimarrà nella drink list del Kulm Country Club e diventerà ambassador del progetto della St. Moritz Cocktail Week che a febbraio 2024 tornerà in Engadina a far tintinnare i bicchieri dei migliori cocktail bar della più esclusiva “Alpine destination” al mondo in una nuova mixology experience a cinque stelle.

La kermesse alla prima edizione, celebra l’arte della miscelazione con un palinsesto di esclusivi appuntamenti nei migliori cocktail bar della località, tra sfarzo e mondanità.

Dal Lago di Como, culla dell’evento nato nel 2019 diventato ormai un appuntamento consolidato nel settore food and beverage, al lago ghiacciato di St. Moritz, il progetto che celebra l’arte della miscelazione di qualità si sposta sulla neve per una mixology experience che coinvolgerà i migliori cocktail bar della città, partendo dal leggendario Badrutt’s Palace Hotel dove, mercoledì 15 febbraio, nel suo King’s Social House, il primo night club della Svizzera, si brinderà all’inizio delle danze. 

Visto il successo dell’edizione sul Lago di Como, St. Moritz ha invitato la Como Lake Cocktail Week a fare da trait d’union tra i due laghi portando in Engadina la prima edizione della nuova manifestazione in Svizzera per offrire ai cocktail lovers una mixology experience che coinvolgerà i migliori cocktail bar della città. «L’obiettivo della St. Moritz Cocktail Week è quello di educare al bere responsabile e di qualità e di rafforzare le sinergie sul territorio. Con l’importante supporto di St. Moritz offriremo ai cocktail lovers un’experience multisensoriale che diventa manifesto di una nuova ondata di creatività e sperimentazione che prende vita dietro al bancone del bar», dichiara Annalisa Testa, giornalista e founder dell’evento.

«La St. Moritz Cocktail Week è stata pensata come una collaborazione a lungo termine con gli organizzatori della popolare Como Lake Cocktail Week», conferma Marijana Jakic, Brand Manager St. Moritz. «Condividiamo un profilo di ospiti simile a quello del Lago di Como e con questa partnership possiamo beneficiare di sinergie durante le stagioni estive e invernali. Con la St. Moritz Cocktail Week creiamo allo stesso tempo una nuova offerta che si rivolgerà in particolare alle generazioni più giovani».

LOCATION

20 location e 4 giorni dedicati al bere di qualità, alla scoperta della storia del territorio dell’Engadina

La settimana nasce dall’idea di creare un percorso di tasting ed experience che coinvolge quasi 20 location selezionate dall’organizzazione secondo standard qualitativi tra Grand Hotel 5 stelle, storici street-bar e ristoranti stellati, fino alle nuove aperture attese per la stagione invernale 2022/23. Ecco così lo storico Renaissance Bar del Badrutt’s Palace Hotel, cuore pulsante della nightlife di St. Moritz, e il suo King’s Social House, il neo bistrot che sposa la cucina dello Chef Jason Atherton. Poi il bar del Kulm Country Club con il design firmato da Lord Norman Foster, il glamorous Kempinski Grand Hotel des Bains con il suo Bar & Lobby da poco rinnovato, il leggendario Anto’s Bar del Suvretta House, lo Sky Bar – il rooftop dell’Hotel Monopol – e il Piano Bar dell’Hotel Schweizerhof. E poi Hato, Balthazar e Balthazar Downtown – nuovo tempio della cucina andalusa di Paco Morales appena approdato a St. Moritz – e Gamma’s at Scala, pop-up bar che è sede della Cocktail Competition. Fino agli scenografici cocktail bar in quota: dal Paradiso, il Mountain Club con vista sul lago ghiacciato, al White Marmot Restaurant & Bar fino al nuovo Celeste Bistrot, nuovo gioiello a Salastrains del ristorante Krone, fino all’apertura più attesa della winter season: la nuova Langosteria a Chesa Chantarella, prima location ad alta quota che si aggiunge a quelle di Milano e Parigiea quella nella splendida Baia di Paraggi in Liguria. Alla lista dei “members” della St. Moritz Cocktail Week si aggiunge anche un’art-installation, il Roth Bar, disegnato da Björn, Oddur e Einar Roth, figlio e nipoti dell’artista svizzero di origine tedesca Dieter Roth, adesso in esposizione all’Hauser & Wirth St. Moritz.

Foto di Laura Benaglia

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Alla Taomoda Week le foto di Max Vadukul

In occasione della Taomoda Week, in svolgimento a Taormina in Sicilia, durante l’evento “Fotografia, libri, innovazione e comunicazione digitale”, il fotografo

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”