Magazine - Fine Living People

La birra: il relax a casa aumenta la scelta e il desiderio di svago

I triofi imprenditoriali di Bombeer di Bobo Vieri, Doppio Malto che la commercializza online. E all'estero fanno scuola le storie di Brewdog, Corona e Slovenia.

Gran parte delle giornate sono svolte in casa, lasciandoci così sognare tempi migliori in cui ricominciare a vivere all’aria aperta. La birra può essere (se bevuta moderatamente come The Way Magazine promuove) un modo per svagarsi e complice le belle giornate da vivere sul balcone di casa o nei parchi limitrofi quando le regole lo consentono. Un proprio momento di relax, una fuga dalla quotidianità che si può ritrovare in tante cose, che siano un luogo fisico o più semplicemente una sensazione che ci allontana dallo stress. In epoca Covid-19 il legame tra gli italiani e la bevanda rinfrescante, dalle mille sfumature e colori, rimane indissolubile e si rafforza, adattandosi al cambiamento delle abitudini di consumo. È quanto emerge dalla ricerca condotta recentemente da BVA Doxa per AssoBirra, dove il numero di italiani che acquista birra online cresce del 19%: di questi, 1 su 4 dichiara di aver iniziato ad utilizzare il canale e-commerce proprio durante il primo lockdown. Tra i numerosi vantaggi dell’acquisto in rete prevale la possibilità di informarsi più approfonditamente (69%) e di lasciarsi ispirare dall’ampia varietà di birra presente nelle vetrine virtuali (43%).


Corona Extra nasce nel 1925 nel birrificio Modelo di Città del Messico. Nata e cresciuta sulla spiaggia, Corona è ogg i la birra messicana più amata a livello internazionale, esportata in più di 130 Paesi. Il colore dorato, il gusto leggero e rinfrescante, il rito del lime fanno di Corona la birra perfetta per vivere i momenti che contano e riconnettersi con il proprio lato migliore.

CORONA FA L’APERITIVOCorona, brand di eccellenza di AB InBev, anche in questa stagione così particolare, invita tutti a disconnettersi dalla routine quotidiana per cercare il proprio angolo di paradiso, quel momento di relax capace di riconciliarci con tutto ovunque.

Una delle occasioni che sicuramente più si identifica in questo ideale di paradiso è l’aperitivo: è il momento di disconnessione per eccellenza per tutti gli italiani che, quando scatta la sua ora, staccano la spina dalla routine. L’aperitivo è ormai una tradizione e registra di anno in anno una crescita costante. È anche una certezza che dall’Italia si espande all’estero, trasformandosi ovunque sempre più in sinonimo di relax. Per questo, Corona celebra il momento dell’aperitivo allineandosi alla perfezione con il suo mood grazie alla sua freschezza, al gusto leggero e alla capacità di abbinarsi con proposte culinarie che, nelle loro mille sfaccettature da Nord a Sud, lo rendono davvero inimitabile.

È questo il fulcro della stagione 2021 di Corona, che sfocia anche nella campagna digital e tv intitolata Dove inizia il paradiso. Grazie a una programmazione dedicata su Facebook, Instagram e YouTube, lunga 7 mesi, Corona porterà online e sui social il suo aperitivo, coinvolgendo il pubblico nella celebrazione del proprio momento perfetto, tra brindisi, lime e tramonti che lo rendono davvero unico. La creatività di Nachtlab Agency, la pianificazione è a cura di Vizeum.In tv, invece, Corona sarà on air fino ad ottobre con uno spot che racconta la ricerca del momento perfetto di relax: un luogo speciale, gli amici e una Corona con una fetta di lime. Basta davvero poco per creare uno scenario simile, perché Corona c’è sempre – come recita il voice over che accompagna le immagini – dove inizia il paradiso, anche in questo momento particolare, in un contesto più digitale e casalingo. La campagna, con la creatività firmata da draftLine Europe e pianificazione a cura di Vizeum, sarà live su tutte le principali emittenti televisive con video da 15”.

Inoltre, Corona propone a tutti i suoi consumatori L’Aperitivo con Corona, un’iniziativa pensata per rendere il proprio aperitivo ancora più unico. Tutti coloro che acquisteranno nella grande distribuzione i prodotti aderenti a L’Aperitivo con Corona, per un ammontare di 6,99 euro in un unico scontrino, possono registrare i propri dati sul sito setaperitivo.corona-extra.it per ricevere in regalo l’esclusivo set contenente tagliere e apribottiglie Corona, perfetto per l’aperitivo. L’operazione è valida da giovedì 25 marzo fino a giovedì 17 giugno 2021. Il regolamento completo è disponibile online.

Bobo Vieri ha lanciato la Birra Del Bomber. Bombeer è una birra lager non filtrata prodotta con materie prime di alta qualità e 100% Made in Italy. Birra a bassa fermentazione prodotta esclusivamente con malto d’orzo made in Italy.

LA BOMBEER DI VIERI – Di sicuro il campione Bobo Vieri non sbaglia mai, neanche in campo imprenditoriale. Ora lancia la Bombeer rosa, la prima birra nella storia dedicata a tutte le donne. Ed è già un grande successo sui social. 

Vieri, con un passato indimenticabile e glorioso nel mondo del calcio, ora con la sua Bombeer s’impone sul mercato senza mezzo termini. Si tratta di un grande progetto che nasce dall’unione con 25h Holding, una start up che fa capo all’imprenditore Driss El Faria (uno dei guru per la creazione di brand e posizionamento sul mercato dei prodotti). 

Così, dopo la Bombeer bianca e azzurra (legata agli Europei di calcio), nasce quella dedicata alle donne. Un vero omaggio che sta praticamente spopolando ovunque. Tra l’altro Bombeer ha chiuso accordi con Gros (la grande catena dei supermercati capitolini e sembra quasi fatta anche con Conad). Sei mesi fa, in piena pandemia, Bombeer è praticamente nata ed esplosa. Un vero exploit che ha fatto interrogare tutti: addetti ai lavori e consumatori. Il collega bomber Francesco Totti ha ricevuto un po’ di bottiglie Bombeer, come ha fatto sapere in una storia su Instagram. Ed anche lui ha brindato a tutta birra. 

Insomma, Vieri resta un punto di riferimento anche come imprenditore. Dopo aver fatto parlare di sé nel mondo dello sport e della musica, ora vira totalmente strizzando l’occhio all’imprenditoria. La sua birra si candida ad essere quella del bomber per antonomasia. Quella che sarà consumata nella prossima estate, che è alle porte. 

Ma nessuno dimentica quel Vieri super bomber in campo. Sicuramente, il gol rimasto nella storia è quello segnato il 21 ottobre 1997. Gara valida per il secondo turno della Coppa Uefa, Vieri mise a segno una rete epocale. Anche Gianluca Vacchi la ricorda in modo chiaro. “Il gol con l’Atletico è il più bello della storia. Tutti muti”, dice il famoso influencer. 

DA FINALBORGO – La beer de malum è una birra dal colore leggermente torbido, soffice al palato prodotta con la mela Carla che le conferisce un gusto unico. La si trova da Sensu a Finalborgo, uno dei tre nuclei urbani formanti l’abitato di Finale Ligure, comune in provincia di Savona. Lavorazione di eccellenze locali dalla coltivazione al prodotto finito che includono un birrificio artigianale e prodotti locali.

IN SLOVENIABirra dalla terra del luppolo. La birra ha una lunga tradizione in Slovenia, ma negli ultimi anni birre artigianali con ingredienti diversi hanno viziato gli amanti della birra. Oltre ai due più grandi birrifici sloveni – Laško nell’omonima città e Union a Lubiana – negli ultimi anni sono nati moltissimi microbirrifici, ad oggi più di 100. La storia della birra inizia tra le verdi piantagioni di luppolo. Lo sapevi che la Slovenia è uno dei maggiori produttori “di oro verde” al mondo? Il centro di sloveno del luppolo è la Bassa Valle della Savinja, dove si può conoscere più a fondo la tradizione della birra e del luppolo nell’Ecomuseo della coltivazione del luppolo e della produzione della birra a Žalec. Qui, passeggiando nel cuore della città incontrerai una fontana molto speciale da cui sgorga birra. Da ogni rubinetto della fontana potrai versarti un decilitro delle varie birre locali. Per questo è necessario un bicchiere speciale dotato di un chip, che è possibile acquistare in diversi punti vendita.

BrewDog darà vita a un bosco di 2.050 acri di cui 1.400 piantumati con latifoglie native e 650
acri di ripristino delle torbiere in conformità con il codice Woodland Carbon, il codice Peatland.
Oltre a ridurre le emissioni di carbonio, la creazione di nuovi di boschi promuove anche la
biodiversità, l’attenuazione naturale delle inondazioni e guida lo sviluppo economico rurale.

GLI SCOZZESI GREEN – Il birrificio artigianale scozzese BrewDog, con l’aiuto di una foresta di 2.000 acri e di un piano di investimenti da 30 milioni di sterline, diventa il primo produttore di birra al mondo con un saldo negativo di emissioni di CO2.

Da sempre impegnato a combattere il cambiamento climatico e a cercare di avere un impatto positivo sul pianeta, BrewDog ha annunciato oggi di aver compiuto un passo senza precedenti e di aver conseguito l’ambito risultato di diventare il primo produttore di birra al mondo con un’impronta carbon negative, immettendo nell’aria una quantità di ossigeno doppia rispetto alla produzione annua di CO2 derivante dai processi produttivi.

ORDINI ONLINE IN ITALIA -In Italia, Doppio Malto nell’aprile 2020 ha inaugurato il proprio canale di vendita online, distribuendo in meno di un anno circa 30 mila bottiglie in tutto il territorio nazionale. Le vendite vanno a gonfie vele con un importante tasso di fidelizzazione e il 29% degli utenti che ha effettuato almeno due ordini. Il mastro birraio di Doppio Malto Simone Brusadelli spiega: “Le tipologie di birra sono numerose e la scelta potrebbe sembrare difficile. C’è chi sceglie in base alla gradazione alcolica, al tipo di fermentazione, o alle sfumature del gusto, chi invece in base alla propria personalità. Predilezioni individuali a parte, la birra è la bevanda adatta a una molteplicità di occasioni. Ad esempio, tra le birre più consumate durante le partite di calcio c’è la English Strong Ale, una birra ad alta fermentazione con una forte personalità. Per la visione di film e serie tv si tende a preferire, invece, un gusto più ricercato, come quello della Triple Honey Ipa, un blend perfetto tra diversi stili, con spiccate note di miele di castagno e caramello bilanciate dalla luppolatura americana, o della classica Pils dal colore giallo paglierino, dal gusto delicato di cerali e crosta di pane, con un fresco finale luppolato. Per un aperitivo home made in videochiamata con gli amici suggerisco una IPA, una Ale che ha segnato la storia e che continua ad essere sempre alla moda, con note di caramello e luppolo in un perfetto mix. Una cosa è certa: la birra unisce e crea un’esperienza da condividere”.

Nella foto di Eleonora Lupini, una tipica scena di una home night 2020-21: giochi da tavola e birra.

ORDINI ONLINE NEL MONDO – Negli Stati Uniti, invece, secondo una ricerca di Nielsen pubblicata da Forbes, la vendita di birra in rete è cresciuta del 42% a marzo 2020. Oltre all’e-commerce, aggiunge AssoBirra, più del 50% degli italiani ha ordinato birra da asporto da locali, bar e pizzerie vicino a casa, supportando così il settore della ristorazione ancora in difficoltà. Fenomeno verificato anche in Spagna dove il mese scorso, come riportato da Ibero Economía, dopo la comunicazione della chiusura anticipata dei locali a Madrid, la vendita di birra è aumentata dell’11,3%: aumento significativo, seppur lontano dal 78% dello scorso marzo, quando all’annuncio delle prime restrizioni, gli spagnoli, come il resto del mondo, presero d’assalto i supermercati. Cambiano le modalità e il luogo di consumo, ma la birra continua ad accompagnare le serate di milioni di persone. Non a caso, più di 8 italiani su 10 pensa che la birra sia adatta a qualsiasi occasione (AssoBirra), dalla partita sul divano, all’aperitivo in call con gli amici, fino alla serata dedicata alla serie tv preferita.



Leisure - 31/12/2020

Nell’anno delle discoteche chiuse, la rimonta della disco

Le discoteche sono chiuse ma chi ha mai detto che l’atmosfera disco non possa essere portata dire [...]

Travel - 14/03/2020

Dimore e hotel di lusso (o di gusto) a Torino

Una città dal passato industriale e di grande prestigio a livello internazionale, non viene meno in [...]

Fashion - 09/03/2018

Montegallo s’inventa il cappello Saint Tropez

Montegallo Hats, designed by Alice Catena sono i cappelli made in Italy che nascono dal recupero dei [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!